Mondiale del 1978, Claudio Sala: “Chiedemmo a Bearzot di giocare. Così l’Italia perse con l’Olanda”

Mondiale del 1978, Claudio Sala: “Chiedemmo a Bearzot di giocare. Così l’Italia perse con l’Olanda”

Lo scudetto granata racconta un curioso retroscena: “In settimana ci fu un confronto con il Ct, ci diede ascolto e alla finalissima ci andarono gli avversari”

Claudio Sala

Claudio Sala, insieme a Giampiero Ventura ed altri invitati speciali, come Zaccarelli, Salvadori e Comi, sono stati ospiti del Circolo dei Lettori alla presentazione del libro di Claudio Onofri “La testa nel pallone”, durante la quale l’ex giocatore del Torino che vinse lo scudetto, ha rilasciato una dichiarazione riguardo alla sua esperienza al mondiale in Argentina del 1978: “Eravamo io, Pecci, Zaccarelli, Pulici e Graziani. Zaccarelli ebbe la fortuna di entrare contro la Francia in quel Mondiale, e fece anche gol. Nella terza partita Bearzot, a qualificazione raggiunta, non fece giocare le riserve come si era detto, ma ancora una volta i titolari. Ad quel punto, visto che non giocavamo, abbiamo chiesto al Ct un confronto al termine del quale lui ci disse che alla prossima occasione ci avrebbe fatto giocare come richiesto”.

Quindi Claudio Sala conclude: “In seguito, quando arrivò la partita decisiva nel secondo ed ultimo girone eliminatorio, quella contro l’Olanda, mi mise al posto di Causio quando l’Italia era avanti di un gol. E alla fine perdemmo, nonostante prima fossimo in vantaggio. Questo fa capire come spesso e volentieri gli allenatori debbano lavorare autonomamente, dando il giusto peso a quel che dicono i giocatori“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy