Melara: ‘Bravo a crederci’

Melara: ‘Bravo a crederci’

Il Toro in attacco ha avuto molte occasioni che non è riuscito a concretizzare a dovere con i suoi attaccanti, c’è voluto Melara il risolutore, dopo il gol del suo esordio in maglia granata contro il Pescara, è arrivato questo che ha permesso ai suoi di vincere.

Questa è stata una partita più sofferta di quanto potevate immaginare?

“Non esistono partite facili,…

Il Toro in attacco ha avuto molte occasioni che non è riuscito a concretizzare a dovere con i suoi attaccanti, c’è voluto Melara il risolutore, dopo il gol del suo esordio in maglia granata contro il Pescara, è arrivato questo che ha permesso ai suoi di vincere.

Questa è stata una partita più sofferta di quanto potevate immaginare?

“Non esistono partite facili, sono tutte difficili anche contro chi lotta per la salvezza, conta poco anche il fattore campo. L’Avellino ci ha chiuso parecchio gli spazi, è una tattica che usa chi rischia di retrocedere, questo non ci ha permesso di ripartire sempre al meglio. E’ facile dire che questa era una gara semplice. La nostra è stata una buona prestazione sul piano della concentrazione, abbiamo avuto molte occasioni, ma come spesso succede abbiamo dovuto anche soffrire”.

Come è nato il suo gol?

“E’ nato da una punzione laterale di Gallo, ho visto che la difesa avellinese non era ancora ben posizionata così ho fatto un gesto a Fabio di tirare prima possibile per sorprenderli, gli ho preso il tempo. Il modo per segnare era cercare il palo lungo, la deviazione è stata in parte voluta, è andata bene”.

Il Toro ha tanti attaccanti di valore, ma per vincere oggi c’è voluto il gol di un difensore.

“Abbiamo avuto tante occasioni prima del mio gol, i nostri attaccanti hanno fatto un gran lavoro, hanno subito anche tanti falli, indubbiamente abbiamo un attacco di grande qualità. Magari la prossima volta la palla va in rete alla prima occasione. Dobbiamo crederci sempre, rimanere più calmi sotto rete.

La difesa invece sta andando benissimo negli ultimi tempi, da quando cambia meno le sue pedine. E’ d’accordo?

“La continuità per il nostro reparto è importante. Adesso ci conosciamo meglio, per cui stiamo facendo bene. Quando si limitano le occasioni per gli attaccanti avversari vuol dire che si è fatta una buona partita”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy