Leo Junior: “O’Maestro” simbolo del Toro verdeoro

Leo Junior: “O’Maestro” simbolo del Toro verdeoro

Figurine / Il laterale brasiliano compie oggi 64 anni

di Redazione Toro News

Era esattamente il 29 giugno 1954 quando a João Pessoa, comune brasiliano capitale dello Stato del Paraíba, nasceva Leovegildo Lins da Gama Junior; meglio conosciuto come Leo Junior. Il giocatore brasiliano è senza dubbio uno dei migliori giocatori stranieri che abbiano mai indossato la maglia del Torino, uno di quelli che maggiormente ha lasciato un’impronta nel cuore di tutti i tifosi granata.

Un inizio di carriera in madrepatria tra le fila del Flamengo, poi l’arrivo in Italia prima a Torino e poi a Pescara. Ma è proprio sotto la Mole che Junior ha lasciato i ricordi più dolci, conquistando a suon di classe e fantasia la fiducia e l’affetto di tutto l’ambiente granata. Era l’estate del 1984 quando il Torino versò 2 milioni di dollari nelle casse del club verdeoro, per assicurarsi uno dei giocatori più talentuosi dei suoi tempi. Arrivato sotto la Mole ormai trent’enne, Junior nel corso della sua militanza in granata venne soprannominato “papà Júnior”, per via dell’età avanzata e del suo carisma che lo fece diventare tra i giocatori più rispettati all’interno dello spogliatoio. “O’Maestro” giocò 3 stagioni a Torino prima di trasferirsi a Pescara, per lui in granata uno score degno di nota: 119 presenze e 18 reti.

Dopo aver appeso gli scarpini al chiodo nel 1993 nel Flamengo, il brasiliano ha continuato a dedicare parte del suo tempo al Torino, partecipando attivamente, tra le altre cose, agli eventi per la ricostruzione del Filadelfia.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Zio Fabri - 3 mesi fa

    Auguri ‘Fabuloso'(Favoloso), sono del 1970 e Lui è il più grande giocatore che io abbia mai visto con la maglia del Toro. Ho avuto la fortuna di conoscerlo personalmente ed è davvero un Grande Uomo !

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy