Mihajlovic, l’allenatore senza fronzoli che fa bene al Torino

Mihajlovic, l’allenatore senza fronzoli che fa bene al Torino

Approfondimento / Il tecnico granata ha cominciato a lavorare, senza fare preferenze e parlando chiaramente con tutti: un sergente di ferro che può aiutare la causa granata

mihajlovic

Il Torino si sta lentamente avvicinando alla nuova stagione di Serie A, avendo a capo delle operazioni generali il nuovo tecnico Sinisa Mihajlovic che, dopo cinque lunghi anni, ha messo fine ad una gestione targata Ventura. I metodi e le volontà, si è visto da subito, sono stati diversi rispetto alle consuete abitudini degli anni passati, con l’allenatore serbo che ha parzialmente rivoluzionato l’ambiente granata con il suo modo di fare: per quanto la squadra sia ancora in una fase di preparazione per la stagione che verrà, alcuni piccoli risultati del metodo utilizzato da Mihajlovic si vedono, e sono anche non poco incoraggianti.

SENZA FRONZOLI – La prima caratteristica che sta facendo bene ai granata è la spontaneità di mister Sinisa che, essendo arrivato da poco, non ha intenzione di fare preferenze o sconti ad alcun giocatore della rosa granata: fin dalle prime dichiarazioni rilasciate da tecnico del Torino, ha fatto intendere che i calciatori sono per lui sullo stesso piano, e le sue scelte saranno prese in base alla volontà, l’applicazione e l’impegno. Però Mihajlovic non si è fermato qui, anzi, ha parlato senza fronzoli delle situazioni dei vari calciatori, partendo dalla situazione di Maxi Lopez: non si è fatto problemi a dichiarare che l’attaccante argentino si fosse presentato in ritiro con qualche chilo in più, e dicendo inoltre che solo lavorando avrebbe potuto ottenere i risultati. Qualche giorno dopo, a Lisbona, il numero 11 è partito dalla panchina, ma quando è entrato in campo si è visto l’impegno: non a caso Maxi Lopez è andato più volte a pressare il portiere e ha sfiorato il gol che poteva dare la vittoria diretta (arrivata poi ai rigori, con un suo gol dal dischetto) al Torino.

maxi lopez

CON MAKSIMOVIC… – Nikola Maksimovic è, per un motivo o per l’altro, sempre in mezzo al Calciomercato del Torino: nonostante non sia stato protagonista di una stagione avvincente, a causa anche del suo lungo infortunio, il nome dell’ex Stella Rossa è emerso, ancora una volta collegato al Napoli. Queste voci hanno sempre distratto il difensore, e Mihajlovic lo ha presto notato: dopo una dichiarazione pubblica, nella quale diceva al centrale di non curarsi delle parole, ma di concentrarsi sul campo, Maksimovic è andato a Lisbona, in una delle amichevoli più importanti dell’estate, ed ha sfoderato una prestazione molto buona (infatti, sul gol non ha responsabilità), chiudendo ogni porta alla squadra portoghese.

Mihajlovic
Nikola Maksimovic, centrale difensivo alla corte di Mihajlovic

Perciò, il “Sergente di Ferro” Sinisa Mihajlovic sta raccogliendo i primissimi frutti, che sono ancora poco indicativi, ma fanno capire che la squadra è instradata sul binario giusto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy