Lerda non stravolge e si affida ai soliti

Lerda non stravolge e si affida ai soliti

di Edoardo Blandino

 

 

Alla fine verranno assegnati “solo” 3 punti, come qualsiasi altra gara del campionato, ma quella di questa sera non sarà un match normale. Il Torino affronta la capolista in un posticipo affascinante che obbligherà i granata, una volta per tutte, a mostrare la…

Commenta per primo!

di Edoardo Blandino

 

 

Alla fine verranno assegnati “solo” 3 punti, come qualsiasi altra gara del campionato, ma quella di questa sera non sarà un match normale. Il Torino affronta la capolista in un posticipo affascinante che obbligherà i granata, una volta per tutte, a mostrare la loro vera forza. Per questo match Lerda ha convocato 20 giocatori. Non recuperano Pratali e Gasbarroni, mentre Zanetti è a letto con la febbre. Diventa disponibile per la prima volta, però, Gabionetta.

In porta Rubinho è confermatissimo. Da quando è rientrato ha sempre sfoderato prestazioni di alto livello, conferendo sicurezza e tranquillità alla squadra. Davanti a lui una linea a 4. In mezzo Ogbonna è il titolare indiscusso. Sulla sinistra Zavagno verrà confermato dopo la prova positiva di Portogruaro, vista ancora l’assenza di Garofalo. Rimangono due posti per tre giocatori: D’Ambrosio, Rivalta e Di Cesare. Verosimilmente l’ex Juve Stabia si accomoderà in panchina, Rivalta verrà dirottato a destra e Di Cesare giocherà al fianco di Ogbonna. Nel caso fosse l’ex Chelsea ad essere escluso, Rivalta sarà spostato in centro.

In mezzo al campo dovrebbe essere confermato il quartetto titolare visto con il Pescara: Lazarevic e Pagano sugli esterni e De Vezze e De Feudis in mezzo. Lerda, tuttavia, potrebbe avere due piccoli dubbi. Il primo riguarda l’impiego del suo pallino Sgrigna al posto del neoarrivato a gennaio. Il secondo coinvolge l’altro acquisto del mercato di riparazione: Budel. Il regista potrebbe prendere il posto di un De Vezze in leggero calo. Gabionetta, invece, partirà dalla panchina e farà il suo ingresso in campo nella ripresa.

Davanti Bianchi farà coppia con Antenucci. Pellicori si accomoderà in panchina insieme a Sgrigna.

 

Probabile formazione Toro (4-4-2): Rubinho; Rivalta, Di Cesare, Ogbonna, Zavagno; Lazarevic, De Fezze, De Feudis, Pagano (Sgrigna); Bianchi, Antenucci. A disp.: Bassi, Cavanda, Budel, Obodo, Gabionetta, Sgrigna, Pellicori. All.: Lerda

 

(Foto: M. Dreosti)

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy