”L’importante è vincere il campionato”

”L’importante è vincere il campionato”

In conferenza stampa si è presentato il terzino mancino Luciano Zavagno. L’argentino s’è presentato subito molto allegro coi giornalisti a testimonianza del buon umore che sta regnando nello spogliatoio granata: ”Abbiamo lavorato molto a Sappada e ad Omegna – ha esordito – perchè Ventura ha dovuto spiegarci bene i suoi schemi e insegnarci il suo modo di vedere e volere il calcio

Rispetto alla sua…

Commenta per primo!

In conferenza stampa si è presentato il terzino mancino Luciano Zavagno. L’argentino s’è presentato subito molto allegro coi giornalisti a testimonianza del buon umore che sta regnando nello spogliatoio granata: ”Abbiamo lavorato molto a Sappada e ad Omegna – ha esordito – perchè Ventura ha dovuto spiegarci bene i suoi schemi e insegnarci il suo modo di vedere e volere il calcio

Rispetto alla sua precedente avventura col tecnico genovese a Pisa, però, qualcosa è cambiato: ”Il modulo ed il gioco basato sul possesso palla è sempre lo stesso, però sono cambiati alcuni movimenti offensivi: un parco attaccanti come quello del Toro, d’altronde, non ce l’hanno molte squadre. Anche in difesa, però, abbiamo modificato alcuni meccanismi di gioco: è un perfezionista e negli anni ha affinato il suo modo di giocare”.

Sulla stagione che sta per iniziare, poi, Zavagno s’è pronunciato: ”C’è entusiasmo e abbiamo più fiducia nei nostri mezzi: dobbiamo pensare solo all’obiettivo, ma ci crediamo”.

Anche sul confronto con Parisi – ”dillo pure.. siamo entrambi avanti con gli anni” ha scherzato lo stesso Zavagno coi giornalisti – non ha nascosto l’entusiasmo: ”L’anno scorso c’era Garofalo, quest’anno c’è lui: è chiaro che un giocatore vorrebbe sempre giocare, ma non c’è da patire la concorrenza. L’importante quest’anno è vincere il campionato”.

 

(foto: N.Campo)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy