Ljajic cecchino a tutto campo. E da trequartista…

Ljajic cecchino a tutto campo. E da trequartista…

Udinese-Torino 2-2 / Il numero 10 gioca a tutto campo e s’inventa un gol dei suoi: la sua mobilità offensiva lo rende valore assoluto

“Da quanto tempo non c’era nel Toro un giocatore in grado d’inventarsi, di sana pianta, un gol? Questa la domanda che si pone mezzo-mondo granata, se pensa al minuto 77 di Udinese-Torino. Adem Ljajic si scopre (?) un’altra volta decisivo alla sua maniera, bellissima e devastante, in quel di Udine, mettendo a segno una magia quasi dal nulla, che fissa il punteggio sul 2-2 con cui poi si concluderà il match della Dacia Arena.

Il numero 10 ha toccato palloni in tutte le zone del campo, come evidenzia la heat-map del giocatore: a sinistra ovviamente la maggiore area di influenza, ma-  soprattutto nel primo tempo – il talento serbo si è più volte scambiato con Boyé, per andare a crossare col suo piede preferito. Molto frequenti, inoltre, le scorribande centrali, a cercare gli uno-due nello stretto con Baselli e Belotti, ed è proprio qui – sulla trequarti nel 4-3-1-2 – che il numero 10 pare fare la differenza più ampia: in una di queste occasioni (la prima!) è inoltre nato il gol del momentaneo 0-1 di Benassi. Uomo a tutto campo, a volte anche utile in ripiegamento, Ljajic ha giocato ad Udine una partita pressoché totale, dimostrandosi il vero uomo in più di questo Toro, in grado di alzare sensibilmente il tasso tecnico e qualitativo della squadra. Il gol, poi, è un saggio delle sue caratteristiche, ed è stato realizzato col piede debole, il mancino, partendo quindi da destra e non da sinistra, a confermare la mobilità pressochè continua dell’ex Roma sul fronte offensivo.

Un pari, quello di Udine, che lascia l’amaro in bocca, ma che ha tra le sue note positive la conferma di un Ljajic devastante se lasciato libero di svariare. Mihajlovic si coccola il suo talento, tra bastone e carota, e lui lo ripaga con magie come quella di Udine, con l’interesse comune di fare il bene di questo Toro.

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Djordy64 - 1 mese fa

    A me vien da piangere invece se penso ai commenti di qualche saccente su questo e altri forum ai tempi del mercato . Quando Liaic si era preso il giusto tempo per pensare alla proposta del Toro chiedendo consiglio anche al padre. Ricordo molti che scrivevano” stia a casa sua , stia all’Inter vada dove vuole ma uno cosi non lo vogliamo” ” Meglio un giocatore piu motivato di questo ragazzo viziato” e cazzate simili.
    Come al solito criticeh e commenti pretestuosi servono a un cazzo e lasciano il tempo che trovano. Il Toro ha gente seria che sa quel che fa e sa chi è da Toro o no. Perchè non c’è un solo giocatore di questa Rosa che non sia da Toro. A prescindere dalla qualità non c’è nessuno che meriti critiche , neanche Padelli o Martinez tanto per citare due tra i piu criticati degli ultimi due anni. Figurarsi un giocatore come Adem Liaic che oltre che una classe immensa da Champions Legue, nelle partite con Lazio e Udinese ha mostrato pure carattere . Indomabile. Spero vivamente che Cairo possa blindarlo perchè se continua cosi a Giugno ci sara la coda dei Top club per accaparrarselo e Liaic , che non è falso, non ha mai nascosto la volontà di misurarsi ai livelli piu alti. Magari arriviamoci col Toro ai livelli piu alti cosi i Liaic gli Hart e i Belotti saranno piu invogliati a stare in granata piu di 1-2 anni per firmare insieme imprese memorabili.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. abatta68 - 1 mese fa

    Gran bel giocatore… se sarà capace di essere continuo per tutta la stagione sarà un bel vedere! Anche Lukic non mi è dispiaciuto…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. osvaldo - 1 mese fa

    Vi è da piangere a pensare che con un giocatore di gran classe, che ha giocato una straordinaria partita nel bel mezzo di una squadra con diversi valori tecnici medio alti,si torna da Udine con un punto e con una nuova sconfitta evitata per un pelo,tutto questo xchè la Società ancora una volta ha costruito l’INCOMPIUTA, non voluta e7o incapace di acquistare un centrale tecnico-tosto-veloce,come chiedeva l’allenatore! che potesse far coppia con un ottimo Castan.
    Sempre forza TORO
    Osvaldo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sysma_558 - 1 mese fa

      Beh Osvaldo anch’io rimpiango il fatto che nel primo tempo se avessimo chiuso il match forse loro non riuscivano a riprenderlo, però devi anche considerare che l’udinese con del neri è cambiata molto ed è diventata molto ostica e insidiosa (soprattutto in contropiede) poi stavamo giocando a casa loro. Quindi direi che tutto sommato il risultato è giusto. Piuttosto con l’inter andava fatto qualcosa di diverso.
      FVCG

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy