Udinese-Torino, Ventura: “Non commento le chiacchiere da bar sul mio futuro”

Udinese-Torino, Ventura: “Non commento le chiacchiere da bar sul mio futuro”

Il tecnico: “Per la prossima stagione, cambiamenti necessari per dare nuovi stimoli. Dopo due anni così o si cambiano i giocatori o lo staff. Il prossimo modulo? Dipende dal mercato che faremo. Prima di Empoli una settimana a porte aperte in Sisport. A Udine Gaston Silva giocherà centrale e vorrei dare spazio ad Edera”

VOCI DI MERCATO

Torino FC v US Sassuolo Calcio - Serie A

Il finale di campionato si avvicina ed il numero di sfide da affrontare è sempre più ridotto: domani pomeriggio, fischio d’inizio alle ore 18.00, il Torino di Ventura sarà di scena sul campo dell’Udinese alla ricerca di tre punti importanti per questo ultimo tratto di stagione.

Dapprima il punto sulle voci legate alla sua permanenza in granata: “Mi verrebbe da chiedere a chi scrive se ha qualcosa di sostanzioso tra le mani o per destabilizzare. In quel caso sarebbe deprimente. Io sinceramente sono un po’ stupito, ma mi ero ripromesso di non affrontare più il problema. Le domande sul futuro non andrebbero fatte a me, non voglio più affrontare questo problema. Lo stesso vale per il calciomercato, dove si leggono tanti nomi che puntualmente non arrivano. Non commento il chiacchiericcio da bar”.

Sul calcio giocato: “Abbiamo ancora tanto lavoro da fare, nel calcio alla fine contano i risultati, ma qui quando sono arrivato c’era tanto da costruire. Prima ancora della promozione in Serie A, bisognava restituire la dignità alla piazza”.

18 commenti

18 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. ToroFuturo - 11 mesi fa

    Quindi l'”intellettuale” Ventura adesso enuncia dogmi tecnico-gestionali come fosse Ferguson, non curandosi delle chiacchiere da bar. Certo, a casa propria uno può illudersi di essere un re, ma vorrei ricordargli che trattasi soltanto di un buon allenatore di serie B e che quest’anno non è stato esonerato semplicemente perché il nostro Presidente è più attento alle plusvalenze che ai risultati sportivi. Laddove il nostro Presidente vorrà porsi invece tali traguardi, facendosi magari consigliare da qualcuno che sappia di calcio e ami il Toro, la Sua illusione svanirà e Lei tornerà mestamente ad allenare in provincia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Atanor - 11 mesi fa

    Ho un sogno nel cuore: Longo nuovo allenatore!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. aterreno - 11 mesi fa

    Miii, ho cannato il link, non volevo prendere per culo nessuno, sereno eh…

    Mi scuso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Nick - 11 mesi fa

    mister io la ritengo una persona seria e preparata ma é indubbio che la squadra va rinforzata soprattutto dal punto di vista tecnico a centrocampo. inoltre bisogna comprare giocatori piú duttili al cambio modulo e davvero cominciare ad avere alternative di gioco. finora abbiamo subito troppe volte, altrettante volte presi gol da calcio da fermo e abbiamo troppe poche volte imposto il nostro gioco. insomma credo a questo punto della stagione che volge alla fine qualche somma si debba pure tirare…
    non metto in dubbio lei ha valorizzati tanti giocatori e abbiamo una rosa di giovani molto valida ma vorrei cominciare a godere di altre soddisfazioni; non chiedo lo scudetto (almeno per ora) ma essere stabilmente nelle prime 8 non credo sia pretendere troppo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Atanor - 11 mesi fa

      Concordo in pieno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. RDS- toromaremmano - 11 mesi fa

    “Cambiamento di modulo proiettato per la prossima stagione? Dipende dal mercato: se vuoi giocare con gli esterni, devi prendere quattro esterni, per esempio. Se il mercato ci darà quattro esterni, allora avremo la possibilità di cambiare. Se non li troviamo, no: puoi restare dentro questa impostazione con magari qualche cambiamenti interno, come il trequartista. E poi, in generale, dipende dalle caratteristiche dei giocatori: in base a quello che si ha, per esempio, si può mettere una linea difensiva più avanzata o più arretrata. In base a questo, noi possiamo sviluppare delle tematiche. Per cui, a prescindere, è aria fritta: la società sa quali sono le linee guida per il prossimo mercato, ma prima di poter parlare di cambio modulo, devo avere dei giocatori con i quali poterlo praticare”.

    Questo è lo spezzone dell’ intervista di oggi copiato e incollato da un altro sito, quello che non capisco io comune mortale è come viene fatto il mercato da questa società, a sentire Ventura sembra che viene effettuato con una rete a strascico, compriamo quello che riusciamo a catturare con i (pochi soldi a dispozione) poi io assemblo il tutto.
    io ho sempre pensato per esempio che il tecnico ordina quattro esterni e la società fa di tutto per accontentarlo in base a il budget a disposizione , no che voglio quattro esterni me li prendi uno e io mi devo inventare un altro modulo, avevo già avuto sensore durante lo scorso anno con il caso Elka cercato a Gennaio e non più arrivato ma di fatto non sostituto con un altro fantasista, Senza polemica ma a le altre società funziona così?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Max63 - 11 mesi fa

    Il problema caro Ventura e che hai fatto giocare il toro come se fosse una squadra da bar!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. aterreno - 11 mesi fa

    Gaston Silva giocherà centrale hhaha di nuovo fuori ruolo, hahahaha

    Vai al Bar tu Ventura, sei veramente alla frutta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. AmmaMi71 - 11 mesi fa

      Di nuovo fuori ruolo?!! Ma che cacchio scrivi?! Il ruolo naturale di Gaston Silva è proprio Centrale sinistro di difesa!!! Per intenderci il posto di Moretti! Almeno prima di commentare giusto per insultare informati!…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. uassing - 11 mesi fa

      Sei tu che vai troppo al bar!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Clozza - 11 mesi fa

    Vattene Giampiero tanti ringraziamenti….fai felice il popolo granata!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Jerry - 11 mesi fa

    “Dopo anni di risultati importanti, o cambi i giocatori o cambi staff tecnico. E parlo in generale non del Torino. Se non fai questo, si entra nella routine ed è difficile trovare e dare nuovi stimoli”. Questo è un messaggio in codice alla società, ho gli rifanno la squadra o se ne va’… E secondo voi Cairo tra le due cose, quale sceglie? Quella meno onorosa ovviamente…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Belfagor - 11 mesi fa

    La solita montagna di stronzate di chi è arrivato alla fine dei suoi giorni e continua, esasperatamente, ad attaccarsi e a vivere di ricordi e di passato remoto, ovviamente con in tasca un contratto rinnovato da 1,3 milioni di euro lordi a stagione.

    L’ipocrisia lo squallore e la maleducazione di questo “vater” genovese sono veramente da voltastomaco.

    E adesso che hai “rantolato” le solite cazzate di sempre vai fuori dai coglioni, brutto idiota.

    La nostra Squadra ha bisogno di un allenatre giovane, che sia in grado di far giocare e valorizzare i nostri giovani talenti cstruendo un gioco spumeggiante e veloce, con schemi in grado di mettere in difficoltà qualunque squadra: pressing, gioco di prima, velocità di esecuzione e movimenti rapidi senza palla…e ci sarà veramente da divertirsi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. AmmaMi71 - 11 mesi fa

      Stai scrivendo una contraddizione dopo l’altra….se c’è un allenatore che ha valorizzato i giocatori del Toro è proprio Ventura!(Cerci,Immobile,Darmian,D’Ambrosio ecc ecc).
      La maleducazione mi pare di averla letta solo dai tuoi insulti, ma non dalle sue parole!
      Il fatto di avere un allenatore giovane non è automaticamente sinonimo di vincente! Vedi il buon Ranieri che sta vincendo lo scudetto in Inghilterra con il Leicester, non mi pare proprio di primo pelo….al contrario Stramaccioni o Zenga (allenatori giovani come vorresti tu) non mi è sembrato che abbiano fatto molto…e se stai pensando a Mihajlovic lascia stare perchè anche lui non è che abbia fatto tanto meglio…
      Poi de gustibus…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Belfagor - 11 mesi fa

        In effetti se i tuoi “gusti” equivalgono allo “spettacolo vergognoso” che abbiamo visto quest’anno, allora ho ben compreso da che “parte” stai. Evidentemente hai proprio il gusto dell’orrido, sia per quanto riguarda l’allenatore che per quanto riguarda gioco e squadra (giovani in panchina, fuori ruolo o ceduti senza nemmeno una minima possibilità e “senatori” e scoppiati dentro a far danno e a resuscitare i morti – tipo Totti, per fare un esempio recente, l’elenco sarebbe troppo lungo).

        Il ciclo è finito, i rapporti con lo spogliatoio sono pessimi ed in quanto ai nostri giovani che dovrebbero rientrare alla base, la presenza di costui farebbe solo e soltanto danni, visto quanto è successo quest’anno con Baselli, Zappacosta Prcic e Gaston Silva.

        P.S.: negli ultimi 15 minuti della partita contro il Sassuolo, questo buffone, anzichè continuare ad incitare la squadra e farsi sentire si è seduto in panchina e con la massima indifferenza e freddezza ha atteso la fine della partita. Personalmente un allenatore che si comporta in questo modo non ha alcun tipo di giustificazione e va cacciato a pedate nel sedere immediatamente.
        Scommetto che tu, invece, hai approvato in pieno…!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. gluca - 11 mesi fa

        purtroppo non quelli del vivaio granata nonostante lo scudetto e la coppa italia!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Frank Toro - 11 mesi fa

    Ancora con sta storia di quando è arrivato in serie b? Sono passati 5 anni e oggi la squadra gioca peggio del Crotone e del Trapani!

    Ancora con sta storia della programmazione?
    Quando sono andati via Cerci e Immobile raccontavi che non contano i nomi ma come giochi e così l anno dopo avere puntato su Barreto e Larrondo… quest’anno su Martinez e Amauri come alternative…

    Ancora con sta storia del modulo in funzione del mercato?
    È stato fatto un mercato senza pensare a programmare il futuro a centrocampo e a novembre avevate giá rinnovato il contratto di Vives…

    Ancora con sta storia dell essere fiero di essere del Toro?
    Noi tifosi lo saremo sempre
    Ma di come fai giocare la squadra ci vergognamo e ne siamo stufi e nauseati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Scott - 11 mesi fa

    Giusto! Sbagliata la domanda. Quella corretta è: se l’ambiente non la vuole più, lei rinuncia a 1,3 MLN?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy