Milan, la situazione dopo il deferimento. E l’esclusione dalle coppe…

Milan, la situazione dopo il deferimento. E l’esclusione dalle coppe…

La situazione / Il club rossonero è stato deferito dall’UEFA per il mancato rispetto dei regolamenti del Fair Play Finanziario

di Alberto Giulini, @albigiulini

Una notizia che ha tenuto banco negli ultimi giorni è quella legata al Milan. Il club rossonero è stato infatti deferito dalla UEFA per il mancato rispetto dei regolamenti sul Fair Play Finanziario. Una decisione, ha voluto specificare la UEFA, non correlata a quella presa dalla camera arbitrale a dicembre. Ma cosa rischia in concreto il Milan?

ESCLUSIONE DALLE COPPE – Secondo Marco Bellinazzo, il noto giornalista esperto di politica calcistica del Sole 24 ore, il rischio più concreto è l’esclusione dalle coppe europee. Nel caso in cui il Club Financial Control Body decidesse di optare per una sanzione, il Milan potrebbe infatti incorrere nella massima sanzione prevista dalla UEFA. Essendoci già un primo giudizio oggetto di appello al TAS di Losanna, un’ulteriore pronuncia potrebbe comportare l’esclusione dalle coppe europee valendo da recidiva. Sempre secondo Bellinazzo, che ha scritto un articolo sul suo blog sulla questione, non è da escludere che tra il Milan e la UEFA possa aprirsi una trattativa, ma in caso di mancato accordo si aprirebbe uno scontro in tutte le sedi legali. Ed il rischio di una esclusione dalle coppe sarebbe concreta.

Milan deferito per il Fair Play Finanziario, non rispettato il triennio 2015-2018

ATTO DOVUTO – Diversa la posizione della Gazzetta dello Sport, che ha parlato del deferimento da parte dell’UEFA come atto dovuto. Questo, infatti, ciò che sarebbe trapelato dalla società rossonera, che sembrerebbe essere stata ritenuta solida dagli organi competenti. L’anno in cui presentarsi con i bilanci in pari sarebbe infatti il 2021. In ogni caso anche le parole di Maldini non hanno chiarito del tutto la situazione: “Siamo pronti a tutto, abbiamo tante armi. Come club vogliamo che non sia un confronto duro e senza dialogo, il FPF ha azzerato i debiti nel calcio europeo, ma non permettere ad una società sana e senza debiti di intervenire sul mercato è anche incostituzionale”. La questione, dunque, sembrerebbe destinata ad andare avanti, con il Toro spettatore interessato per quanto riguarda la possibile esclusione del Milan dalle coppe europee.

31 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13967438 - 2 mesi fa

    Nah… non è stata colta la vena parodistica di quelli che si fregano le mani (visto che tanto pure i Ciclisti non avranno la licenza Uefa, se ci superassero non farebbero classifica… ah, giusto Empoli e Cagliari manco la hanno chiesta, si può arrivare anche dietro di loro… ne manca un’altra che ora non mi viene in mente, forse il Genoa) sapendo che forse si può arrivare il più indietro possibile per centrare l’obiettivo sbandierato ai quattro venti.
    Io da tifoso pretendo che il Toro faccia la sua classifica.
    Ma chi subito corre a pensare alla scappatoia che forse il Milan ha i conti non in regola (tranquilli che il TAS di Losanna gli darà una proroga romana per rientrare del debito… ogni riferimento della parola romana allo scandalo Lazio e Roma, pure con in mezzo Agenzia delle Entrate bene ricordarlo per dare nomi e cognomi a tutti gli interpreti, è voluto e ansioso di essere convenuto in giudizio) è piuttosto patetico.
    In questa serie A tra doping finanziario e plusvalenze farlocche ci dovrebbero stare solo 9/10 squadre.
    E invece te la devi giocare con chi ha rubato la gallina, chi ha portato il sacco, chi faceva il palo, chi ha mangiato la gallina rubata, chi ha seppellito le ossa spolpate della gallina rubata mangiata, chi con le piume ha imbottito un cuscino, ecc… ecc… ecc…
    Campionato di serie A virtualmente a 19 squadre fin dall’inizio con 9/10 bari abituali regolarissimo, per non parlare di serie B e C dove la regolarità è ancora migliore!
    Ma qualcuno sogna che forse con un posto in classifica più basso… LOL

    Papillon

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. SiculoGranataSempre - 2 mesi fa

    A prescindere dal fatto che questa faccenda influenzi o meno gli obiettivi del Toro, dico solo una cosa da “uomo della strada”. Io compro il Milan. So che ho tanti debiti. Ripeto che è noto a chi acquista perché non sono multe. Un modo sicuro per ripianare il debito è andare in Champions perché mi danno i soldini. Allora a gennaio compro Piatek e Paqueta etc. Mi rinforzo e vado in Champions. Ma se non ci vado? Avrò accumulato altri debiti e peggiorato il bilancio. Notate qualcosa di strano? È come se per dire che so la Samp a gennaio trova una banca che gli finanzia 1 miliardo. Compra 10 giocatori da 100 milioni e va in champion. Ci vedete qualcosa di strano? Se avessimo comprato noi 100milioni di giocatori a gennaio? Avremmo il bilancio in profondo rosso ma forse andavamo in Champions. Ma siccome i posti sono 4 se tutti facessero così sarebbe il far west con mezzo campionato di falliti. Dunque ben venga il fair play finanziario che tutti dico tutti devono rispettare. Forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Fabio - 2 mesi fa

    Per dirla poeticamente: Del Milan, me ne batto il belino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13967438 - 2 mesi fa

    Ma vieni!!!! Siiii!!!! Possiamo immediocrire ancora il livello dell’asticella per imbucarci in modo imbarazzante!!! Ottavi, seghe e gazzosa!!!
    Mai una volta che per sbaglio si miri a farcela per propri meriti, mi raccomando: sempre e solo l’inno alla manifestazione della più totale mediocrità.
    Perché c’è la mediocrità aurea, dei superiori che si accontentano, e la mediocrità crassa e supina di chi non vale un copeco bucato.
    Ah, e se il Milan non viene escluso? Volatili per diabetici caduti dentro una bagnola di barbabietola lessa.
    Ottimo per implementare la mediocrità di cui è imperativo categorico intransigibile marchiare a fuoco lo stemma sul gluteo sinistro il bove del Torino FC.

    Papillon

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. anpav - 2 mesi fa

      Mediocrità? imbarazzo? Imbucarsi?
      Strano come un articolo sul Milan, e soprattutto sui suoi intrallazzi, possa far uscire questi effluvi incontrollati. Quasi che alla fine, FOSSE UN PO’ COLPA NOSTRA!

      Premesso che a quanto pare il Toro starebbe lottando con le proprie forze per raggiungere i propri obbiettivi (e semmai anche contro forze ostili ed esterne, quali arbitri e VAR) ricordo che in questi casi non si parla di aiuti esterni. Di elemosina. Di coprente per mediocrità.

      L’amico Papillon dimentica, o finge di farlo, che barare ed essere esclusi da una competizione dovrebbe essere una cosa normale. E chi non bara, ha diritto a far valere quel che si è guadagnato.

      Un po’ come se in F1 uno arrivasse secondo dietro a una vettura però palesemente irregolare. Viene giustamente squalificata, e il secondo, che diviene primo non dovrebbe accettare? Mediocre perchè sul campo (in pista) è arrivato dietro? Dovrebbe vergognarsi?

      L’amico Papillon ha le idee un po’ confuse. E se invece non fossero confuse, ma fossero in lui ben chiare, allora la cosa sarebbe ancora più grave perchè metterebbe in discussione il suo essere veramente granata!
      Per chi tifi papillon?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. iard68 - 2 mesi fa

        Il Milan di quest’anno non merita proprio alcuna squalifica. Non vedo perché IO che ho acquistato oggi una macchina da TE, debba pagare le multe che TU hai preso ieri… D’accordo essere tifosi…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. anpav - 2 mesi fa

          Ciao
          Rispetto il Tuo pensiero, ma se ci sono delle regole, vanno rispettate. Altrimenti…
          1) Il Milan cinese non non ha pagato la tua famosa multa… e avrebbe dovuto pagarla. Sei d’accordo vero?

          2) Subentra l’americano, che conosce chiaramente i bilanci da una parte e le regole UEFA dall’altra. Per essere regolare avrebbe una strada, unica: vendere e/o rientrare lentamente dal debito (Attento: senza poter iniettare soldi a fiumi…)
          Non lo fa. Continua a spendere, a PAGARE GLI INGAGGI FARAONIci che sono poi quelli che azzoppano la società.
          Risultato? Deficit che aumenta. Non la paga nemmeno lui, la tua famosa multa?

          Insomma la finiamo in tarallucci e vino?

          Tranquillo, in effetti finirà così. Ma che sia giusto, no!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. PrivilegioGranata - 2 mesi fa

    Giustissimo che noi pensiamo a fare i punti sul campo, questo è il nostro obiettivo di squadra e tifosi.

    Altrettanto sacrosanto che chi fa il furbo, accumulando debiti mostruosi per trovarsi 3 punti sopra di noi, sia escluso dalle coppe. Altro che “se arriva a qualificarsi per la Champions ripiana i debiti”. Ogni squadra deve piazzarsi in campionato in base al proprio calciomercato e ai propri risultati NEL RISPETTO DEL FAIR PLAY FINANZIARIO.

    In caso contrario sarebbe come permettere a un ciclista di partecipare a una gara di maratona. Esito abbastanza scontato e ripianamento dei debiti garantito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PietroCuoreGranata - 2 mesi fa

      Hai ragione da vendere.Pero’ noi dobbiamo fare il nostro per non avere alibi.Non andare in Europa per disonesta altrui è un conto,per demeriti propri è un’altra cosa.Se la squadra fa il massimo non si potrebbe obbiettare nulla a prescindere.Purtroppo quello che chiamavamo sport o calcio sappiamo come funziona.. W Toro

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. iard68 - 2 mesi fa

      Verissimo. Ma se uno sceicco comprasse il Toro, e avesse tutti I soldi necessari ad onorare debiti e contratti, oggi come oggi non potrebbe comunque effettuare investimenti oltre un certo livello, perché non sarebbero commisurati alle entrate societarie. Come dire, chi è ricco resti ricco e anzi lo diventi sempre di più, chi è povero non ha nemmeno più il diritto di essere fortunato, se capita. Noi non saremmo contenti e NON sarebbe affatto giusto. La nuova società del Milan è stra-sana e stra-ricca. Ha messo a posto i conti in sei mesi e avrebbe potuto fare uno squadrone in una sola sessione di calciomercato… Non ha potuto farlo in virtù di “logiche” illogiche e triennali… e soprattutto, perché più di qualcuno non è contento di riaverli tra I piedi, né in Italia, né all’estero… (e l’ultimo juve-milan ci dice qualcosa)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. torosempre - 2 mesi fa

    Condivido pienamente. Fare più punti possibile senza alibi o distrazioni. Penso sia ora che anche i tifosi veri facciano la loro parte, dimenticando le inutili polemiche e sostenendo la squadra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. PietroCuoreGranata - 2 mesi fa

    Direi di pensare a noi e continuare a meritarci sul campo un’eventuale posto in europa.Sappiamo bene come funziona il sistema,inutile negarlo,ma non dobbiamo creare alibi o rimpianti per demeriti nostri.A campionato finito parleranno i fatti..noi cerchiamo di farli sino all’ultimo secondo dell’ultima giornata,dopo avremo tutti i mezzi per discutere ogni cosa. W Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. anpav - 2 mesi fa

    Giustizia vera e sopra ogni cosa, dovrebbe portare all’immediata sentenza di esclusione dalle coppe.
    Ma la penso come LeoJunior. Si farà in modo che il Milan vada in CL, si faranno mille dibattimenti, qualche promessa di rientro dal debito, un paio di pacche sulla spalla e via.

    Un velo pietoso infine per l’uscita davvero infelice di Luke69. Indeciso tra lo stigmatizzare e il provare pietà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. MM64BB - 2 mesi fa

    mah
    pensiamo a prenderci 3 punti col Cagliari
    domenica scontro diretto Milan Lazio
    poi più avanti il Milan viene a Torino
    super concentrati sulle nostre cose e se anche la qualità della rosa del Milan e superiore, abbiamo la possibilità di superarli
    nessuna distrazione con queste storielle

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-13797744 - 2 mesi fa

    Europa sul campo !!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Bischero - 2 mesi fa

    Il Milan non é il Parma o il Genoa. Finirà come tutti sappiamo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Luke69 - 2 mesi fa

    come accaduto nel 2014 dobbiamo sperare di entrare in una competizione Europea per demeriti altrui piuttosto che per meriti nostri, perchè sappiamo che il mercante che ci è presidente non vuole andarci per non aprire il portafoglio, domenica sarà la cartina di tornasole, se perdiamo sarà la conferma di ciò che ho detto,ma spero proprio di sbagliarmi, perchè a questo punto anche con un ottavo posto si potrebbe andare in Europa, quindi le disposizioni sono di arrivare noni. Ricordate la partita decisiva con la Fiorentina con Cerci che sbaglia il rigore? corsi e ricorsi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. anpav - 2 mesi fa

      Temo, con enorme dispiacere, che il tuo posto non sia qui, in un sito granata.

      Anche se, più che complottista, mi sembri uno un po’ corto. Non di immaginazione, certo; parlo d’altro!

      Quindi ricapitolando: Se perdiamo domenica non è per sport, ma perchè qualcuno da lassù, Cairo, ordina il fermiamoci. Quindi, stai dicendo che 14 professionisti che finora se non altro hanno lottato sempre, si scanseranno.
      Per “disposizioni di arrivare noni”

      Mentre anni fa, Rosati, avrebbe parato il rigore di Cerci, perchè Cairo che tutto può, avrebbe parlato con entrambi, dicendo al nostro come e dove calciare, e al portiere dove buttarsi.

      Delle due una, o ci vuoi male, o stai male.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 2 mesi fa

        Peri.. Il rigore di cerci con la fiorentina mi ha sempre lasciato forti dubbi, soprattutto alla luce del fatto che ci si stava giocando una competizione europea. Normalmente quando si calcia un rigore i giocatori sono pronti a ribadire in rete un metro dietro in giocatore che calcia il rigore. In quella occasione erno quasi tutti fuori area. Per chi non ci crede vada a rivedersi quel momento su YouTube

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. anpav - 2 mesi fa

          ddavide69, Dietrologia spicciola.

          La quale, o ha un obbiettivo chiaro, e nel qual caso sarebbe “ostile” verso i nostri colori; oppure è semplicemente aleatoria, per non esagerare nei termini e sfociare nel volgare.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Luke69 - 2 mesi fa

        classica risposta da cairoboys,o da Ventarri che si fa andare bene tutto, infatti con cairo, c apposta minuscola, sono 14 anni che vinciamo e ed entriamo in europa, 14 anni di successi, con 18 derby giocati 1 vittoria 2 pareggi 15 sconfitte. Hai ragione Anpav il mio posto non è qui, al contrario tuo che invece dici queste cose perchè stipendiato da cairo oppure ancora peggio complice di 14 anni di nulla eterno.riesci anche a confutare tutto ciò che ti ho scritto?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. anpav - 2 mesi fa

          Quando mancano gli argomenti tecnici, si arriva al cairoboys, al ventarri & C.

          Mai detto che amo Cairo; che ha fatto tutto bene o altro. Il tema non era questo. (ma lo sai been) Il tema è: Cairo incide sul comportamento dei giocatori, arrivando a dire a Cerci, sbaglia il rigore, o a Rosati della Fiorentina: buttati li e paraglielo? O ai 14 giocatori che entreranno in campo domenica di perdere perchè dobbiamo retrocedere in classifica?

          Delle due una, Luke69: o ci vuoi male, o stai male.
          E la tua mala fede, e le tue risposte fanno propendere per la prima.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. SemperFidelis - 2 mesi fa

      Non sono d’accordo con te, ci sono regole per 15 o 16 squadre in Italia, se per una volta queste regole penalizzano chi è permanentemente sopra la legge ( gobba le milanesi le romane )che giustizia sia fatta.
      Se arrivassimo 8 e con l’esclusione del Milan accedessimo all’Europa, sarebbe comunque merito nostro che giochiamo con onestà per cui inattaccabili e demerito del Milan che ha speso 200 mln con il saldo in banca già in rosso.
      Non dobbiamo sperare di entrare nella banda dei furbetti dobbiamo sperare che le regole siano uguali per tutti.
      Invece concordo con chi ha scritto che dobbiamo sputare sangue per arrivare sopra all’ottavo posto comunque poi cosa succede alle altre squadre m’interessa poco
      FORZA TORO

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. wendok - 2 mesi fa

    andare in Europa grazie a disgrazie altrui e quanto di piú mortificante. bissare le disgrazie del Parma o essere all’ ultima giornata e sperare in incastri particolari di risultati mi farebbe incazzare. si gioca, si sputa l anima e si vince. e tutte le chiacchere stanno a zero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 2 mesi fa

      Se gli altri barano è giusto che vada il primo escluso. Con il tuo ragionamento avalli le proteste dei gobbi per le sentenze di revoca degli scudetti per calciopoli.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ALESSANDRO 69 - 2 mesi fa

      Il non rispetto delle regole non si chiama disgrazia, si chiama disonestà….
      Econ

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. ALESSANDRO 69 - 2 mesi fa

      Il non rispetto delle regole non si chiama disgrazia, si chiama disonestà…….
      E con questo credo di aver detto tutto………

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Marchese del Grillo - 2 mesi fa

    Possiamo andare in Europa anche senza dover aspettare i guai altrui. Lo stesso Milan è a soli tre punti. Il destino è nelle nostre mani…e soprattutto nei nostri piedi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. user-14036712 - 2 mesi fa

    E VAR sia…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. LeoJunior - 2 mesi fa

    trovano la soluzione, non preoccupatevi. Non fermano un fondo che è disposto a spendere per la campagna acquisti, ingrassare i procuratori e tutto il sistema. E poichè per salvare i conti deve giocare la CL aspettiamoci VAR acrobatici.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Garnet Bull - 2 mesi fa

    Esclusione immediata. È un ingiustizia nei confronti dei club che come il nostro hanno sempre i conti in ordine

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy