Napoli, il centrocampo: Jorginho il metodista. Hamsik il trascinatore

Napoli, il centrocampo: Jorginho il metodista. Hamsik il trascinatore

Verso il match / Le probabili scelte in mediana di Maurizio Sarri

di Marco De Rito, @marcoderito

Maurizio Sarri è un tecnico che non opta per effettuare molti cambi nella sua formazione. L’undici iniziale che schiera da inizio campionato ha subito pochissime variazioni nel corso della stagione, anche quando i partenopei avevano gli impegni di coppa in settimana. Con ogni probabilità il centrocampo dei campani domenica sarà il medesimo che è stato schierato sia contro la Fiorentina che contro la Juventus.

LEGGI: Torino, dal Filadelfia: migliora Barreca, ancora fermi Obi e Berenguer

In cabina di reagia ci sarà Jorginho. Il classe 1991 con l’arrivo di Sarri ha cominciato nei primissimi match come riserva dell’attuale giocatore del Torino, Mirko Valdifiori. Le gerarchie sono immediatamente cambiate e l’ex Verona è divenuto presto una pedina fondamentale nello scacchiere del tecnico toscano. E’ lui il regista che detta i tempi in una delle squadre che esprime il miglior gioco in Italia.

TURIN, ITALY - MAY 14: Cristian Molinaro (L) of FC Torino goes up with Piotr Zielinski of SSC Napoli during the Serie A match between FC Torino and SSC Napoli at Stadio Olimpico di Torino on May 14, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
TURIN, ITALY – MAY 14: Cristian Molinaro (L) of FC Torino goes up with Piotr Zielinski of SSC Napoli during the Serie A match between FC Torino and SSC Napoli at Stadio Olimpico di Torino on May 14, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

A completare la mediana ci saranno Allan ed Hamsik. Il primo è una mezzala, di piede destro. Può vantare di un’ottima progressione unita a buone qualità tecniche che lo rendono difficile da recuperare quando parte palla al piede. In fase d’interdizione si è fatto spesso notare per la sua capacità di recuperare palloni grazie alla sua fisicità. Lo slovacco, nonché il capitano degli azzurri, è dal 2007 che è un punto fisso dei campani ed anche in questa stagione si sta rivelando importante. Lo scorso 17 dicembre mise il timbro finale sul 1-3 al “Grande Torino”.

LEGGI: Così lontano, così vicino. Un nuovo Quattro Maggio nell’anno del Fila e di Tomà

Dalla panchina scalpitano per avere un po’ di spazio, dopo che lo scudetto si è sensibilmente allontanato, Rog e Zielinksi. Anche quest’ultimo è stato artefice di un gol al Toro nell’ultimo precedente tra le due squadre. L’unico dubbio per Sarri potrebbe essere se schierare o meno Zielinski dal 1′ ma, visto le scelte effettuate nelle ultime gare, per il polacco si prospetta un inizio dalla panchina.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. BeuoGranata03 - 6 mesi fa

    Giusto! Il centrocampo! Proprio quello che manca a noi! Chissà se il Napoli ce lo impresta…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy