Modena in gran spolvero

Modena in gran spolvero

di Andrea Rosselli

 

Quattro vittorie ed un pareggio nelle ultime cinque partite: è questo il biglietto da visita col quale il Modena si presenterà al match di sabato contro il Toro. Una partita che non è esagerato definire "senza domani" per i nostri avversari: nonostante questa serie positiva, il gap che separa la squadra di Pioli dalla zona playoff è ancora consistente (sei…

di Andrea Rosselli

 

Quattro vittorie ed un pareggio nelle ultime cinque partite: è questo il biglietto da visita col quale il Modena si presenterà al match di sabato contro il Toro. Una partita che non è esagerato definire "senza domani" per i nostri avversari: nonostante questa serie positiva, il gap che separa la squadra di Pioli dalla zona playoff è ancora consistente (sei punti) e le speranze di riagganciare il treno che conta passano necessariamente da una vittoria sui ragazzi di De Biasi.

Certo, essere lì a giocarsi questa chance ha quasi del miracoloso per gli emiliani, considerando come si era messa la stagione fino a due mesi fa. Il campionato del Modena era iniziato in modo davvero esaltante, e la splendida parte iniziale e centrale del girone d’andata probabilmente fece girare un pò la testa a tifosi e società, convincendo quasi tutti di avere per le mani una squadra effettivamente attrezzata per il grande salto: alla dodicesima giornata, dopo la facile vittoria interna sulla Cremonese, i canarini occupavano infatti il secondo posto in classifica alle spalle del Mantova.

Ed invece fu proprio in quel momento che iniziò il calo, inizialmente catalogato come fisiologico ma col passare delle settimane sempre più pesante e prolungato: nelle successive 13 partite il Modena raccolse la miseria di una vittoria, a fronte di ben 8 pareggi e 4 sconfitte, una delle quali proprio al Delle Alpi contro il Toro. La notizia dell’esonero di Stefano Pioli, nell’aria da diverse settimane, arrivò puntuale dopo il pareggio interno nel derby col Bologna, ma l’avvicendamento con Viscidi diede risultati disastrosi: tre partite e tre sconfitte Risultato: Pioli richiamato a furor di popolo (e di spogliatoio) ad inizio febbraio, e Modena che come d’incanto ritorna a macinare gioco e risultati, risalendo dal quattordicesimo al nono posto in classifica e ricominciando a sognare la parolina magica: playoff.

Sarà dunque una sfida tra due squadre in grande salute e determinate a prolungare le rispettive strisce vincenti: aspettiamoci tensione ed adrenalina alle stelle, ed ovviamente un Toro parente stretto di quello delle ultime tre uscite.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy