Milan-Torino, Ventura: “Col Cesena l’Olimpico sia pieno. Quel gol di Eto’o…”

Milan-Torino, Ventura: “Col Cesena l’Olimpico sia pieno. Quel gol di Eto’o…”

Post partita / Il tecnico granata commenta così la sfida giocata contro i rossoneri: “Il pari della Sampdoria ci ha fatto perdere tutte le speranze, Qui in granata possiamo aprire un ciclo”

Si è presentato davanti ai media nel post-partita un tutto sommato sereno Giampiero Ventura. Ecco le sue parole:

“Sono tranquillo perché la mia squadra ha fatto una grande stagione. Credo che la partita si sia decisa paradossalmente sul gol di Eto’o. Il pari della Sampdoria contro l’Empoli ci ha fatto perdere praticamente ogni speranza di centrare l’Europa League, perché con una sconfitta dei blucerchiati con una vittoria qui avremmo avuto la qualificazione quasi in mano, se è vero che il Genoa ha problemi burocratici. Questa partita di stasera, dalle tre di pomeriggio in poi, ha perso ogni importanza e la squadra ha perso la motivazione. A questo punto della stagione, in cui tutti sentono la fatica, contano le motivazioni. Si è vero, la squadra di Mihajlovic avrà il Parma all’ultima e so che non sarà facile, ma avranno la spinta di una città dietro e mi aspetto una vittoria. Invece tra questo risultato, le assenze, la stanchezza, la partita è nata male sin da subito. La partita è stata chiusa direi col secondo gol, come si vede dall’azione del terzo in cui eravamo tutti fermi. In ogni caso questa parola non va a intaccare quanto di buono abbiamo fatto quest’anno. Ai miei giocatori dico solo bravi e grazie.

Il futuro? Direi che in questi quattro anni abbiamo fatto una gran semina. Direi che adesso ci sono le basi per aprire un piccolo “ciclo vincente”, per quelle che sono le potenzialità di questo Torino. Chiaro che questo dipende dal mercato che verrà fatto e tante altre cose.

I momenti più importanti dell’anno? Il derby e Bilbao a pari merito. Non saprei dire quale dei due preferisco. Con la vittoria del derby abbiamo fatto commuovere i nostri tifosi, con quella a Bilbao abbiamo preso una gran consapevolezza perché siamo andati lì non sperando di vincere ma volendo vincere.

La mia carriera? So che mi domandate sempre come mai una squadra importantissima non mi abbia mai cercato. Nel momento in cui faccio bene da tutte le parti, lancio tanti giovani, mandi tanta gente in Nazionale, qualche domanda te la fai, ma ovviamente senza polemica… Ormai ho un’età per cui l’unico obiettivo è portare il Torino sempre un po’ più in su di dove si trova!”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy