Napoli-Torino 0-0: Mazzarri aggiusta la squadra e imbriglia Ancelotti

Napoli-Torino 0-0: Mazzarri aggiusta la squadra e imbriglia Ancelotti

Testa a Testa / L’allenatore del Toro ha rimediato a qualche buco arginando la manovra partenopea: e alla fine ha rischiato anche di vincere

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Il Torino ha pareggiato 0-0 contro il Napoli di Carlo Ancelotti allo stadio San Paolo, in una gara molto complicata che ha visto i granata bravi e fortunati nel riuscire a mantenere la porta inviolata contro una corazzata azzurra capace di segnare già 42 gol in campionato (terzo miglior attacco in Serie A). La sfida in questione ha visto Walter Mazzarri preparare l’incontro in maniera particolare, scegliendo dal primo minuto un assetto spiccatamente difensivo, in modo tale da contenere l’urto del reparto offensivo azzurro.

ATTEGGIAMENTO – L’atteggiamento tattico proposto da Mazzarri non è così insolito. Anzi, il tecnico molto spesso in questa stagione (specie in trasferta) ha optato per schierare una squadra ben piazzata nella propria metà campo, per evitare grandi danni e provare a far male nelle ripartenze e soprattutto nei minuti conclusivi del match. Per questo motivo la gara del Torino non è stata esteticamente bella da vedere, ma è stata molto concreta, fisica: in poche parole, da Toro. La volontà di Mazzarri era proprio quella di arrivare 0-0 nei minuti finali e provare anche a vincere: le occasioni infatti ci sono anche state, in particolare la ripartenza sui piedi di Ola Aina che sa proprio di chance sciupata.

SSC Napoli v Torino FC - Serie A

CAMBI – C’è anche da analizzare il fatto che Mazzarri abbia effettuato dei cambi poco difensivi, a conferma della sua ricerca del gol nel finale. Berenguer, che aveva svolto soprattutto lavoro di ripiegamento (come gli era stato impartito) sulla fascia destra, è stato sostituito con Baselli, che ha occupato una posizione più avanzata. Lo stesso Meité ha rilevato un Rincon stanco e nervoso (per quanto prezioso nel corso del primo tempo soprattutto) dando qualità e impatto fisico nella ripresa. Per concludere, Mazzarri ha inserito anche Parigini al posto di Ansaldi: il tecnico ha cercato di sfruttare la velocità e il brio del giovane attaccante per provare a dare il colpo finale al Napoli. Nel complesso, quindi, non è stata una bella partita quella del Toro, ma è stato esattamente ciò che Mazzarri aveva preparato, con la ciliegina sulla torta che non è arrivata, altrimenti sarebbe stato un mezzo capolavoro tattico.

19 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14052638 - 4 settimane fa

    Edera e Parigini sono buoni giocatori ma finisce li noi davanti abbiamo bisogno di ritrovare Jago nel suo ruolo naturale e dare a Lukic la responsabilità della costruzione del gioco e cercare i tre innesti che ci facciano fare il salto di qualità dalla metà in su le case belle si fanno con buone fondamenta e noi ora le abbiamo proviamo a riempire lo stadio sabato e poi…………un pensiero a chi è sempre critico,se proprio non ti piace lo (o non)spettacolo offerto cambia canale purtoppo tifiamo TORO!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Bongiobello - 4 settimane fa

    Soriano ed edera migliori in campo. Eggia’ infatti i gol della roma arrivano dal loro lato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Seagull'59 - 4 settimane fa

    Ma Soriano che giocava nel Toro era il fratello gemello di quello del Bologna?
    Edera, degno solo della panchina, quanti Berenguer e Falche (di oggi) vale? Ha fatto trovare lungo a Kolarov, sfiorato il gol, corso e difeso come un’ala deve saper fare!
    Già, ma nel nostro gioco chi è l’uomo squadra, il perno insostenibile del centrocampo? Ditelo voi il nome, perché nel tipo di gioco del nostro mister, solo uno come lui può emergere…
    Certo, adesso bisogna vedere se il Bologna riesce a reggere a questi ritmi anche il secondo tempo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Giampaolo o Gasperini - 4 settimane fa

    Soriano Edera migliori in campo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. alexku65 - 4 settimane fa

    La sfiga ha imbrigliato il Napoli. Il commento tecnico dell’articolo lo accetterei se non gli avessimo permesso di fare neanche un tiro. Il caso non lo si può citare solo quando ci viene a sfavore e dimenticare quando ci sorride.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Toro71 - 4 settimane fa

    E adesso 3 punti sabato con l’Atalanta per continuare a sognare!!!! Forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Granat....iere di Sardegna - 4 settimane fa

    Ieri un caro fratello Granata mi ha ricordato una teoria di Scoglio secondo cui una 500 può battere una Ferrari se si crea traffico…magari la conosce anche Mazzarri e anziché traffico normale ha creato un traffico da ora di punta…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Giampaolo o Gasperini - 4 settimane fa

    Sabato 3-4-3

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Vanni (CAIROVATTENE) - 4 settimane fa

      3-5-1-1 vero, forse.IL resto sono prosciutto sugli occhi. Ha sempre fatto cosi’ e lo continuera’ a fare, sperando che il Gallo azzecchi l’unico tiro che gli capita.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. rogozin - 4 settimane fa

      Sabato spero che vincano. A Mazzarri, che continuo a reputare mediocre ma la mia è solo la sensazione di un ignorante, il compito di ottenere il meglio dalla squadra. Ai bilanci e agli schemi pensateci voi, che nonostante non ci capiate una mazza perseverare nel dire la vostra.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Junior - 4 settimane fa

    Insomma il bicchiere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Max63 - 4 settimane fa

    Stiamo celebrando il non calcio. Ieri solo ed esclusivamente per demerito del Napoli che il Toro non ha sonoramente perso. Così come contro l’Udinese partita di cui ancora oggi mi vergogno.
    A colpi di culo magari arriviamo in Europa ma con quale calcio? Siamo inguardabili perchè non esiste un gioco e senza questo difficilmente arrivi lontano.
    Cmq FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Vanni (CAIROVATTENE) - 4 settimane fa

      Tranquillo che in europa non si va, siamo noni se qualcuno non lo sa. Davanti abbiamo 4 squadre che dovrebbero bucare le gomme contemporaneamente e noi a culo andare avanti. La vedo improponibile.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. alexku65 - 4 settimane fa

      Perfettamente condivisibile il tuo disagio…anche se la realtà è sempre un caleidoscopio.. guarda gli accontentisti come sono esaltati da un pareggio ssolutamente fortunoso…Qualcuno addirittura non le ha viste le occasioni del Napoli…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. patricio.hernandez - 4 settimane fa

    catenaccio e tanto n’kulo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. abatta68 - 4 settimane fa

    Mah… Se il palo di insigne fosse entrato staremmo qui a scrivere le stesse cose? Quando si fa il catenaccio non si concede nulla e allora è anche giusto dare i meriti all allenatore che con la sua strategia ha raggiunto lo scopo. Ma se all avversario si concedono 15 palle goal più un palo a portiere battuto.. dove sarebbe l effetto catenaccio imposto dal mister?!? Dopodiché va benissimo così!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Vanni (CAIROVATTENE) - 4 settimane fa

      Ma infatti. Non ha un modo di giocare. Il suo e’ solo tutti in difesa e che il culo mi assista.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. user-13973712 - 4 settimane fa

    ha messo parigini? un miracolo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. patricio.hernandez - 4 settimane fa

      parigini è scarso..ma scarso forte

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy