Molti assenti nell’Inter che festeggia

Molti assenti nell’Inter che festeggia

L’Inter alle 15 di ieri pomeriggio ha ripreso gli allenamenti presso il centro sportivo di Appiano Gentile, dopo che Mancini aveva accordato alla squadra 2 giorni di vacanza. Il gruppo Campione d’Italia ha passato questi giorni di svago tra Rimini e Riccione.
L’allenamento di ieri ha evidenziato che molti giocatori nerazzurri al termine di…

Commenta per primo!

L’Inter alle 15 di ieri pomeriggio ha ripreso gli allenamenti presso il centro sportivo di Appiano Gentile, dopo che Mancini aveva accordato alla squadra 2 giorni di vacanza. Il gruppo Campione d’Italia ha passato questi giorni di svago tra Rimini e Riccione.
L’allenamento di ieri ha evidenziato che molti giocatori nerazzurri al termine di una stagione logorante non sono al meglio delle proprie condizioni fisiche.
I sicuri indisponibili sono Adriano (infortunato ed in permesso in Brasile), Vieira, il quale ha affermato di voler chiudere la carriera a Milano, Samuel (tornato in gruppo dopo un mese di stop) e Ibrahimovic. L’asso svedese alle prese con il recupero dalla recente operazione sta svolgendo un lavoro di potenziamento settoriale ma ha fatto comunque parlare di sé con un’intervista nella quale ha tessuto le lodi dell’ex mentore Luciano Moggi. Fintanto da consigliarlo a Moratti per migliorare l’apparato societario nerazzurro. Da non crederci.

Tra gli altri giocatori a disposizione di Mancini sono da considerarsi in dubbio per domenica anche Julio Cesar, che ha lavorato in palestra limitato dal mal di schiena, Olivier Dacourt e Marco Andreolli (terapie per entrambi) e Julio Cruz, il quale ha svolto un allenamento basato esclusivamente sulla corsa.
In progresso è parso invece Alvaro Recoba, che ha preso parte all’intera seduta con il gruppo, giocando anche la partitella a campo ridotto della durata di 25 minuti.
Contro il Toro Manicni dovrebbe quindi schierare Julio Cesar (o Toldo nel caso il brasiliano non recuperasse), protetto da una linea difensiva a 4 composta da Maicon e Grosso sulle fasce con Burdisso (o Cordoba) e Materazzi in mezzo.

A centrocampo Cambiasso potrebbe essere impiegato davanti alla difesa con il capitano Zanetti e Dejan Stankovic ai lati.
In attacco Crespo
agirà da centravanti puro supportato sulle fasce da Figo, all’ultima gara con l’Inter, e Mariano Gonzalez, a meno che Mancini non recuperi dall’inizio il Chino Recoba.
Al termine della partita inizierà la festa interista, con la consegna ufficiale da parte di Matarrese della Coppa Campionato e la conseguente cerimonia alla quale parteciperanno dal palco montato a centrocampo artisti e personaggi famosi di fede nerazzurra.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy