Malinconia Toro. Squadra già in vacanza? Il Quattro Maggio smuova le coscienze

Malinconia Toro. Squadra già in vacanza? Il Quattro Maggio smuova le coscienze

Editoriale / Chi si aspettava un Toro sostanzialmente già in vacanza non è stato disatteso

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Il Torino ha perso meritatamente contro la Lazio, una squadra più forte, più in forma e più motivata. Il risultato avrebbe anche potuto essere più largo, se Sergej Milinkovic-Savic e soci non avessero trovato sulla loro strada un Sirigu strepitoso per l’ennesima volta. Tuttavia, non è questa partita che sposta il giudizio sulla stagione del Torino. Un’annata deludente, da parte di una squadra con delle lacune ma anche con potenzialità non espresse per un progetto tattico iniziale sbagliato, per la stagione da dimenticare dell’attaccante principale e per la poca forza mentale evidenziata da un gruppo che non è mai stato capace di dimostrarsi coeso con continuità. E la sconfitta con la Lazio, in questo senso, non aggiunge nè toglie molto al bilancio complessivo di un’annata che fortunatamente volge al termine.

Il dato che va evidenziato è un altro: chi si aspettava un Toro sostanzialmente già in vacanza non è stato disatteso. E’ forte il sospetto che a Bergamo, con lo scontro diretto contro l’Atalanta perso, sia “finita” la stagione dei granata, ormai scarichi mentalmente e fisicamente. La Lazio è più forte sotto tutti i punti di vista, è vero. Ed è vero anche che ad un tecnico arrivato in corsa è difficile chiedere un impianto di gioco funzionante. Ma di certo si è visto un Toro arrendevole e rinunciatario, che avrebbe dovuto colmare il gap tecnico con l’ardore agonistico ma non ci è andato nemmeno vicino. Gli zero tiri in porta della ripresa la dicono lunga.

LEGGI: Le pagelle di Torino-Lazio 0-1: Belotti simbolo di una squadra spenta

Quel che si può chiedere al Torino, nelle ultime tre partite, è onorare la maglia. Svanito malinconicamente qualsiasi altro obiettivo: in classifica è irraggiungibile non solo il settimo ma anche l’ottavo posto. Mazzarri le sue idee su chi confermare e chi no se le sarà ormai fatte, al massimo dovrà affinarle (e in tal senso serviranno strategie di mercato definite ed eseguite con celerità, visto che il tempo non manca). Dare qualche minuto in più a gente come Edera, Milinkovic-Savic e Bonifazi sarebbe utile, ma al di là di questo serve uno scatto di orgoglio e di amor proprio per finire la stagione con risultati positivi che aiuterebbero anche ad iniziare la prossima in un contesto di maggior fiducia. Orgoglio e amor proprio: che salire a Superga venerdì prossimo possa aiutare a (ri)trovarli.

 

40 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. andre_football - 6 mesi fa

    C’è ancora qualcuno che pensa che questa squadra possa fare qualcosa di buono? La maggior parte dei giocatori ha grossi limiti tecnici, mentali e caratteriali. Speriamo di vederli partire a fine stagione. Nelle ultime partite largo ai giovani, anzi si è aspettato già troppo, bisogna capire se possono essere i titolari della prossima stagione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. roplo - 6 mesi fa

    la primavera devono mandare ….a casa sti imbranati e che non si facci vedere nemmeno il nano ….la CAIRESE non è invitata…grazie

    PS CAIRO VATTENE DOPO 13 ANNI NON TI CREDE PIÙ NESSUNO ….VATTENE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 6 mesi fa

      Filini facci lei

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Andrea Valentino - 6 mesi fa

    Dattero dove sei? Rispondimi….. Grazie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13868308 - 6 mesi fa

    fin che giochi con bidoni del calibro di Rincon, de Silvestri molinaro e soprattutto Baselli, potrebbe allenarci anche guardiola ma non arriveremo più di decimi o noni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. prawn - 6 mesi fa

    Il Gallo no per favore, in panchina almeno per il 4 Maggio.

    Salterei la celebrazione per quest’anno, per onesta, e cambierei anche il nome dello stadio fin tanto che torniamo a livelli comparabili con la parola ‘grandi’

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fedeltoro49 - 6 mesi fa

      Perfettamente d’accordo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13685686 - 6 mesi fa

    Mandare la primavera a superga sarebbe un segnale alla prima squadra che non merita di indossare neanche i colori granata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. mabol - 6 mesi fa

    con Cairo non andremo mai da nessuna parte questo è il ns standard
    cedera’ barreca e magari qualche altro buono per fare cassa comunichera’ che il prossimo anno si andrà in europa con un’altra bufala, la verità che noi tifosi non ci dobbiamo piu’ fare illudere ci salviamo con tranquillità punto e basta
    ci teniamo giocatori cotti e stracotti che vengono a svernare a fine carriera

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13685686 - 6 mesi fa

    Mandate la primavera a superga

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 6 mesi fa

      Bravo, l’ho appena scritto rispondendo a Bacigalupo qua sotto. Farei leggere i nomi a D’Alena, capitano della Primavera

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. user-13685686 - 6 mesi fa

      Basta essere presi per il culo da Cairo, dirigenti e giocatori

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Marchese del Grillo - 6 mesi fa

    V E R G O G N A T E V I!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. BACIGALUPO1967 - 6 mesi fa

    IL 4 maggio i nomi degli invincibili dovrebbero essere letti o da Moretti o dal piccolo Lorenzo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 6 mesi fa

      Li farei leggere a D’Alena, capitano della Primavera! Altro che, loro si che rappresentano degnamente questa maglia!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. robinhood_67 - 6 mesi fa

    Nessuno ha la bacchetta magica, ma questa è la classifica delle ultime 10 giornate di serie A:
    Juventus 23 punti; Fiorentina 22 Lazio 21 Atalanta 20 Roma 20 Inter 18 Napoli 18 Milan 16 SPAL 15 Sassuolo 14 Crotone 13 Sampdoria 13 Torino 11 Genoa 11 Bologna 9 Hellas Verona 9 Benevento 8 Cagliari 8 ChievoVerona 6 Udinese 1.
    Questo rendimento ha portato al cambio allenatore Udinese e ChievoVR; sull’orlo del licenziamento Lopez, che potrebbe non arrivare alla partita del Cagliari contro la Roma.
    Se guardiamo alle dirette concorrenti Europa League, abbiamo perso 11 punti rispetto alla Fiorentina; 9 dall’Atalanta; 5 dal Milan. La Lazio, come dice Mazzarri, non la contiamo perché è più forte.
    Non è vero che è tutto da buttare: mettiamo in discussione perfino ‘Nkoulou che ha sbagliato forse la sua seconda partita in stagione.
    Ma è vero che questa squadra non aveva rendimento da Europa League con Mijailovic e non l’ha mai preso dopo con Mazzarri.
    Le cause le conosciamo, ma siccome ora aumentano le partite con zero o un tiro in porta in 90 minuti, una ci pare più pesante delle altre: questo centrocampo fa una fatica bestiale a arrivare al tiro, a creare palle goal; da sinistra e da destra i laterali raramente danno a Belotti qualcosa che assomigli a un pallone giocabile.
    Qualsiasi discorso sulla prossima stagione non può non partire da qua.
    Forza Toro sempre!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. user-13877150 - 6 mesi fa

    Stagione finita, giocatori svogliati … non capisco seriamente il motivo di mettere i titolari e non provare i giovani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. claudio sala 68 - 6 mesi fa

      Penso che i giocatori abbiano dato quello che potevano, il problema è che se hai fatto male tutto l’anno, non è che magicamente combini qualcosa di buono. È vero che la panchina è corta, però provare a cambiare qualcosa dopo Bergamo si poteva fare. Possibile che non ci fosse alternative a Molinaro, oppure a Rincon?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Torogranata - 6 mesi fa

        Chi faceva giocare Bonifazi che a Bergamo ha dimostrato che da esterno non sa giocare?
        Valdifiori, Acquah? i giovani Adopo o Konè?
        Cambiava qualcosa?
        È una squadra costruita con livello tecnico medio-basso, a parte 5/6 titolari con buona tecnica il resto sono ex giocatori o giovani promettenti.
        Miha grazie alla complicità di Cairo ha fatto una squadra incompleta e squilibrata,lui riusciva inizialmente a farla giocare bene ma solo in attacco e si segnava parecchio e il Gallo ne era beneficiario, oracon Mazzarri che ha cercato di dare più equilibrio si prendono meno gol ma non si segna più e si perde ugualmente.
        In conclusione secondo me per giudicare Mazzarri bisogna aspettare l’anno prossimo con una squadra fatta da lui, con la speranza che Cairo lo accontenta nelle scelte.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. claudio sala 68 - 6 mesi fa

          Se porti i giovani in panchina potresti anche provarlo, soprattutto quando vedi che i titolari non combinano nulla. Queste partite potevano servire a rendersi conto se i giovani che hai possono fare bene. Per male che vada si perde e si arriva decimi. A meno che Mazzarri abbia già deciso o che nessuno della primavera entri in prima squadra

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Marchese del Grillo - 6 mesi fa

          Se i giovani Primavera non fanno esperienza in queste occasioni, quando la fanno? Perdere per perdere almeno mettiamo qualcosa di buono in cascina.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        3. ALESSANDRO 69 - 6 mesi fa

          Anche perché da giugno il paravento Mihailovic finirà per cui da lì in avanti dovranno cercare un altro caprio espiatorio

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        4. ddavide69 - 6 mesi fa

          Siamo così sicuri che Cairo abbia accontentato tutte le richieste di mihaijlovic???

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. fabrizio - 6 mesi fa

    dare qualche minuto ai giovani. Ma se due allenatori su due non li hanno mai fatti giocare un motivo ci sara’ no? O sono rotti o non sono fenomeni…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-1007904 - 6 mesi fa

      Beh Edera deve fare un monumento a Miha. Ci ha creduto e lo ha lanciato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. fedeltoro49 - 6 mesi fa

      o sono due pusillanimi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. leo1970 - 6 mesi fa

    Tanto sappiamo cosa vedremo nei prosdimi mesi. Trattative estenuanti per acquistare giovani (e non solo) scommesse, ovviamente in prestito con diritto di riscatto. Tentativi disperati di piazzare senza perdite i pacchi che impreziosiscono la nostra rosa. A fine agosto i soliti proclami di braccino sulla squadra più forte dell’ultimo lustro… E un altro anno passerà, con lo scudetto del bilancio sul petto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. miele - 6 mesi fa

    Il dramma (sportivo) per noi cuori granata, è che questa Squadra, questa società, più che in vacanza, semplicemente è assolutamente insufficiente per ambire ad obiettivi imprudentemente sbandierati. Purtroppo questa è una storia che si replica da anni ed ogni volta, dopo l’ennesimo fallimento, si confida in quello che viene promesso per il futuro è che regolarmente si rivelerà una piattaforma illusione. Questo è il nostro destino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. miele - 6 mesi fa

      Pia illusione. La scrittura automatica è sempre in agguato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. claudio sala 68 - 6 mesi fa

      Proviamo a fare qualche ragionamento a mente fredda. In questi ultimi anni al massimo si poteva puntare ad 1 max 2 posti per l’Europa League assieme ad almeno 4-5 squadre, che obbiettivamente hanno fatto meglio. I primi 4 posti possiamo scordarceli in quanto non abbiamo i mezzi economici oppure organizzativi (vedi Lazio) sufficienti per puntare in alto. Abbiamo però un parco ingaggi alto segno che qualche ambizione la società le aveva. Quello che manca è un progetto tecnico chiaro che indirizzi la società negli acquisti di mercato. Con Miha si è provato ad accelerare i tempi creando una brutta squadra dal punto di vista dell’entusiasmo e della comunanza degli obiettivi. Il decimo posto è la giusta collocazione per una società che ha fatto le cose a metà

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. miele - 6 mesi fa

        Sono assolutamente d’accordo con la mancanza di un progetto tecnico. Si era abbozzato, penso, l’anno degli acquisti di Baselli, Zappacosta e Belotti, ma è stato subito abbandonato. Il timore è che si sia agito così perché Cairo continua a privilegiare i suoi interessi economici a discapito della crescita del Toro.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Jerry - 6 mesi fa

    A mio parere, quest’anno a Superga, la squadra non dovrebbe nemmeno andarci. Solo NOI TIFOSI….. perché il TORO SIAMO NOI…. per onorare la memoria, bisogna conoscerla, Questi l’unica cosa che conoscono, è il Dio denaro….. evitateci la lettura dei nomi sulla lapide, da parte di un Capitano, che non ci rappresenta… evitateci la presenza di una Squadra è Società che anch’esse non ci rappresentano…. lasciateci soli noi, è la nostra STORIA…. sarebbe un gesto gradito……..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. claudio sala 68 - 6 mesi fa

      Cerchiamo di onorare Superga se ne’ veti ne’ contestazioni. Ognuno viva la commemorazione come preferisce senza però rovinare la sacralità del momento

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. user-13746076 - 6 mesi fa

    Più che in vacanza mi sono fatto l’idea che semplicemente siano scarsi. Tranne 3-4 giocatori e alcuni giovani, e’ una squadra che è stata sopravvalutata in estate, anche da me. Sopravvalutata come ogni anno dalla stampa, guarda caso ad agosto scrivono tutti bene delle campagne acquisti del Toro. Poi con una società così che razza di stimoli puoi avere? Tirare a campare se sei scarso. Cercare una squadra migliore se vali. Questa è l’amara verità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. magnetic00 - 6 mesi fa

    E’ tempo che anche i tifosi vadano in vacanza, trascurando la prossima stagione, pochissimi abbonamenti e un po’ di indifferenza verso questa società, allora qualcosa cambierebbe. Non posso sopportare che gli strisciati vengano contestati dai tifosi dopo gli ultimi anni, e noi a mandare giù bocconi amari e assistere a spettacoli penosi come ieri sera, in silenzio. Penso che questa tifoseria meriti qualcosa di meglio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Calogero - 6 mesi fa

      Io era da tempo che sostenevo che quella di quest’anno è una squadra che non merita affezione e interesse, senza orgoglio, senza grinta, questa squadra è l’INPS della serie A. Un ricovero per pensionati rotti e gente a fine carriera.
      Già l’anno scorso si è potuto vedere il declino almeno contro le big. Serve gente giovane e motivata, serve un allenatore voglioso e capace di ottenere risultati, serve Davide Nicola, a mio parere sarà difficile che Mazzarri riuscirà a fare meglio con una sua squadra. Poi in gruppo ci sono troppi anzianotti che non gli frega niente di ottenere risultati come l’Europa, questi tirano a campare il più possibile, un altro anno per loro significa altra manna caduta dal cielo, quindi meglio non farsi troppo male, un’altra stagione nell’anonimato significa un altro anno di ingaggio facile e sicuro, basta di tanto in tanto azzeccare qualche partita che non deve servire a nulla se non a convincere qualche vecchio caprone a puntare nuovamente su di lui. Vergognosi e patetici, se ne sono accorti pure i muri…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marino - 6 mesi fa

        Vero, ma se per il presidente l’unico scopo è fare plusvalenze, perchè i giocatori dovrebbero avere stimoli diversi?
        Perchè vengono pagati? Ma anche bracciamozze riceve i soldi dei bilgietti dai tifosi, 60 milioni di euro delle tv (cioè sempre dei tifosi) e cosa fa? Racconta palle e intasca i soldi. E lo stesso fanno i giocatori o l’allenatore. Se vedono che dall’alto l’importante è salvarsi ed evitare di andare in Europa perchè costa, beh loro si sono salvati e hanno evitato di andare in Europa. Il resto sono scemate per i fessi che ci vogliono credere e che si accontentano di mettere i meno perchè gli contraddice le palle raccontate loro da bracciamozze

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. claudio sala 68 - 6 mesi fa

          Le plusvalenze le fai se vendi dei giocatori, quest’anno non so chi possa bussare alla porta del Toro

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Calogero - 6 mesi fa

            Forse non c’è una grandissima scelta quest’anno, ma Iago, Sirigu, Nkoulou, Barreca, Baselli, Ljajic, Milinkovic-Savic, stai tranquillo che uno di questi fa gola a tutti nelle squadre di centro alta classifica, chi non chiederanno mai sono i Molinaro, Burdisso, Valdifiore, Moretti, Rincon, questi difficilmente li cerca qualche d’uno…

            Mi piace Non mi piace
      2. fabrizio - 6 mesi fa

        Ottima analisi. Solo l’ultima frase stona un pochino. Alcuni muri non hanno ancora capito come funziona la Cairese….

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy