Milan-Torino, difesa granata in fisiologico affanno ed esterni a corrente alternata

Milan-Torino, difesa granata in fisiologico affanno ed esterni a corrente alternata

Approfondimento / La retroguardia di Ventura ha palesato la stanchezza di una stagione giocata al massimo

L’ultima trasferta di questa stagione è anche la peggiore: dopo la sfortunata “gita” a Genova, infatti, il Toro cade nuovamente lontano dall’Olimpico, questa volta sotto i colpi del Milan. La difesa granata non si è certo distinta per ordine e armonia contro i rossoneri d’Inzaghi, palesando una stanchezza che definire fisiologica sarebbe riduttivo.

CENTRALI – L’indisponibilità di Maksimovic e Bovo aveva fatot pensare ad un impiego di Jansson, e invece è stato Darmian ad occupare il terzo tassello difensivo. Non a suo agio in quella posizione che non ricopriva da una stagione, il gioiellino granata fatica a contenere le scorribande di El Shaarawi, cadendo insieme ai compagni nela sfortunata serata. Anche capitan Glik non convince: il sempre sicuro centraline polacco, infatti, paga una stagione giocata a ritmi elevatissimi e si dimostra poco lucido in parecchie situazioni, rendendo facile il gioco rossonero in area granata. Leggermente meglio Moretti, che prova – con fatica – a tenere su la retroguardia: anche per lui, comunque, una serata “sui generis” da non mischiare con quanto di buono fatto durante l’anno.

ESTERNI – Anche la giornata degli esterni di Ventura non è stata rosea, anche se nel primo tempo le due frecce granata non hanno per nulla deluso. Cristian Molinaro, infatti, ha portato avanti qualche bella scorribanda, mentre nella ripresa il suo tocco alle spalle di Van Ginkel è senza dubbio da cartellino rosso. A corrente alternata anche e soprattutto Bruno Peres: il laterale brasiliano, infatti, è stato uno dei più attivi nel primo tempo, creando non pochi grattacapi agli avversari, ma nella seconda frazione sembra non crederci più, sbandando con tutta la squadra e non trovando i giusti tempi né in copertura, né tantomeno in fase offensiva.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy