Mondiali, Nigeria-Islanda da dentro o fuori: Obi verso la panchina

Mondiali, Nigeria-Islanda da dentro o fuori: Obi verso la panchina

Mondiali / Dopo la disfatta dell’Argentina, le Super Eagles si giocano il tutto per tutto contro l’Islanda

di Redazione Toro News

Nigeria-Islanda è già da dentro o fuori. Questa sera alle 17, ore italiane, le Super Eagles scenderanno in campo alla Volgograd Arena per provare a muovere la classifica nel Gruppo D. Gli uomini di Gernot Rohr si troveranno di fronte un avversario ostico: la formazione di Heimir Hallgrimsson, che nel match d’esordio è riuscita a fermare l’Argentina sull’1-1. Argentina che ieri sera ha perso 3-0 contro la Croazia, aprendo scenari interessanti per Islanda e Nigeria. Entrambe le squadre cercano una vittoria che vale tutto, prima dell’ultimo turno che vedrà gli africani affrontare Messi e i nordici vedersela con Modric. Impossibile, al momento, prevedere quale sarà lo scenario finale.

PANCHINA – Le prestazioni non esaltanti del granata nelle due amichevoli pre-Mondiale lo hanno fatto arretrare nelle gerarchie del ct Gernot Rohr. Nella partita d’esordio contro la Croazia, il giocatore di proprietà del Torino è rimasto in panchina per tutto il corso del match: sintomo di una concorrenza molto agguerrita che vede in mezzo al campo la presenza di due simboli come Obi Mikel e Ndidi. La sensazione è che anche questa sera il centrocampista granata partirà dalla panchina: non c’è posto per lui nel probabile 4-2-3-1 delle Super Eagles, ma la speranza è di vederlo quanto meno a gara in corso. Intanto sullo sfondo resta il calciomercato: diverse squadre hanno raccolto informazioni (LEGGI QUI) per Obi e quella del Mondiale potrebbe essere una vetrina importante. Occasioni permettendo.

Torino, Cairo conferma: “Verissimo? Speriamo di sì. E Zaza…”

LE SCELTE – Dopo la battuta d’arresto nella prima giornata contro Croazia, la Nigeria è costretta a fare punti per non dire addio con largo anticipo alla competizione. Gernot Rohr dovrebbe confermare il 4-2-3-1 visto nel match d’esordio e, in larghissima parte, anche gli interpreti. L’unico cambio rispetto al match contro i croati potrebbe esserci in attacco, dove Iheanacho insidia Ighalo. Sull’altro fronte qualche cambio in vista per Heimir Hallgrimsson, che ha perso Johann Gudmundsson per infortunio e al suo posto dovrebbe scegliere Gislason. Per il resto, difficilmente il ct islandese cambierà l’undici titolare vista l’ottima prestazione offerta dai suoi uomini contro l’Argentina. Sarà ancora 4-4-1-1 con “l’italiano” Hallfredsson in mezzo al campo a far coppia con il capitano Gunnarsson.

PROBABILI FORMAZIONI:

NIGERIA (4-2-3-1): Uzoho; Shehu, Troost-Ekong, Balogun, Idowu; Ndidi, Etebo; Moses, Obi Mikel, Iwobi; Iheanacho.
Panchina: Ezenwa, Akpeyi, Echiejile, Awaziem, Ebuehi, Omeruo, Obi, Onazi, Ogu, Musa, Simy, Ighalo.
Allenatore: Rohr.

ISLANDA (4-4-1-1): Halldorsson; Saevarsson, Arnason, R. Sigurdsson, Magnusson; Gislason, Gunnarsson, Hallfredsson, Bjarnason; G. Sigurdsson; Finnbogason.
Panchina: Schram, Runarsson, Ingason, Eyjolfsson, A. Skulason, Fridjonsson, A. Gudmundsson, O. Skulason, J. Gudmundsson, Traustason, Sigurdarson, Bödvarsson.
Allenatore: Hallgrimsson.

ARBITRO: Matthew Conger (NZL).

 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. maraton - 2 mesi fa

    r

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy