Maksimovic e Romagnoli, quando la difesa costa: ora il duello scende in campo

Maksimovic e Romagnoli, quando la difesa costa: ora il duello scende in campo

Mercato / Il rossonero è arrivato a Milano dalla Sampdoria (via Roma) per 25 milioni, cifra presa come riferimento da Cairo per la valutazione del suo gioiello

1 Commento
Makismovic

“E allora, Maksimovic?”. Questo è stata l’esclamazione ricorrente quando, in estate, giungeva notizia del clamoroso investimento fatto dal Milan per accaparrarsi le prestazioni di Alessio Romagnoli, centrale classe ’95 di proprietà della Roma, ma che aveva giocato l’ultima, buona stagione con la maglia della Sampdoria. Una valutazione che, ai più, è sembrata sproporzionata per un giocatore che certamente risulta un profilo giovane, di talento e di prospettiva, ma che ancora doveva (e deve) dimostrare sul campo il valore del suo cartellino.

Interessati più degli altri a questo scambio erano i tifosi del Torino, perché l’acquisto record di Romagnoli scriveva un precedente importante, aprendo a valutazioni super non solo per gli attaccanti, ma potenzialmente per ogni ruolo in campo. Si aprivano dunque nuove valutazioni per uno degli uomini mercato più ricercati, Maksimovic, il cui profilo era del tutto simile a quello del neo-rossonero e la cui valutazione, dunque, non poteva discostarsi tanto dai famigerati 25 milioni. Per questo motivo Cairo, sin da subito, ha fissato il proprio prezzo per chi fosse interessato al serbo attorno ai 22 milioni, non cedendo di un passo sulla valutazione, nemmeno di fronte ad un interessamento insistito del Napoli, che non si è mai convinto a raggiungere quella cifra.

Maxi Lopez, Torino
Romagnoli contrasta Maxi Lopez

Maksimovic è restato a Torino, dunque, resistendo anche alle sirene del mercato di riparazione, e preparandosi dunque a scendere in campo per confrontarsi finalmente con Romagnoli. All’andata, infatti, il centrale granata era infortunato: la rottura del quinto metatarso del piede sinistro l’ha tormentato fino all’alba del 2016, concedendogli di tornare per l’ultima partita del girone di andata. Un rientro che è stato ossigeno puro per i granata, viste le qualità senza rivali all’interno della rosa a disposizione di Ventura. Sabato sera, finalmente le qualità si vedranno a confronto con quelle del collega. Maksimovic contro Romagnoli, per un duello che dal mercato scende finalmente in campo.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. uassing - 2 anni fa

    Nessuno dei due giocatori vale quella cifra. Ottimi giocatori ma sopravalutati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy