Napoli-Torino 0-0: Meité torna e convince. E ora punta l’Atalanta

Napoli-Torino 0-0: Meité torna e convince. E ora punta l’Atalanta

Focus On / Il centrocampista francese è stato inserito nel secondo tempo, dando qualità e freschezza al centrocampo: ora può tornare ad essere decisivo

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Il Torino ha pareggiato contro il Napoli, in una sfida terminata a reti bianche tra le due squadre. I granata hanno messo in campo una prestazione di carattere e fisico, nella quale è emerso anche Soualiho Meité, centrocampista del Toro entrato nel secondo tempo al posto di Tomas Rincon. Il centrocampista francese ha dato più dinamismo e qualità all’azione del Torino, che stava anche rischiando di vincere una partita su un terreno particolarmente ostico nel quale hanno portato dei punti via soltanto altre due squadre in Italia.

ESCLUSIONE – Meité ha attraversato un periodo difficile, dopo l’esclusione dalla squadra. Non è stata una decisione punitiva casuale, ma Mazzarri ha deciso di non schierarlo più dal primo minuto dopo l’espulsione contro la Lazio per fargli capire che il Torino ha bisogno della sua qualità e non solo che lui sia in campo. Una scelta che pare aver premiato l’allenatore, perché ieri, quando il francese è entrato in campo, ha dato subito il suo contributo, non rischiando mai di perdere la sfera, provando a sfondare la retroguardia e orchestrando ripartenze pericolose. Ciò  che- di fatto – è mancato al Toro.

ATALANTA – Il giocatore granata, quindi, adesso ha un obiettivo: tornare ad essere un punto fermo del Toro. Con la prestazione messa in campo a Napoli, Meité vuole dimostrare di essere cresciuto e di poter dare il giusto contributo alla squadra. Già contro l’Atalanta il giocatore si candida per un posto da titolare: data l’assenza di Rincon, giocatore che Meité ha peraltro sostituito contro il Napoli, ora il centrocampista francese può tornare dal primo minuto per poter dare fisicità e qualità in una gara importante come quella contro l’Atalanta.

31 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. SiculoGranataSempre - 1 mese fa

    Meitè l’ho osservato attentamente per capire come sta. Il risultato, se avete registrato la partita, è che ha toccato pochi palloni (4-5) ma non ne ha perso nemmeno uno. Ha sempre fatto passaggi riusciti 100% e anche di qualità come l’imbucata a dx mi sembra per Lollo. Fisicamente non è stato mai sovrastato e di testa ha sempre colpito lui. Lui gioca così; sembra (e forse è vero) statico ma, se sta bene, a centrocampo non ce n’è per nessuno. Per me buone notizie da Meitè dalla partita con il Napoli. Poi se toglieste l’audio dei commentatori SKY che hanno parlato per il 90% del Napoli, vi accorgereste di tante buone cose fatte domenica da alcuni giocatori del Toro, assolutamente non commentati o rimarcati dai due speaker. Io ho voluto rivedere il II tempo della partita, Certo sapendo il risultato è diverso ma il toro dopo i primi dieci minuti ha giocato bene e anche bello da vedere, nel suo modo ordinato di difendere. Se Izzo non scivolava non ci sarebbe stato neanche il palo di Insigne.
    Il 2° tempo del Toro a Napoli tutto sommato non è stato male. E abbiamo rischiato di vincere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 1 mese fa

      Ciao SGS, se hai osservato bene Meite avrai anche notato che NON corre.
      Non spinge MAI un contropiede, non provai MAI un dribbling ne particolari imbucate ed è per questo che ha il 100% dei passaggi riusciti.
      La passa praticamente sempre a pochi m di distanza e nel 90% dei casi in orizzontale.
      Se entri al 55° del secondo tempo, con gli avversari stanchi e non provi MAI a spingere per me non sei un buon centrocampista.
      Fisicamente è prestante ma a centrocampo serve a ben poco visto che lui dovrebbe fare la differenza in fase offensiva non in quella difensiva.
      E’ per questa ragione che lo preferisco come normale alternativa a Rincon e non come centrocampista avanzato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Alejandro - 1 mese fa

    Se un giocatore vuole andare via anche se sotto contratto non lo si può tenera controvoglia sarebbe deleterio per lui e per la squadra…ma se il Milan non è riuscito a tenere Higuain la Roma pjanic e così via….C’è chi va via per soldi….c’è chi va via per soldi e per vincere….non esistono più i Totti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 1 mese fa

      Certo che se al giocatore gli dici che sara’ utile dalla panchina…
      Geniale!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bric - 1 mese fa

    caro simone ti lamenti di baselli e meitè perché corrono poco e continui a rimpiangere lijaic… mah non capisco. lijaic era il simbolo dell indisponenza e della poca determinazione, infatti è andato nel difficilisimo campionato turco ed anche non gioca sempre,neanche ai mondiali, dico ai mondiali, non ha mai fatto una corsa in più. lasciamo perdere va.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 1 mese fa

      Si vede che sei poco informato visto che parli di poche presenze quando ne ha 16 su 22 totali (Le ultime sempre titolare).
      Ai mondiali hanno giocato 3 e lui ha giocato tutte e 3.
      La prossima volta studia invece de venire a raccontare caxxate. Sono dati pubblici!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. dennislaw - 1 mese fa

    Grande partita del bologna a roma, bene Soriano, almeno 6 grandi occasioni per ll bologna poi un rigore e un corner lo affondano. La roma vince come noi con l’udinese.
    Con la squadra di quest anno resta il dubbio meglio miha di mazzarri? tra laltro se non sbaglio l,anno scorso avevamo un punto in piu’.su ljajic non ci sono dubbi, grave errore farlo andare via, perché è chiaro che mazzarri non l’ ha voluto. Resto convinto che il mister non stia valorizzando la rosa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13963758 - 1 mese fa

    intanto soriano con sinisa… porta i rossoblu dove meritano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. granatadellabassa - 1 mese fa

    Meitè l’ho visto discretamente ieri sera, a differenza di Baselli che non è entrato benissimo. Presto per dire se è tornato il giocatore che ci ha trascinato nella prima metà del girone di andata. Vediamo cosa combina sabato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Vanni (CAIROVATTENE) - 1 mese fa

    Intanto Soriano con Sinisa, oltre a una traversa, sta giocando che noi non lo abbiamo mai visto cosi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Vanni (CAIROVATTENE) - 1 mese fa

      La Roma rischia di prenderle dal Bologna. I commentatori dicono che il Bologna meriterebbe il vantaggio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 1 mese fa

        2-0

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Il_Principe_della_Zolla - 1 mese fa

    Deve acquisire in personalità. I numeri li ha, il fisico anche. Dovrebbe avere un allenatore diverso, con Mazzarri resta un/al palo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. patricio.hernandez - 1 mese fa

    gualtiero dai………………………………

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Alejandro - 1 mese fa

    E basta con sto liajic non se n’è andato perché non lo voleva Mazzarri ma solo per soldi… il Torino ha un tetto ingaggi che negli anni aumenta ma se doveva pagare a liajic quello che prende oggi ne trovi anche di migliori e soprattutto più continui e con la testa a posto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 1 mese fa

      Ljajic era sotto contratto del Toro. Se n’è andato xke l’abbiamo voluto mandare via se no col caxxo che poteva andarsene.
      I fatti parlano chiaro

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 1 mese fa

        Non è così. Il serbo aveva accordo, tramite procuratore, con i turchi. Forzare la mano voleva dire tenersi un coglione in spogliatoio e perderlo a zero ( era così coglione che Mihajilovic lo mandò in tribuna, ricordi ?). Hanno limitato i danni e lasciato libero uno che , sentendosi forte, non se l’è sentita di giocarsi il posto guadagnando meno di quanto gli offrissero, giustamente.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Simone - 1 mese fa

          I fatti inopinabili dicono che aveva un contratto sino al 2020.
          Le voci che hai sentito solo te di eventuali accordi non mi interessano.
          Sei libero di pensare fosse un coglione ma dati alla mano i fatti dicono ben altro

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Granata - 1 mese fa

            So quello che scrivo, fidati. Tu pensa quello che vuoi. Che fosse un coglione non vuol dire che non sapesse giocare. Tu giochi con le parole.

            Mi piace Non mi piace
          2. Simone - 1 mese fa

            Dei sentito dire o “fidati” non me ne può fregare di meno.
            Se il tuo.ritenerlo.coglione nn inficia la sua capacità di saper giocare a pallone è un frase buttata lì che segue la stessa regola di cui sopra (chissene fotte delle opinioni)

            Mi piace Non mi piace
  11. Simone - 1 mese fa

    Convince chi?
    NON CORRE!!
    Entra con gli avversari più stanchi, non ne punta uno e nemmeno fa una sola accelerazione!
    Va bene solo in copertura

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Vanni (CAIROVATTENE) - 1 mese fa

      si, contro un altro bradipo piu’ scarso fisicamente pero’. Trova uno un cicinin piu’ veloce non capisce nemmeno dove passa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granata - 1 mese fa

      Dovresti studiare un po tu caro @Simone visto che , dati Lega Calcio alla mano , Meitè è 123esimo su 488 calciatori per km percorsi con una media di oltre 10km a partita. Dovresti smetterla di additare gli altri che non studiano quando sei tu che scrivi a vanvera. Diverso è esprimere gradimento o no. Se non ti piace Meitè ci può stare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. policano1967 - 1 mese fa

    sara un paradosso ma la partita con l atalanta sara piu dura di quella col napoli.la cera solo da difendere ed e anadata bene.con l atalanta cmq bisognera fare la partita e il toro parliamoci chiaro quando si deve fa la partita ha na marea di difficolta.la rosa purtroppo e priva di giocatori di qualitae questa e una lacuna che ci penalizza molto.in estate pensavo che questo a questo problema si era sopperito ma purtroppo no.belotti da l anima ma quando vedi che e costretto a fa il difensoresia in casa che in trasferta ce poco da dire.rosa mediocre e mazzarri e uno che nn ti da nessuna inventiva per sopperire alle lacune e da questo ne scaturisce il non gioco da parte nostra.si esalta meite ma sinceramente dopo le prime di campionato si e adeguato alla mediocrita della squadra.lo stesso baselli a mio avviso serve a poco o nulla.dipendiamo da rincon ed e pure squalificato.vedremo con l atalanta cosa ne verra fuori

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Vanni (CAIROVATTENE) - 1 mese fa

      si ma e’ lo sciamano che serve solo a non prenderle. I buoni li aveva: Ljajic e un altro lo sta rovinando: Iago. E’ proprio lui che va bene per squadre da salvarsi, non ha gioco, nessuno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. policano1967 - 1 mese fa

        nn e il problema lialiic.lo abbiamo visto allopera.buona tecnica ma molto discontinuo.il problema e il centrocampo.se hai rincon nn puoi avere due giocatori come baselli e meite che e pur bravo tecnicamente ma lento e gioca sulle punte ed incide poco.nn pensare che uno come lialiic poteva risolvere le lacune di questa squadra.lo vedi con iago che pur e bravo ma sta diventando molto discontinuo e incide poco anche lui.il nostro centrocampo e mal amalgamato.nn ce visione di gioco e nn ce velocita nel rifornire le punte e capovolgere le azioni.mazzarri nn ha saputo individuare chi veramente serviva,e se gli hanno dato giocatori nn adatti peggio ancora perche comunque la colpa e sempre sua

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Simone - 1 mese fa

          Ancora con sta discontinuità che ti inventi di sana pianta frutto solo di tue impressioni senza uno straccio di dato che lo.dimostri.
          Eh si bono su!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Vanni (CAIROVATTENE) - 1 mese fa

      Meite’ e Aina non sono nulla piu’ che degli onesti mestieranti. Qui qualcuno pensava avessimo preso dei fenomeni. Quest’anno di buono e’ arrivato solo Izzo a fronte di 7-8 mezzi giocatori. Cosi’ pure io faccio il DS.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Vanni (CAIROVATTENE) - 1 mese fa

    Non sapete proprio piu’ che scrivere. si vede.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Tifoso della Maglia - 1 mese fa

    In questo momento e per il gioco richiesto da Mazzarri, Rincon è insostituibile x caratteristiche e grinta che mette in campo.Magari con l’Atalanta facendo una partita più propositiva anche Meite può diventare l’uomo in più a centrocampo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 1 mese fa

      A mio avviso è il suo perfetto sostituto.
      Può fare solo quello xké a corsa nn ci siamo proprio

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy