Milan-Torino 3-0, resa granata: arrivederci Europa

Milan-Torino 3-0, resa granata: arrivederci Europa

Finale a San Siro / Cade a Milano il Toro, Europa ormai matematicamente irraggiungibile

Luci spente a San Siro, cala il sipario nella Scala del calcio e per il Torino gli applausi restano dovuti. Non certo per la sconfitta brutta sconfitta odierna rimediata contro i rossoneri – suonerebbe come una presa in giro, uno sfottò-, ma per il coraggioso e temerario percorso intrapreso praticamente un anno fa, quando i granata si apprestavano a preparare la stagione. Il Toro stasera cede per 3-0 al Milan in una serata decisamente storta. El Shaarawy in giornata di grazia firma una doppietta con un gol per tempo, inframezzati ad inizio ripresa da un rigore di Pazzini che segna la sua rete numero 100 in Serie A. I granata erano rimasti in superiorità numerica per l’espulsione di Zaccardo ad fine primo tempo, ma l’espulsione di Molinaro in occasione del rigore ha riportato il match con gli stessi uomini per le due squadre. Un cammino quello del Toro di quest’anno fatto di un numero altissimo di partite, spesso giocate con grande intelligenza e buona intensità. Gare da batticuore, finali al cardiopalma. Sensazioni uniche, mai provate dai tifosi più giovani. La corsa alla qualificazione europea finisce qui, ora anche la matematica dice ‘no’. L’amarezza è tanta, per i torti arbitrali subiti, per i rigori sbagliati, per i punti lasciati per strada. Ma l’amarezza, anche per questa serata non da Toro, potrà e dovrà lasciare presto il posto alla gioia e all’entusiasmo che la squadra di Ventura ha saputo trasmettere ai proprio sostenitori durante tutto l’arco questa entusiasmante stagione. Un campionato da chiudere – al di là del risultato – tra gli applausi del proprio pubblico, nell’ultima gara di campionato, contro il Cesena.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy