Napoli-Torino 2-2: i granata non si scansano e arriva un buon pari

Napoli-Torino 2-2: i granata non si scansano e arriva un buon pari

I granata, in campo con una formazione “sperimentale”, fermano i partenopei recuperando per due volte il risultato

di Lorenzo Bonansea, @BonanseaLorenzo

Un Toro sperimentale, non spettacolare, ma cinico al 100% pareggia 2-2 al San Paolo contro il Napoli. I granata regalano il vantaggio a Mertens, pareggiano con Baselli ad inizio ripresa ma vanno di nuovo sotto colpiti dalla sassata di Hamsik. Quando la sfida sembra ormai indirizzata, il Napoli si addormenta di nuovo sulla palla geniale di Ljajic per De Silvestri, che firma il definitivo 2-2. Un pari caratterizzato da errori e cinismo, ma che fa ben sperare per lo spirito messo in campo. Un pari, per altro, che praticamente consegna lo scudetto alla Juventus, adesso a +6 ma in netto vantaggio di differenza reti.

PRIMO TEMPO – Mazzarri cambia volto al Torino, tenendo fuori Belotti e lanciando il tandem Ljajic-Niang nel 3-5-1-1 granata. Il Napoli parte forte cercando d’indirizzare immediatamente la gara, e il Toro è arrocato: Nkoulou e Bonifazi leggono bene i tagli in area, ma i granata faticano a ripartire con ordine, perdendo palla sull’immediato pressing partenopeo. Niang è troppo isolato lì davanti, Ansaldi e De Silvestri sono poco cercati e spesso mal serviti, ed è il Napoli a controllare e cercare di bucare la difesa granata, col primo tiro che arriva al 17′ con Insigne – ma Sirigu è attento. Per il vantaggio azzurro, però, ci vuole un regalo di Burdisso: l’argentino si addormenta sulla linea dell’area piccola e Mertens è furbo a metterci il piede spedendo nell’angolino basso la sfera. I granata vanno in confusione, sbagliano tanto, e rischiano di regalare anche il raddoppio fotocopia ai partenopei, ma Sirigu è reattivo sul diagonale di Callejon.

NAPLES, ITALY - MAY 06: Dries Mertens of SSC Napoli vies with Daniele Baselli of Torino FC during the serie A match between SSC Napoli and Torino FC at Stadio San Paolo on May 6, 2018 in Naples, Italy.  (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
NAPLES, ITALY – MAY 06: Dries Mertens of SSC Napoli vies with Daniele Baselli of Torino FC during the serie A match between SSC Napoli and Torino FC at Stadio San Paolo on May 6, 2018 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

RIPRESA – Nella ripresa succede di tutto. Al 10′, dal nulla, ecco l’inaspettato pareggio granata: Ansaldi in transizione per Ljajic, imbucata per Baselli che incrocia da posizione defilata trovando la deviazione decisiva di Chiriches – il quale spiazza Reina. Il gol subito confonde il Napoli, col Toro che una manciata di secondi dopo avrebbe in contropiede l’occasione del clamoroso ribaltone, ma Niang coglie l’esterno. Mazzarri concede gli ultimi 25′ a Belotti, con Sarri che parallelamente toglie Mertens e butta dentro Milik. Il polacco battezza il suo ingresso in campo colpendo la traversa a Sirigu battuto, ed è il preludio del gol del 2-1 Napoli – che arriva al 26′: cavalcata di Callejon, palla per il neoentrato Hamsik che infila nel sette la sfera. La sfida sembra chiusa, ma il Toro è vivo e approfitta di un Napoli dormiente per trovare l’incredibile 2-2: altra magia di Ljajic che pesca sul secondo palo il grande taglio di De Silvestri, il quale di testa buca Reina. E’ l’ultimo sussulto di una partita viva e vivace, un Toro “inedito” torna a casa con un punto.

15 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13746076 - 3 mesi fa

    Nulla di particolare che come partita, giocato in maniera ordinata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. magnetic00 - 3 mesi fa

    Non ci siamo scansati? Gli abbiamo regalato il primo gol…. Adesso sarri, il suo presidente e il sindaco di Napoli che dicono? Colpa di baselli?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. biziog - 3 mesi fa

    Noi ci scansiamo solo contro le m***e
    E comunque abbiamo giocato male con un Napoli a terra, solo Adem ha acceso la luce un paio di volte…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. miele - 3 mesi fa

    Non ho potuto seguire il secondo tempo, ma da quello che leggo, penso che si possa essere soddisfatti. Dopo Tante batoste subite dal Napoli, questo pareggio a casa loro non può che essere di buon auspicio per il futuro. Nel primo tempo, a parte l’erroraccio di Burdisso e la solita evanescenza di Niang, la squadra si era mossa con discreto discernimento, pur conservando i ben noti limiti. Vediamo di giocar bene queste ultime due partite, magari dando spazio ad Edera e Bonifazi e poi si ricomincerà a sperare nel prossimo mercato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Daniele abbiamo perso l'anima - 3 mesi fa

    Io non ho visto grande impegno ma solo il minimo che la decenza consente. E il Napoli che ha fatto pena.
    Poi ora si gioca con Ljaijc che bizzoso o testa di cazzo che sia, è l’unico granata di talento in campo e si vede bene. Forse se il suo purgatorio fosse durato un po’meno ora avremmo qualche punto in più. Ma ormai amen. Speriamo di fare una squadra migliore il prossimo anno. E sopratutto speriamo di non vedere più i nostri non giocare puntualmente le partite che contano come abbiamo fatto quest’anno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. SSFT - 3 mesi fa

    Ma io dico, avessimo fatto una partita con il coltello tra i denti (come ha fatto la fiore) io potrei anche capire le lamentele. Non le condividerei ma le capirei. Ma abbiamo fatto una partita al confine tra il dignitoso e il rinunciatario, e questo non è bastato al napoli per batterci.
    Poi mi piace che fino a quando le prendevamo erano tutti a lamentarsi sull’impegno dei giocatori, poi quando abbiamo fatto gol tutti a criticare per il troppo impegno. Bah

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. CUORE GRANATA 44 - 3 mesi fa

    Dopo un primo tempo “imbarazzante” abbiamo assistito ad una ripresa quantomeno “dignitosa” contro un Napoli non certo nelle migliori condizioni psicofisiche.Cosa aggiungere? 1 Bene Bonifazi 2 Patetico Niang 3 Non pervenuto Belotti. Al riguardo credo che ormai il rapporto tra giocatore e Società sia ai titoli di coda. Si eviti un’altra inaccettabile telenovela! Vedremo ma con questa Società di cartapesta non mi faccio più alcuna illusione. Comunque sempre FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. abatta68 - 3 mesi fa

    bella risposta oggi… Mazzarri ci ha beccato con la formazione, poi è ovvio che siamo quel che siamo e lo saremo fino all’ultima giornata. Per quel che serve il pareggio di oggi, io sono contento di non dover sentire di gente in vacanza e con le ciabatte ai piedi, cosa che ognuno di noi ha sempre condannato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Ospunda - 3 mesi fa

    Onore ai ragazzi. Bravi. Al di là del risultato, bisogna metterci voglia, poi se gli altri sono più bravi pazienza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. prawn - 3 mesi fa

    Dai che Mazzarri se va male a Torino torna a Napoli.

    L’anno prossimo mezze seghe che non siete altro datevi da fare con Verona, Chievo, Crotone, Spal, con le ultime.

    E date l’anima nei due derby, quelli sono punti da rubare alla rubentus

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. ddavide69 - 3 mesi fa

    Adesso mi raccomando, vendiamo lijaic, prendiamo un altra pippa da ricondizionare così il prossimo anno non segniamo mai.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granat....iere di Sardegna - 3 mesi fa

      Stai tranquillo. Abbiamo il miglior ds del mondo, guida persino al buio…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. vittoriogoli_205 - 3 mesi fa

        Splendida

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granat....iere di Sardegna - 3 mesi fa

      Tranquillo. Abbiamo il miglior ds del mondo…Sa guidare anche al buio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granat....iere di Sardegna - 3 mesi fa

        Scusate, pensavo non fosse partita

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy