Le tre sentenze di Torino-Juventus: la personalità non manca

Le tre sentenze di Torino-Juventus: la personalità non manca

L’analisi / Ma i granata pagano l’assenza di un giocatore che faccia la differenza nell’ultimo passaggio

di Alberto Giulini, @albigiulini

TRE SENTENZE

Torino FC v Juventus - Serie A

Sabato sera il Toro di Walter Mazzarri ha subito un’immeritata sconfitta nel derby contro la Juventus. I granata hanno pagato un’ingenuità di Zaza, che ha portato al fallo di rigore di Ichazo su Mandzukic. Ecco le tre verità che lascia questa partita

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13963316 - 3 mesi fa

    il caro Cairo continua a prenderci in giro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. brusbi - 3 mesi fa

    Nella mediocre situazione italiana, ben rappresentata dalle figuracce europee, il Torino non è inferiore al Milan e quindi è del tutto lecito puntare alla Champions.
    Personalità e gioco sono stati infine raggiunti e con Falque in campo avremmo probabilmente segnato con la Juve.
    Il guaio sono i cambi. Ad ogni sostituzione la squadra peggiora. Bisogna sbarazzarsi al più presto di Zaza, Soriano e Berenguer.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. FVCG-70 - 3 mesi fa

    Sostanzialmente condivido le tre sentenze dell’articolo.
    Per questa ragione sabato sera dopo la partita ero furibondo…mai sconfitta fu più immeritata.

    Metterei l’accento sul tema dell’ultimo passaggio… Soriano sulla carta doveva essere il nuovo Ljajic e invece ha giocato poco e male.
    Su punizioni e calci d’angolo non creiamo mai un pericolo…

    In ultimo, pur riconoscendo una tangibile crescita alla squadra…
    1 punto nelle ultime due partite, zero goal fatti (anche se solo uno subito e su rigore), dal 6° al 10° posto in una sola giornata (aspettando l’Atalanta stasera) e… un punto in meno rispetto allo scorso anno.

    Mi spiace, ma per il momento i conti non tornano…

    PS vedere sabato sera il Gallo sotto la Maratona scattare su una punizione dietro la barriera per provare a segnare come fatto lo scorso anno non ricordo con chi, servito da Ljajic e chi doveva battere la punizione dormire…. è stato piuttosto triste…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 3 mesi fa

      Ognuno ha le proprie idee ma un pareggio, che porta 1 solo punto , sempre, puo arrivare per merito o per… fortuna. Questo campionato rispetto all’anno scorso è come i due pareggi. Bisogna riconoscere che il punteggio,oggi, va strettissimo. Non riconoscerlo è impossibile.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. FVCG-70 - 3 mesi fa

        Concordo assolutamente.
        La sconfitta ho premesso che era immeritata.
        La solidità difensiva però (innegabile), a mio modesto parere, non è supportata da un gioco incisivo in attacco (e non solo per carenza delel punte). A parte il derby, non abbiamo vinto delle partite, a Udine, a Bologna o a Cagliari, dove eravamo stati nettamente superiori.
        Per questo, per vederla solo con i numeri, ho scritto che i conti non tornano.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. MONDO - 3 mesi fa

    Le nostre speranze sono tutte nel Besiktas in grave crisi finanziaria …… se Gesù Bambino ci regalasse il probabile/fantastico ritorno di Liajic visto che per trattenenrlo dovrebbero scucire 6,5 mln ….!!!
    Sperando che la befana poi si porti via , almeno , Soriano .
    Ed abbiamo risolto gran parte dei ns problemi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. prawn - 3 mesi fa

    La quarta sentenza e’ che non facciamo mai goal, vediamo se almeno col sassuolo si riesce a gonfiare la rete avversaria, altrimenti sono cazzi amari, o in altre parole: cambiano interpreti, allenatori, giocatori, ma il decimo posto non ce lo toglie nessuno!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy