Napoli-Torino, le voci della settimana: “In campo guidati dagli Invincibili”

Napoli-Torino, le voci della settimana: “In campo guidati dagli Invincibili”

Verso il match / Tutte le dichiarazioni più significative della marcia di avvicinamento alla gara

di Redazione Toro News

Il 36° turno di Serie A vede, tra gli altri palcoscenici, quello del San Paolo: il Torino si appresta ad affrontare il Napoli a domicilio in un incontro che può rivelarsi fondamentale in termini di classifica per i partenopei. Ecco, in una veloce rassegna, tutte le dichiarazioni più importanti rilasciate nel corso della settimana sul match di questo pomeriggio:

Torino, Lyanco si cura al San Paolo: “Infortunio noioso. Torno presto”

Luciano Castellini: “Sirigu, ascolta il Giaguaro, resta al Toro a vita”

Don Robella: “Il Grande Torino era una squadra umile che parlava a tutti”

Beppe Galli: “Edera? Il Napoli lo stima molto. È nell’orbita delle big”

Niang precisa su Twitter: “Non sono rappresentato da Mino Raiola”

Pallavicino, agente Sirigu: “Sarebbe l’ideale per il dopo Reina, ma è il mio pensiero non quello del Napoli”

Superga, l’omelia di Don Robella: “Gli Invincibili stelle che ci guidano”

Cairo: “Sempre toccante salire a Superga. Belotti voleva farsi sentire in cielo”

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13793800 - 5 mesi fa

    Lasciamo stare per piacere…In certe occasioni sarebbe meglio tacere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. gikappa67 - 5 mesi fa

    Fanfaron de Mandrogne for president!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Marchese del Grillo - 5 mesi fa

    Ma lasciateli stare gli Invincibili, pagliacci buffoni! Oggi mettiamo in cascina un’altra bella figura di merda. Gli Invincibili si rivoltano nella tomba!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FanfaronDeMandrogne - 5 mesi fa

      Ti dirò, Marchese, oggi potrei anche passarci sopra: mi auguro una bella partita, una nostra prestazione finalmente all’altezza del Blasone Toro e una nostra sconfitta di misura.

      Ovviamente la ragione penso sia abbastanza chiara.

      P.S.: e voialtri cairoti non rompetemi i maroni con le vostre solite puxxanate del “guarda come gode quando perde il Toro, così può prendersela con bracciamozze, ecc. ecc.”.

      Oppure debbo dedurre che, voialtri cairoti, sareste ben felici che oggi il Toro vincesse per consegnare matematicamente lo scudetto alle me.rde strisciate…???

      Occhio alle risposte, cairoti, perchè oggi per voialtri è l’occasione giusta per spuxxanarvi definitivamente…!! 😀

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. FanfaronDeMandrogne - 5 mesi fa

    Questa settimana è stata una settimana molto particolare e credo che il silenzio sia l’unico modo di onorare gli Invincibili, il Loro Riocordo, la Loro Storia e quello che hanno rappresentato per l’Italia intera di allora, uscita completamente massacrata da una guerra folle e devastante.

    Le uniche parole che sento profondamente mie, che appartengono, anima e cuore al Popolo Granata e ceh costituiscono l’eccezione che conferma la regola, sono state quelle di Don Robella nella Sua omelia.

    Tutto il resto sono soltanto chiacchere e “frasi fatte” che stanno a zero, come sta a zero questa società con il suo presieniente e i suo “yesmen”.

    C’è solo un modo per rispettare e onorare gli Invincibili ed è il campo, esattamente come hanno sempre fatto Loro in tutta la Storia che hanno saputo creare ed innalzare a Leggenda.

    Lo ribadisco, le chiacchere stanno a zero e solo i fatti hanno fede, onore, rispetto, valenza e rilevanza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 5 mesi fa

      Disamina perfetta. Niente da aggiungere.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy