Meggiorini, una chance per il futuro

Meggiorini, una chance per il futuro

E’ passato un mese e in fondo sembra una vita fa. Perché se Pescara aveva detto che la strana coppia Barreto-Meggiorini aveva ritrovato il suo feeling San Siro era servita sotto gli occhi di tutta Italia per sancire la definitiva rinascita di Riccardino nostro.

 

Una magia che però da allora è andata perdendosi complici prestazioni di nuovo modeste e i malanni che lo anno tenuto fuori nelle ultime…

Commenta per primo!

E’ passato un mese e in fondo sembra una vita fa. Perché se Pescara aveva detto che la strana coppia Barreto-Meggiorini aveva ritrovato il suo feeling San Siro era servita sotto gli occhi di tutta Italia per sancire la definitiva rinascita di Riccardino nostro.

 

Una magia che però da allora è andata perdendosi complici prestazioni di nuovo modeste e i malanni che lo anno tenuto fuori nelle ultime uscite. Ora che sta per arrivare il Palermo però quasi sicuramente tornerà ad essere il suo momento o almeno il tempo di potersi rigiocare una chance. C’è Jonathas sostanzialmente fuori uso e Diop che è stato messo fuori uso da altri. Ma soprattutto c’è un Barreto che sta mostrando un’usura difficile da sistemare in tempi brevi ancorché resti uno dei punti saldi per Ventura nel presente e nel futuro.
Ecco quindi riproporsi il Meggio che davanti alla sua gente in stagione non ha mai convinto diciamolo chiaramente. Sempre scampoli discreti uniti ad errori imbarazzanti, complice la guerra aperta e sin troppo sterile che gli è stata dichiarata almeno a parte della curva. Spalle larghe le sue e arte della pazienza che si è affinata. Però nonostante le rassicurazioni personali che possa aver ottenuto dal suo mentore, anche lui è uno di quelli dal futuro non assicurato. Meno di Bianchi, certo eppure ancora tutto da scrivere.
Ecco perché domenica al bello di notte com’è ormai diventato nell’immaginario collettivo del tifoso granata potrebbe essere concessa un’ultima chance, a patto che ridiventi quello concreto e brillante ma soprattutto convinto dei suoi mezzi, visto contro l’Inter e mai prima. Ventura in questi giorni lo ha riprovato con Bianchi, una coppia poco di fatto e che non ha mai convinto appieno. C’è sempre però una prima volta e se Meggiorini vuole consolidare il proprio futuro deve partire dal presente.

Federico Danesi
(foto M.Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy