Torino, Mihajlovic: “Per l’Europa dobbiamo migliorare in trasferta: da domani”

Torino, Mihajlovic: “Per l’Europa dobbiamo migliorare in trasferta: da domani”

Conferenza stampa / Il tecnico granata: “A Palermo per trovare continuità. Avrei voluto conoscere Meroni, dobbiamo onorarlo”

5 commenti

OBIETTIVI CHIARI

Mihajlovic

L’allenatore del Torino presenta la trasferta siciliana nella sala conferenze dello stadio Grande Torino in compagnia di Adem Ljajic e Antonio Barreca: “Se noi vogliamo lottare per andare in europa dobbiamo migliorare il nostro rendimento fuoricasa. In casa contro le big abbiamo dimostrato di saper fare bene, dobbiamo migliorare la continuità in trasferta. Quest’anno è più difficile andare in coppa perché oltre alle solite squadre ci sono anche Genoa, Fiorentina, Sassuolo, Lazio. Tutte le squadre sono pericolose, anche le meno blasonate. Quello che mi interessa più della tattica è mantenere la stessa voglia, grinta e determinazione che ci hanno permesso di fare bene”.

“Nella sosta avrei preferito avere tutto il gruppo a disposizione, ma abbiamo lavorato bene. Le partite dopo le soste sono sempre difficili perché tutti ora si aspettano di vedere il Torino visto con Roma e Fiorentina”.

“Il nostro modulo è il 4-3-3, poi possiamo usare anche il 4-2-4 o il 4-3-2-1, dipende da come va la gara, se dobbiamo recuperare o gestire. Con i giocatori che abbiamo a disposizione il 4-3-3 è quello che più si adatta”.

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Simone - 2 mesi fa

    La davanti facciamo veramente paura a tante.
    Se, in vantaggio di due gol, ci si coprisse un poco di più, eviteremmo di riaprire partite sulla carta già chiuse

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Placebo75 - 2 mesi fa

    Per come la vedo io, abbiamo il portiere e l’attaccante più forti del campionato, ed è già una gran bella base di partenza. Dopodichè, bisogna che tutti gli altri facciano il loro e che, aspiranti protagonisti come Adem (che DEVE dimostrare che aver investito su di lui, invece che su Ciro, sia stato sensato), Valdifiori (DEVE dimostrare che due anni di stalking per averlo siano stati ben ripagati) e magari un centrale già in rosa (Castan?) oppure in arrivo a gennaio, ci facciano fare il salto di qualità per staccarci dalle tante dirette concorrenti. Il mister, il suo, lo sta già facendo. E’ ora di ‘spaccare’ anche in trasferta, dai !!!! FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. fabio972 - 2 mesi fa

    “La storia del Toro dice che non ci è mai stato regalato nulla, ma la nostra gente merita grandi risultati”. Che Sinisa abbia capito cosa voglia sentire un tifoso granata non c’è dubbio, se poi parla col cuore ancora meglio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Frank Toro - 2 mesi fa

    Per scaramanzia non dico nulla… guardate la classifica…
    Crederci alla morte!!!
    Fvcg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Alberto Fava - 2 mesi fa

    Sintetico, bravo Mister!
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy