Ventura presenta Torino-Atalanta: “Formazione simile a quella di San Siro”

Ventura presenta Torino-Atalanta: “Formazione simile a quella di San Siro”

Alla vigilia / Il tecnico incontra i giornalisti alla vigilia del match: “In campo per confermare quanto di buono fatto contro l’Inter. Vogliamo rendere orgogliosi i tifosi anche in casa, il cambio modulo da qui alla fine sarà difficile”

CLASSIFICA

Allegri, Ventura

Il tecnico Ventura presenta il match tra Torino e Atalanta, l’allenatore chiarisce subito il concetto legato alla classifica e all’ipotetica salvezza: “É un discorso che in realtà non ci aveva mai riguardato, sebbene nelle ultime giornate la distanza con chi sta sotto si era un po’ accorciata”.

IN CAMPO – “Domani sarà importante confermare quanto di buono fatto a San Siro contro l’Inter. Sinceramente non ci siamo mai posti il problema della classifica, quanto più delle prestazioni. Vogliamo davvero fare bene, i ragazzi e il pubblico ne hanno bisogno”.

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Polimagik - 12 mesi fa

    Concordo a pieno con Daniele! Sempre Forza Toro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Daniele abbiamo perso l'anima - 12 mesi fa

    Ormai cambiare giocatori ogni partita non dovrebbe provocare particolari problemi. Ci manca una vittoria per essere salvi al 100% e non c’è nient’altro da chiedere a questo campionato mediocre. Solo aspettare che finisca e l’anno prossimo preparare una squadra competitiva attorno a Belotti, Baselli, Zappacosta, Benassi, Jansson e aggiungo, Parigini e Barreca. Mantenendo Immobile, e acquistando due centrali e un regista (!!) saremmo forse a posto.
    Ah, dimenticavo: Il portiere. L’anno prossimo ci servirà un portiere..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. aterreno - 12 mesi fa

      La pensiamo uguale, panchina a due? Mandiamo una lettera a Cairo?

      Ue ma avete visto che Cairo cerca di comprarsi il gruppo RCS?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Maroso - 12 mesi fa

      Aggiungerei Prcic.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Maroso - 12 mesi fa

      IO inserirei anche Pircic, il regista ce l’ abbiamo in casa, finchè Baselli non decide di provare a fare lui il pace – maker.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy