Maxi Lopez, chiudere col sorriso la stagione del rammarico

Maxi Lopez, chiudere col sorriso la stagione del rammarico

Focus on / Le sfide contro Napoli ed Empoli per lasciare ancora il segno con la maglia granata, dopo un’annata sotto le aspettative

Eppure, tutto era iniziato con i migliori auspici – anche se senza gol. Maxi Lopez, nei fatti, aveva cominciato la sua stagione da titolare, al fianco di Quagliarella, dimostrando tanta voglia e preziosissimo movimento senza palla. Poi il rinnovo, il calo, e le polemiche sul suo peso, che lo ha costretto fuori dalla lista dei convocati per diverse partite. Un cammino tortuoso e poco chiaro, quello del numero 11: giocatore dalle assolute qualità, ma dalla comunicazione spesso non sempre “felice” nei confronti dell’allenatore Ventura.

Il tecnico dalla sua ha sempre dichiarato di stimarlo come giocatore, dicendosi però poco soddisfatto della sua condotta extra-calcistica soprattutto dal punto di vista alimentare. Al coro si è unito anche il presidente Urbano Cairo, e Maxi Lopez si è trovato – più o meno a merito – accusato di essere “grasso”, pur correndo a ritmi abbastanza sostenuti quando schierato in campo (prima della temporanea ostracizazione). 

A conti fatti, comunque, abbandonando il campo delle speculazioni, il giocatore ha giocato ben 1075 minuti in questa Serie A, divisi in 26 gettoni totali, di cui solamente 8 dal primo minuto. L’ex Chievo ha segnato 4 gol e firmato 2 assist, risultando dunque decisivo o con una rete o con un passaggio una volta ogni 179’, praticamente una volta ogni 2 partite. Nonostante il rapporto non sia poi così scoraggiante, il rammarico per la stagione non sfruttata appieno dall’argentino non può che rimanere: le potenzialità del giocatore ci sono tutte, e il popolo granata ha avuto modo di conoscerle ed apprezzarle lo scorso anno, aspettandosi una continuità anche in questo campionato che purtroppo però non c’è stata. Maxi non è riuscito sempre ad entrare in tempi utili con ciò che gli richiedeva allenatore e staff tecnico, perdendo così moltissimo tempo a smaltire peso in eccesso.

Adesso ci sono ancora due sfide prima della fine del campionato, e il numero 11 il prossimo anno potrebbe non fare più parte dei piani della squadra. Napoli ed Empoli devono essere viste come due opportunità da Maxi Lopez, da sfruttare appieno, anche se magari – ma questo lo si vedrà in estate, quando sarà tempo di calciomercato – queste saranno servite solamente per chiudere un’avventura con un po’ meno rammarico, e con qualche sorriso in più… 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy