Mihajlovic, questa volta i cambi incidono su Fiorentina-Torino

Mihajlovic, questa volta i cambi incidono su Fiorentina-Torino

Testa a Testa / Il tecnico granata ha tolto Ajeti e messo Rossettini, un cambio cruciale: il serbo ha vinto il confronto con Sousa grazie alla reazione della squadra

Al 45′ minuto di Torino-Fiorentina, la bilancia nel confronto tra Sousa e Mihajlovic pendeva fortemente verso il tecnico viola: un primo tempo interpretato bene dalla sua squadra, che tirato ben 13 volte, rendendosi pericolosa in numerose circostanze grazie alla brillantezza di Chiesa e compagni, ma anche grazie alla complicità di una difesa granata che ha concesso troppo, dall’errore sul primo gol fino allo svarione di Ajeti, e così via. Se Sinisa Mihajlovic è riuscito a vincere il confronto con il collega è soprattutto grazie ai cambi effettuati nel secondo tempo, che hanno evidentemente stravolto la partita.

ACF Fiorentina v FC Torino - Serie A

CAMBI AZZECCATI – La prima sostituzione è stata quella di Rossettini, subentrato al posto di Ajeti: l’albanese ha sprecato la sua occasione per rimediare agli sbagli delle scorse partite, ma ha solo messo ancora più in mostra la sua debolezza. L’ex Bologna, appena entrato in campo, ha subito dato sicurezza sia alla retroguardia che a tutta la squadra: non è un caso che, in occasione del primo gol, a conquistarsi il calcio d’angolo decisivo sia stato proprio il centrale granata, che intelligentemente ha conquistato il tiro dalla bandierina dopo una discesa in attacco. L’inserimento di Gustafson è stato opportuno, e anche sorprendente: il ragazzo è entrato in campo con personalità, dando freschezza al reparto mediano e rilevando un Benassi stanco e spento. Ljajic sarebbe stato la cieliegina sulla torta per Mihajlovic, se quel tiro al minuto 92 fosse stato leggermente più angolato; ma in ogni caso il numero 10 ha portato in campo idee e lucidità.

ACF Fiorentina v FC Torino - Serie A

MODULO – Da sottolineare è anche il fatto che Mihajlovic abbia vinto il confronto con Sousa anche grazie alla scelta di non cambiare il modulo in corsa, mossa che aveva spesso usato ma che – al netto dei risultati – non aveva portato benefici. Sfruttando un momento di flessione della Fiorentina, non ha snaturato la squadra, ma ha lasciato l’assetto iniziale che ha premiato (come spesso è accaduto) la voglia di gol di Andrea Belotti. Perciò il serbo ha fatto, se si vuole, un passo indietro sulle sue decisioni del passato, rendendosi conto che mettere 4 punte talvolta serve solo a confondere e sbilanciare la squadra, e non a renderla più pericolosa.

11 commenti

11 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. prawn - 11 mesi fa

    Pensa se non faceva proprio giocare Ajeti o se lo cambiava al 10o..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. WGranata76 - 11 mesi fa

      Vero con Rossettini subito sarebbe stato anche meglio forse, ma va detto che il nostro centrale ha iniziato il lavoro in gruppo solo venerdì e quindi non era in forma.
      Ha fatto bene a rischiarlo e diciamo che dopo il 20′ comunque Ajeti aveva fatto un paio di interventi decenti, perciò ci stava la scelta di arrivare a fine tempo.
      Anche perchè dai noi la sfiga è storicamente di casa e quindi sai mai arrivi un infortunio, megli tenere una sostituzione finchè si può.
      Poi entro nello spogliatoio, parli al giocatore, vedi come reagisce e prendi la scelta giusta.
      Miha non ha sbagliato nulla a mio avviso nell’ultima partita, anzi credo sia stata la sua migliore gestione, considerate le assenze e l’avversario.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. abatta68 - 11 mesi fa

    Insomma… Secondo qualcuno è sempre colpa nostra! È colpa nostra se giochiamo un tempo solo, ma è anche colpa nostra se lo fa l’avversario… Se siamo sotto ritmo è un nostro limite, se va in affanno l’avversario sono loro che ci regalano qualcosa… I nostri gial sbagliati sono frutto della nostra incapacità, se sbagliano gli avversari sono regali, non la bravura del nostro portiere… E il nostro allenatore sbaglia a prescindere, se dice le cose o non le dice, se mette i giovani non sono in grado, se non li mette… “Ma che li abbiamo presi a fare!”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 11 mesi fa

      Sta curva Maratona sta diventando il circolo dell’uncinetto, fatto di tante suocere che se la cantano e se la suonano…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Zagor - 11 mesi fa

    Per una volta sono d’accordo.
    I cambi sono serviti a equilibrare la squadra senza stravolgerla.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. sysma_558 - 11 mesi fa

    Ecco un’altro articolo spazzatura, il cambio Rossettini-Ajeti lo faceva anche mia nonna con l’alzheimer che non ha mai sentito parlare di calcio.
    Tutto il resto è fuffa perchè se ieri la viola non si abbuffava di gol sbagliati avremmo perso 8-3 o 8-4!!!!
    Se non finivano al benzina a 15′ dalla fine (come le macchine da corsa che non arrivano al traguardo perchè e finito il carburante) non pareggiavamo nemmeno se gli regalavamo 10 Belen a testa per una settimana!!!!
    Ancora che vogliamo difendere l’operato di questo signore ? Sinisa mister (per carità è stato un buon calciatore) è la più grande minchiata fatta nell’era Cairo ancora più grande perfino dell’acquisto di Fiore.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. policano1967 - 11 mesi fa

      critichi tutti e ti trattieni su cairo?anche lui e na grande minchiata no?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. sysma_558 - 11 mesi fa

        Cairo per ora posso solo ringraziarlo, perche non sono come molti soggetti dalla memoria corta che non ricordano più i vari Cimminelli, Borsano ecc. ecc.
        Ci ha preso falliti e ci ha riportato stabilmente in serie ha, è vero non spende come magari noi tifosi vorremmo ma io credo che voglia portare il Toro ancora più su anche se lo sta facendo molto accortamente soprattutto sulla questione plusvalenze. Poi se conoscete qualche sceicco, o magnate russo o cinesse impaccato di soldi che vuole il Toro per portarlo in champions fate i nomi pls.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. sysma_558 - 11 mesi fa

        No io critico COERENTEMENTE dall’inizio del campionato solo il mister, il suo staff i due suoi figliocci (Lialijc e Gattosilvestro). Per il resto questo Toro mi piace anche molto e sono sicuro che avrebbe fatto di più sotto un altra guida.
        Quindi prima di dire che critico tutti dovresti leggere i miei commenti.
        Un saluto e forza Toro comunque.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. claudio sala 68 - 11 mesi fa

      Mi sembri dispiaciuto che abbiamo pareggiato una partita messa male, grazie a delle decisioni per una volta ben fatte. Se la Viola sbaglia i gol non è sfortuna ma significa che sei scarso….Però se sei contento ti diciamo che Miha è scarso sempre. Saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. sysma_558 - 11 mesi fa

        Si certo obbiettività a zero se sbagliamo noi è sfiga cosmica se sbagliano gli avversari e pippaggine !!! Allora con il tuo ragionamento Belotti è un pippone perchè ha sbagliato 3 rigori e ieri non ci ha fatto vincere ???? Geniale come il mister !!!
        Io sono dispiaciuto per la figura di merda che ci ha fatto fare la viola grazie alle caxxate ripetute e continue del mister!!!!!
        Per il punto l’ho gia scritto in un altro post è punto guadagnato e tanto meglio così anche se guadagnato male.
        Saluti anche a te.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy