Mazzarri e la Roma, una storia mai nata: per due volte è stato vicino ai giallorossi

Mazzarri e la Roma, una storia mai nata: per due volte è stato vicino ai giallorossi

Verso il match / Il tecnico avrebbe potuto diventare l’allenatore romanista per due volte, nel 2009 e nel 2013

di Redazione Toro News

Walter Mazzarri e la Roma, una storia mai nata ma che è andata vicinissima a concretizzarsi. Il tecnico oggi al Torino sarà impegnato venerdì (calcio d’inizio ore 20.45) in uno stadio, l’Olimpico di Roma, che avrebbe potuto essere il suo. Sono due le circostanze, si narra a Roma, in cui è stato vicino a sedersi sulla panchina giallorossa. La prima occasione è sfumata perché la presidente Rosella Sensi in extremis lo bocciò, chiamando a Trigoria Claudio Ranieri per il post Luciano Spalletti. Era il settembre 2009 e si racconta che, una volta saputo che Spalletti aveva dato le dimissioni dalla Roma, Mazzarri, che aveva da poco lasciato la Sampdoria, prese un treno, arrivò a Roma e si piazzò in un albergo, l’H10, in attesa di un’eventuale chiamata da parte del ds giallorosso Daniele Pradè. Una scelta autonoma, la sua: infatti, Pradè – con il quale aveva avuto un contatto mesi prima – era in avanzata trattativa con Ranieri. Una volta appreso dalla tv che la Roma aveva scelto lui, Mazzarri lasciò l’albergo, prese il primo treno per Livorno e tornò a casa. Il 6 ottobre successivo venne ingaggiato dal Napoli al posto di Roberto Donadoni.

LA SCELTA – La seconda occasione di sedersi sulla panchina della Roma sfumò, invece, per una precisa scelta del tecnico di San Vincenzo. Nel 2013 la Roma cercava un tecnico e le scelte erano due: Allegri, sotto contratto col Milan, e Mazzarri, a fine contratto con il Napoli. Per questo, WM era il netto favorito. Poi lo chiamò l’Inter e il tecnico, all’epoca tra i tecnici italiani più quotati e ricercati, scelse i nerazzurri. La Roma virò poi su Rudi Garcia. L’avventura ad Appiano Gentile poi non finì nel migliore dei modi, visto l’esonero del novembre 2014.

IL BILANCIO – Dunque, il rapporto di Mazzarri con la Roma è sempre stato solo da avversario. Il bilancio generale parla di sei vittorie, cinque pareggi e dieci sconfitte. L’ultimo incrocio per Mazzarri contro la Roma risale al 1° marzo 2014, quando a Roma la sua Inter pareggiò per 0-0. L’ultima vittoria a Roma di WM è addirittura di sette anni fa: il 12 febbraio 2011 una doppietta di Cavani gli regalò uno 0-2 in casa dei giallorossi allora guidati da Ranieri, proprio l’allenatore che fu chiamato al posto suo sulla panchina che nel 2009 tanto desiderava.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy