Molinaro: l’usato sicuro che può scoprirsi protagonista

Molinaro: l’usato sicuro che può scoprirsi protagonista

Focus on / Contro la Sampdoria, il terzino ex Parma cercherà di ripetere l’ottima prova del Bentegodi

4 commenti
precedenti

Cristian Molinaro è stato nominato migliore in campo della partita giocata domenica al Bentegodi: il terzino  ha sfoderato una prestazione maiuscola , tutte le occasioni pericolose dei granata sono passate dai suoi piedi e c’è il suo grande zampino nella rete di Acquah decisiva per il definitivo pareggio.

Il giocatore, che per la verità si è acceso solamente quando è stato spostato nel suo ruolo di competenza ovvero sulla fascia, ha così fornito l’esempio pratico di tutte quelle frasi che sono state sottoposte ai tifosi del Toro per tutta la sessione di mercato estivo: “alzare l’asticella” , “avere una rosa competitiva con qualità in tutti i reparti” , “non esistono titolari e riserve, i giocatori devono essere tutti bene o male sullo stesso livello”. Molinaro non era ancora sceso in campo nemmeno per un minuto in questa stagione, aveva assaporato la panchina anche in Coppa Italia, ma nel momento in cui Ventura l’ha chiamato in causa si è fatto trovare pronto: condizione fisica ottimale e scelte giuste, giocate ormai mandate a memoria e addirittura qualche eccesso di personalità.

Quagliarella
ventura, avelar, toro, Avelar e Torino
Jansson
Toni, Glik
centrocampo acquah, benassi, ballottagio

Con l’infortunio al menisco patito dallo sfortunato Avelar, che lo terrà fuori dal terreno di gioco per un tempo compreso tra le due settimane ed il mese, proprio Cristian Molinaro si candida ad essere il titolare sulla fascia sinistra, a partire dalla partita di domenica prossima contro la Sampdoria. L’alternativa potrebbe consistere nello spostamento di  Bruno Peres a sinistra (soluzione già sperimentata nel corso della passata stagione) e l’inserimento di Davide Zappacosta sulla corsia destra, ancora in attesa dell’esordio in granata. Ma la bilancia delle possibilità per adesso pende fortemente verso l’impiego del laterale arrivato l’estate scorsa da svincolato dallo Stoccarda.

Nella passata stagione, un totale di 38 presenze ed una rete per lui (l’1-0 nella sfida interna di Europa League contro l’Helsinky) Se manterrà il livello qualitativo e quantitativo mostrato contro il Verona, Molinaro nel corso della stagione può rivelarsi ben più di una riserva: può diventare una freccia notevole nella faretra di Ventura, un’arma importante per il Torino. Ed i tifosi granata possono dormire sonni tranquilli fino al rientro di Danilo Avelar.

Federico Bosio

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Papa Urbano I - 2 anni fa

    …Molinaro la sua partita l ha sempre fatta…anche l anno scorso…è che arrivando a 0 euro gli spalamerda l hanno subito preso di mira per attaccare CAIRO…nn capendo invece che a 0 euro era stato un GRANDE colpo…e Domenica lo ha dimostrato….sulla fascia devastante…migliore in campo…se abbiamo portato a casa la pelle e gran parte merito suo…il secondo goal è nato da una delle sue percussioni…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. maxmurd - 2 anni fa

    A’ Federi’ :) per me lui è già un’ottima freccia nella faretra… lo è stato l’anno scorso e lo sarà questo. Masiello era una riserva, lui può benisismo sostituire Avelar.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. luca - 2 anni fa

    ce ne siamo,perdono.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. luca - 2 anni fa

    E’ sempre stato un ottimo terzino propulsivo,è che non c’è ne siamo mai accorti perchè non ha un nome altisonante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy