Molinaro, voto 6: il terzino del Toro si è sempre fatto trovare pronto

Molinaro, voto 6: il terzino del Toro si è sempre fatto trovare pronto

Il Pagellone Granata 2015 / Per lui tanta corsa e tanta dedizione, ma non una stagione memorabile, anche a causa dell’esplosione di Peres

Sufficienza piena in questa stagione per il laterale sinistro del Torino proveniente dal Parma Cristian Molinaro, che ha offerto alla causa tanta corsa e tanta dedizione.

La sua è stata una stagione buona ma non memorabile, avendo trovato poco spazio, dopo un inizio da titolare, a causa dell’esplosione a destra del brasiliano Bruno Peres che ha dirottato l’inamovibile Darmian a sinistra.
Quando è stato chiamato in causa, però, Molinaro non ha mai tradito, basti pensare alla leggendaria sfida di Bilbao (in cui è stato impiegato dall’inizio da Ventura per l’impossibilità di schierare Peres in Europa League), o all’ottima gara contro il Bruges nei gironi di Europa League.
Proprio nella competizione europea ha segnato anche la sua unica rete in granata, nel match casalingo vinto per 2-0 contro l’HJK Helsinki.
Giocatore non dotato di tecnica straordinaria e forse non più al top, Molinaro ha comunque dimostrato, con corsa, grinta e tenacia, di poter essere un elemento utile alla causa granata, anche in vista della prossima stagione, in vista della quale i granata valuteranno il da farsi. Una pecca è stata sicuramente l’espulsione nel match contro il Milan, che ha portato al rigore del 2-0 di Pazzini, ha ristabilito la parità numerica dopo che Zaccardo era stato espulso proprio per un fallo su di lui e gli ha impedito di giocare l’ultimo match interno contro il Cesena.

 

 

CAMPIONATO    24 PRESENZE    0 RETI    1368 MINUTI GIOCATI

QUAL. EL    2 PRESENZE    0 RETI    180 MINUTI GIOCATI

EUROPA LEAGUE    11 PRESENZE    1 RETE    911 MINUTI GIOCATI

COPPA ITALIA    1 PRESENZA    0 RETI 56    MINUTI GIOCATI 

  
TOTALE   38 PRESENZE    1 RETE    2515 MINUTI GIOCATI

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy