Lerda mischia le carte

Lerda mischia le carte

Dal nostro inviato a Norcia
Stefano Brugnoli

Memori degli anni precedenti dove gli allenatori il giorno della viglia di una partita provavano la formazione oggi ci saremmo aspettati di capire chi poteva scendere in campo domani (ore 17 presso il centro sportivo dove si allena il Torino) invece Lerda ha fatto tutto l’allenamento mischiando le carte senza dare nessuna indicazione

Inizialmente si…

di Redazione Toro News

Dal nostro inviato a Norcia
Stefano Brugnoli

Memori degli anni precedenti dove gli allenatori il giorno della viglia di una partita provavano la formazione oggi ci saremmo aspettati di capire chi poteva scendere in campo domani (ore 17 presso il centro sportivo dove si allena il Torino) invece Lerda ha fatto tutto l’allenamento mischiando le carte senza dare nessuna indicazione

Inizialmente si sono affrontate due squadre con Pisano a far da jolly (nel gruppo anche Di Michele e Loviso) in un 9:9 dove Lerda faceva riprovare gli schemi con la squadra senza possesso palla che faceva da difesa passiva.

Poi ha diviso i due gruppi facendo un esercizio molto intenso di possesso palla coinvolgendo anche i portieri per poi terminare con tre minuti di partita con marcamento a uomo per puntare l’avversario e scaricare per il gol di prima. Il tema di costringere a giocare uno contro uno ha messo in difficoltà i calciatori in quanto in partita normalmente si adotta un’altro tipo di atteggiamento con la marcatura collettiva, qui invece dovevano sforzarsi di non perdere l’uomo e di cercare sempre di saltarlo per creare la superiorità numerica.

L’allenamento è poi terminato con una partita 9:9 su campo ridotto con questi schieramenti: Dalton; Rivalta, Carrieri, Pratali, Garofalo; Gorobsov, Cofie; Belingheri, Bianchi e Iunco con la maglietta bianca mentre con le casacche gialle c’erano Gomis; D’Ambrosio, Benedetti, Ogbonna, Rubin; Loviso, Zanetti; Braganca, Abbruscato, Di Michele

All’inizio dell’allenamento si è rivosto Suciu a macinare dei giri di campo mentre verso il termine è arrivato Salgado direttamente dal Cile, sugli spalti oltre cinquanta tifosi alcuni dei quali si difendevano dal sole con degli ombrelli, oltre allo striscine del Toro Club Aqui Terme si è notato anche quello di Toscana Granata oltre a un lenzuolo che invitava a sostenere il Toro indipendentemente dalla serie…questo è essere tifosi!

Domattina riposo in vista della partita pomeridiana che inizierà alle 17,30 contro l’Acd Viole

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy