Milan-Torino 3-0, Inzaghi: ”Spero di essere ancora al Milan il prossimo anno”

Milan-Torino 3-0, Inzaghi: ”Spero di essere ancora al Milan il prossimo anno”

Post partita / Il tecnico rossonero commenta così la sfida giocata contro i granata: ” Giocare con il Toro è sempre dura, contento della prova dei miei ragazzi”

Le parole di Inzaghi nel dopo partita: “Rimpianti? Non avere avuto i giocatori, sono loro che fanno la differenza. Siamo questa squadra, adesso stiamo recuperando i giocatori ed è finito il campionato. Io sono molto felice di questi ragazzi, io mi sono sempre sentito la squadra in pugno e questo per un allenatore esordiente come me è motivo di grande soddisfazione. Mi auguro di esserci io la prossima stagione, ho il contratto e spero di poter continuare. Se mi danno tempo penso di poter riportare il Milan dove è già stato. Berlsuconi ha detto che vuole Ancelotti? Le sue parole non si commentano, si ascoltano. Avevamo preparato questa partita giocandoci la dignità contro un Toro con cui è difficile giocare contro. Questa è una bella risposta: i ragazzi nelle ultime partite hanno messo impegno e voglia pur senza giocarci molto. Ci sono basi solide da cui ripartire: sono le prestazioni dopo la partita con l’Udinese, l’unica vera partita negativa. Come a Sassuolo e con la Roma in casa abbiamo fatto bene. Dobbiamo lavorare da squadra , c’è la base dove poter lavorare. La cosa più importante per un allenatore è avere un bel rapporto con il gruppo e io ce l’ho. Ancelotti ha fatto la storia del Milan: è normale che dopo una stagione così si parli di altri allenatori. Io ho un contratto e spero di andare avanti perché ho tanto da dare. Mastalli? Mi sono commosso quando è entrato. L’ho avuto come capitano sin dagli Allievi, l’ho visto crescere che era un bambino, poterlo farlo esordire è stata un grande gioia, è il figlio che tutti vorrebbero avere”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy