Milan-Torino: bene Padelli, ma meglio Donnarumma. Belotti piegato da Bacca

Milan-Torino: bene Padelli, ma meglio Donnarumma. Belotti piegato da Bacca

Testa a Testa / Il portiere di Lecco effettua una buona prestazione, ma viene eclissato dal talento classe 99. Il “Gallo” segna, ma fallisce sul più bello…

Il Torino è uscito sconfitto dalla sfida di San Siro contro il Milan di Vincenzo Montella, dopo aver fallito un calcio di rigore che avrebbe dato ai granata il primo punto della stagione. Nei due testa a testa fra i giocatori granata e quelli rossoneri, hanno necessariamente prevalso quelli di sponda lombarda, ma non solo per la vittoria conquistata sul campo. Andiamo a vedere nel dettaglio le due sfide interne, Padelli-Donnarumma e Bacca-Belotti.

TRA I PALI – Analizzando il match, si può evidenziare come Daniele Padelli sia stato attento per tutta la partita, neutralizzando la pericolosa conclusione di Niang, volando senza indecisioni su ogni calcio d’angolo: per di più, nelle statistiche, vi è una situazione di parità con il portiere rossonero, perché entrambi hanno effettuato tre parate di cui una decisiva. Sui gol, poi, è davvero poco responsabile, perché nel primo caso è Molinaro a perdersi Abate in marcatura, nel secondo caso è Rossettini a perdere Bacca che ha poi concluso segnando, e sul rigore è stato Obi ad intervenire in modo sconsiderato su Bonaventura. Però, nonostante la buona prestazione di Padelli, Donnarruma è riuscito a fare meglio: il numero 99 del Milan è stato determinante ai fini del risultato. Dopo una partita in cui è stato impegnato quasi come il collega, ha sfoderato una parata neutralizzando Andrea Belotti dal dischetto e regalando i tre punti alla sua squadra. Se dovessimo quantificare le prestazioni in voti, Padelli sarebbe inferiore al classe ’99 di un voto.

Milan-Torino, Donnarumma

SFIDA DI PUNTA – Il duello tra Belotti e Bacca poteva anche terminare con un sostanziale pareggio,  ma la prestazione del “Gallo” è macchiata da quell’errore dal dischetto che ha impedito al Torino di pareggiare i conti nel match di San Siro. Bacca ha aperto le marcature, Belotti gli ha risposto con un colpo di testa degno di un centravanti vero; il colombiano, però, ha riportato i suoi in vantaggio e, con grane personalità, ha realizzato il rigore della sicurezza. Voleva fare la stessa cosa il numero 9 del Toro: ha preso il pallone per calciare il penalty, ma si è fatto neutralizzare da Donnarumma, facendo sfumare la rimonta. Perciò, il confronto diretto va quasi obbligatoriamente a Carlos Bacca, centravanti letale sotto porta.

17 commenti

17 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. WGranata76 - 7 mesi fa

    Il ruolo del portiere non è solo parare e uscire, ma anche comandare la difesa.
    Questo portiere non lo sa fare, bravo e si impegna, ma non sa guidare i difensori e ne è esempio lampante il gol su Molinaro che cicca. Lì Padelli doveva uscire molto prima, urlare dalla e Molinaro con un banale colpo di testa indietro allungando avrebbe sventato ogni pericolo, che poi nell’indecisione abbia comunque fatto una cappella il terzino ok.
    Le parate due tiri in bocca centrali. Una uscita in tuffo dritta bella, ma basilare per ogni portiere medio e poi un gol sotto le gambe come sempre fa, cosa che non ha imparato ancora da quando sta al Toro…
    Mi spiace troppo scadente per la serie A, ma per prendere Gabriel teniamo lui e rinforziamo i centrali piuttosto. Per comprare un portiere ci vuole uno serio e navigato, a sto punto sul mercato ci sarebbe solo Sirigu.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Gliinvincibili - 7 mesi fa

    Padelli bravissima persona,ma credo che abbia sbagliato mestiere,l avrei vosto bene come carpentiere ma come portiere di una squadra di calcio penso sia un paradosso che solo noi potevamo sviluppare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. The Mtrxx - 7 mesi fa

    Ma come si fa a dire Padelli bene, venduti che non siete altro, ha preso 3 pappine e prima che spegnessi il televisore ha fatto 3 cappelle da principiante. Vergogna

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Placebo75 - 7 mesi fa

      Beh… oggi è la saga dei titoli folli… ci manca solo “l’importante era partecipare” e ho letto di tutto! :-)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Rombo - 7 mesi fa

    BENE PADELLI ???? !!!!!
    Ora si che abbiamo toccato il fondo….
    Ditemi che scherzate, o che ci state prendendo in giro !!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. leolub - 7 mesi fa

    Per me donnarumma non è stato decisivo il rigore di belotti non era né potente né angolato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Scifo7 - 7 mesi fa

    Cinque anni fa tornammo in serie A dopo aver visto da vicino la C ,adesso andiamo a San Siro per cercare di vincere! Per me che ho visto Radice e Mondonico e’ un ritorno al passato ben gradito ! Ogni tanto cerchiamo di vedere il bicchiere mezzo pieno e non criticare a prescindere, uscite brutte ne faceva anche Marchegiani! Terraneo e Lorieri non erano fenomeni ma erano del Toro e finché Padelli difenderà la nostra porta io tiferò per lui come feci per loro !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Scifo7 - 7 mesi fa

    Cinque anni fa tornammo in serie A dopo aver visto da vicino la C ( Lerda e Papadopulo…) adesso andiamo a San Siro per cercare di vincere! Per me che ho visto Radice e Mondonico e’ un ritorno al passato ben gradito ! Ogni tanto cerchiamo di vedere il bicchiere mezzo pieno e non criticare a prescindere, uscite brutte ne faceva anche Marchegiani! Terraneo e Lorieri non erano fenomeni ma erano del Toro e finché Padelli difenderà la nostra porta io tiferò per lui come feci per loro !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Yuri - 7 mesi fa

      Preciso…ammazza, applauso!.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Alberto Fava - 7 mesi fa

      Mi accodo a Yuri.
      Perfetto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. menkheperra - 7 mesi fa

      Terranno non era … ?
      Ah beh allora …

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Gliinvincibili - 7 mesi fa

    In questa stessa data 32 anni fa debuttava nel toro tale Leovigildo lins de gama in arte junior,campionissimo della nazionale brasiliana e autentico fuoriclasse.Ed allora o cercato di fare mente locale per scovarne un altro che mi abbia fatto sognare come lui in questi 30 anni passati.Il risultato e stato che escluso la parentesi craxiana degli anni novanta ,di giocatori del suo livello negli anni passati non ne abbiamo visto transitare nemmeno l ombra.per non parlare del decennio cairo dove il piu grande colpo di mercato fu l acquisto di matusalemme recoba.Contiuando di questo passo prevedo che rimarra l ultimo grande fuoriclasse passato da noi anche per le prossime tre generazioni.Che tristezza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. osvaldo - 7 mesi fa

    Solo tu potevi vedere bene Padelli.
    TANTE INDECISIONI NELLE USCITE!
    1 sola parata su BACCA in uscita (qualunque altro portiere avrebbe fatto lo stesso!). Sul rigore si è buttato,come fa sempre,15 secondi prima del tiro,CENTRALISSIMO! di BACCA.
    Osvaldo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Yuri - 7 mesi fa

    Padelli lasciamolo tranquillo e incoraggiamolo, per cortesia, che tanto non è nè peggio nè meglio di tanti, tantissimi, altri. Ha fatto le sue padellate, ma anche ottime cose in questi anni.
    Dargli addosso sempre e comunque non conviene a NESSUNO.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Yuri - 7 mesi fa

      A prescindere dal fatto che possa piacere o meno, di Donnarumma, in casa, non te ne ritrovi tanti e tutti i giorni, anzi, son perle rare.
      Alfred non ha esordito di sicuro come quest’ultimo…con tutte le attenuanti che vogliamo e possiamo dargli, resta un dato di fatto: ha padellato tutta l’estate. C’è tempo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. FLAGHI - 7 mesi fa

      Non diciamo eresie, Padelli negli anni ci ha fatto perdere un casino di punti,e’ stato quasi mai decisivo, in serie A ci sono portieri molto piu’forti di lui..sei solo tu che ricordi le ottime cose..
      Il suo bilancio resta negativo..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Yuri - 7 mesi fa

        Il Toro è dov’è oggi anche grazie a lui, nel bene e nel male.
        Di parate decisive ne ricordo in campionato (derby) e in EL, però, mi pare inutile insistere. Quel che avevo da espimere l’ho gia scritto, per TE sono eresie…ok, nessun problema, tanto cambia niente. Non tifarlo e dagli contro, scelte. Ciao.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy