Torino, la parabola di Meité come Nkoulou: dallo scetticismo ai riflettori

Torino, la parabola di Meité come Nkoulou: dallo scetticismo ai riflettori

Focus on / I due giocatori arrivati dalla Francia stanno compiendo un percorso simile

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Quando il Torino ha ufficializzato l’acquisto di Nicolas Nkoulou, nessuno si sarebbe mai aspettato il suo arrivo. Ma soprattutto nessuno – nonostante la caratura internazionale del giocatore – si sarebbe aspettato un rendimento così costante e decisivo. Il centrale camerunese ha conquistato tutti fin da subito, spazzando via lo scetticismo di tifosi ed addetti ai lavori. Nkoulou era reduce da una stagione con alti e bassi a Lione, in cui un infortunio gli aveva anche tolto la maglia da titolare: in fin dei conti il Toro ci ha visto bene e ha acquistato un centrale difensivo di livello internazionale ad un prezzo irrisorio.

SCOMMESSA? – Non ha speso una cifra irrisoria per Soualiho Meité, invece, che è arrivato nello scambio con Barreca per un valore di 10 milioni di euro. In pochi conoscevano il talento francese, e tra questi evidentemente c’erano Petrachi e Cairo che hanno subito bloccato l’ex Bordeaux. Una scommessa solo apparente quindi, ed un’operazione “alla Nkoulou”: il Torino degli ultimi anni sbaglia difficilmente acquisti. Dopo pochissimo tempo Meité ha conquistato tutti, non solo con i due splendidi goal realizzati, ma soprattutto con quel mix di tecnica e forza che gli permette di dominare a centrocampo.

ELEGANZA – Oltre al percorso, Nkoulou e Meité hanno in comune l’eleganza nello stare in campo. Soualiho e Nicolas sono due di quei giocatori belli da vedere, che trattano il pallone come pochi e intervengono sempre in maniera pulita ed efficace. I due, che hanno già legato anche al di fuori del campo, sono tra le certezze più solide di questo Torino e lo sono diventati in pochissimo tempo. Sperando che continui così, Meité ha intrapreso la strada di Nkoulou, spazzando lo scetticismo con le prestazioni sul campo.

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. prawn - 2 mesi fa

    Non sono mai stato scettico su Meité, se lo prendi dal Monaco, a quella cifra e se non e’ un Niang beh . Ottimo affare. N’Kolou era decisamente piu’ misterioso. Stessa cosa su Ola Aina, non finisci nel giro del Chealsea se sei uno scarpone.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. bepmerlo4_733 - 2 mesi fa

    La qualità rispetto al passato e’ stratosfericamente più elevata, se si associa Garra, condizione atletica e un po’ di culovich o meno sfigatich potrebbe dare soddisfazioni. Non dimenticherei Lyanco, che potrebbe alzare ulteriormente il livello, mantre gli ultraleggeri Berenguer, Parigini ed Edera dovrebbero essere gliincursori del secondo tempo, per alzare ulteriormente la velocità, che e’ quella che fa la differenza, insieme ai fondamentali, nel calcio moderno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granatadellabassa - 2 mesi fa

    Premesso che non conoscevo nessuno dei due (guardo solo le partite del Toro e poco altro), il dubbio su N’Koulou era legato alla salute del ginocchio ma il curriculum era ottimo. Meitè invece era un grosso punto di domanda.
    Che dire? Complimenti a Petrachi. In Francia si staranno mangiando le mani!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. robertozanabon_821 - 2 mesi fa

    Bravo Bacigalupo1967!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. TOROHM - 2 mesi fa

    Forse abbiamo preso il nuovo Pogba (quello che era alla rubentus e non allo united).Semplicemente devastante in mezzo al campo e con ottimi inserimenti.
    Chapeau a Petrachi.Anche Aina mi sembra sulla stessa strada (e lo vedrei anche a centrocampo, il passo c’è)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. robertozanabon_821 - 2 mesi fa

    Culovic e Varovic non verranno mai al Torino. Li ha comprati, da tempo, la Rubentus.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 2 mesi fa

      VARovic dopo alcune partite l’hanno subito opzionato ed ora ne detengono sua i diritti alle prestazioni che i diritti di immagine.
      Questo momento solo in Italia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. BACIGALUPO1967 - 2 mesi fa

    Dovremmo ancora prendere Culovic e VARovic e siamo da Champions.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Granatissimo - 2 mesi fa

    Meite dopo Aina e un valore aggiunto del Toro. Adesso aspettiamo che si sblocchino Bremer, Soriano e Zaza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy