Le statistiche di Torino e Cagliari: tra le due difese non c’è paragone

Le statistiche di Torino e Cagliari: tra le due difese non c’è paragone

Verso Torino – Cagliari / I granata hanno il quarto pacchetto arretrato della Serie A, i rossoblù il terzultimo. Il miglior marcatore è Ekdal, che al Torino sarebbe il terzo

 

I numeri descrivono Torino – Cagliari come una partita che vede i granata chiaramente favoriti. Non ci sono solo i dodici punti in classifica (31 contro 19) a dirlo, ma anche le altre principali statistiche.

DIFESE – Il pacchetto arretrato del Torino è da quarto posto: ciò si deve all’ottima qualità di singoli come Glik, Moretti, Maksimovic, Bovo e Jansson ma anche all’efficacia degli automatismi difensivi del Torino di Ventura, con Gazzi bravo a far filtro davanti alla difesa. Il Cagliari ha invece una difesa da zona retrocessione. In ciò ha influito l’interregno di Zeman, notoriamente non proprio un cultore del “catenaccio”; non si può dire però che l’arrivo di Zola abbia fatto diventare inviolabile la porta del neoacquisto Brkic, come dimostrano i 13 gol incassati in sei partite con “Magic Box” in panchina.

ATTACCHI – Per parecchie settimane il Torino è stato uno dei peggiori attacchi della Serie A. La svolta post-derby però ha portato migliorie in fase realizzativa, con tutti gli attaccanti andati a segno. Ora con 25 reti fatte il Torino è il 13° attacco del campionato italiano. Il Cagliari ha fatto quattro reti in più: l’attacco non è stato certamente pessimo ma ciò non basta per una classifica tranquilla. La dimostrazione che la base per un campionato tranquillo in questa Serie A è ormai la cura della fase difensiva.

CANNONIERI – Il Torino con Quagliarella (nove reti) ha il sesto miglior marcatore della Serie A. I giocatori del Cagliari andati in rete più volte sono Christian Sau ed Albin Ekdal, con quattro reti (per quest’ultimo tre in una sola partita, a San Siro contro l’Inter). Nel Torino sarebbero i terzi in classifica, dietro anche a Kamil Glik andato in rete cinque volte. Curiosamente, sia Cagliari che Torino sono andate in rete con 11 giocatori.

STATISTICHE IN CASA E IN TRASFERTA – Il Cagliari ha raccolto dieci punti in trasferta: da segnalare le goleade rifilate a Inter ed Empoli, ma anche i tre gol segnati al San Paolo, sotto la gestione Zeman, mentre con Zola sono arrivate sconfitte a Palermo (5-0) e a Bergamo (2-1) e un punto a Udine (2-2). Il Torino, dal canto suo, ha raccolto tra le mura amiche 17 dei suoi 31 punti, frutto di 4 vittorie, 5 pari e 2 sconfitte. Obiettivo dei granata, certamente, è centrare i tre punti e migliorare i numeri casalinghi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy