Molinaro, il veterano sorpresa con il futuro in bilico

Molinaro, il veterano sorpresa con il futuro in bilico

Focus on / L’ex Stoccarda, a suon di sacrifico e duro lavoro, ha conquistato la fiducia dei tifosi del Toro e anche quella del mister Ventura

2 commenti

Cristian Molinaro è stato uno dei tanti protagonisti della fascia sinistra in questa stagione, a causa soprattutto dei tanti infortuni – Avelar in primis – e dello scarso materiale umano a disposizione per quel ruolo. Quella corsia ha visto vari interpreti da agosto ad oggi: dall’idea Zappacosta, a Bruno Peres e infine Gaston Silva, il cui ruolo naturale è il difensore centrale. Ma tra tutti questi nomi ne spicca uno molto insolito, ovvero quello di Molinaro, che è stato il protagonista più inatteso della pessima stagione dei granata, poiché nessuno avrebbe mai scommesso un solo centesimo sulla sua continuità di rendimento di quest’anno, a causa soprattutto della sua età, che gli impedisce di dare sicurezza in quel ruolo nell’arco dell’intera stagione.

Molinaro
Molinaro nel match contro l’Empoli

Malgrado l’anagrafe però, l’ex Stoccarda ha sorpreso l’intero pubblico granata, siglando anche una rete molto importante per la stagione del Toro: quella contro l’Inter, decisiva per la vittoria a San Siro. Certo, errori – anche pesanti – ci sono stati, ma bisogna riconoscergli la grinta e la cultura del lavoro, qualità che non gli sono mai mancate. Di certo, tutti gli sforzi da lui compiuti in questi anni, sono stati ripagati, anche con larghi interessi, viste le sue notevoli presenze in maglia granata, ma la sua carriera – almeno con il Torino – sembra essere giunta al termine, poiché l’ipotetico futuro allenatore – Ventura o altre alternative – potrebbe non puntare su un giocatore classe ’83, bensì su qualche alternativa molto più giovane, la quale potrebbe dare qualche sicurezza in più, soprattutto in fase difensiva, dove quest’anno la squadra di Cairo ha peccato molto.

Il futuro, dunque, è ancora tutto da scrivere, ma quel che è certo è che Molinaro sarà ancora un osso duro da sconfiggere nella concorrenza interna della prossima annata. Certo è che una nuova primavera sulle spalle, unita ad una concorrenza sempre più folta e giovane (Avelar? Barreca?) mette ancora una volta in discussione futuro della fascia sinistra.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. csko69 - 9 mesi fa

    molinaro sempre apprezzabilissimo per impegno, ma non dovrebbe giocare più di una dozzina di partite l’anno, questa stagione per una serie di circostanze si è ritrovato a giocare praticamente sempre e non ce la fa…comunque oltre all’impegno sempre profuso ha avuto il grande merito di segnare il pareggio all’inter, senza quel gol la nostra grigia stagione sarebbe stata probabilmente nera…SEMPRE FORZA TORO!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Marco Toro - 9 mesi fa

    Non so con quali tifosi parli tu ma sicuramente Molinaro non ha conquistato ne la mia fiducia ne quella dei tifosi con cui mi sono trovato a parlare anzi, la stagione di Molinaro è stata un totale disastro. Quando ho saputo del suo rinnovo mi sono incazzato davvero tanto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy