Luese-Torino 0-13: i Primavera si mettono in luce

Luese-Torino 0-13: i Primavera si mettono in luce

Amichevole / Nella partita di ieri, Mihajlovic, ha mandato in campo parecchi giocatori della Primavera

In occasione dell’amichevole di ieri contro la Luese, il Torino ha schierato in campo parecchi giocatori provenienti dalla Primavera, al fine di dargli spazio in più e farli familiarizzare con alcuni giocatori della prima squadra. Uno dei tanti è stato Matteo Rossetti, giovane centrocampista classe 98′, il quale è stato schierato da Mihajlovic a causa delle assenze di Benassi e Acquah, non disponibili perché impegnati con le rispettive nazionali. Il giovane mediano, ha sbloccato la partita dopo pochi minuti con un bel sinistro e, nel corso del match, ha sempre cercato il dialogo con i propri compagni e ha tentato più volte il tiro in porta. Il giocatore mostra già delle ottime caratteristiche, tra le quali spiccano il buon fisico e l’abilità di saper usare entrambi i piedi. E’ cresciuto nel settore giovanile del Torino e, per il neo allenatore della Primavera – Coppitelli – è già un titolare fisso in vista del nuovo campionato.

De Luca, Primavera, Luese-Torino

Altro giovane messo in campo dall’allenatore serbo è Manuel De Luca: giovane classe ’98, di ruolo attaccante, con un passato nelle giovanili dell’Inter. Il giovane bomber è entrato nell’intervallo proprio nel ruolo di centravanti, e ha siglato una rete e due assist: nel corso della partita ha cercato insistentemente la porta con grande cattiveria e ha mostrato anche un’ottima visione di gioco, la quale è stata sfruttata durante tutta la seconda metà di gara anche nel mettere a segno due assist vincenti per i compagni.

Kouakou, Primavera, Luese-Torino

Anche Kader Kouakou è entrato a partita in corso al posto di Rossetti come mezz’ala destra: anche lui un ’98 cresciuto sin da piccolo nelle giovanili del Torino, nelle quali ha dimostrato sempre al meglio le sue qualità più  importanti, ovvero la tecnica e la rapidità. Anche per il giovane ivoriano la soddisfazione di una rete, alla prima esperienza con i professionisti della Prima Squadra. Nel finale di gara ha avuto spazio anche Matteo Tobaldo, attaccante padovano che, già nella scorsa stagione, ha giocato parecchie partite da titolare nella Primavera granata. Il classe ’98 è un vero e proprio attaccante da Toro: vede bene la porta ed è un combattente sul campo. Nella passata stagione, Moreno Longo, lo utilizzava spesso da punta centrale, quest’anno, invece, Coppitelli sta proprio pensando di utilizzarlo come attaccante esterno.  Spezzone finale di partita giocato anche dal giovane portiere Alberto Reinaudo, il quale è entrato al posto dell’estremo difensore del Toro Daniele Padelli. Non ha toccato un pallone, ma sarà stata comunque una giornata da ricordare per lui.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy