Napoli-Torino Story: da Copparoni contro Maradona, all’urlo dell’ex Fusi

Napoli-Torino Story: da Copparoni contro Maradona, all’urlo dell’ex Fusi

Verso il San Paolo / Dalla furia dei Gemelli del Gol, a quel quarto di finale di Coppa Italia…

Napoli-Torino. Una sfida tra due squadre importanti, che hanno lasciato in maniera diversa la propria traccia nella storia di questo sport in Italia, e che domani si ritroveranno di fronte al San Paolo. Riviviamo alcune dei match più significativi delle due squadre in terra partenopea.

DAL TRIS DEL ’78 ALLA RIMONTA AZZURA DEL’87 – Il 19 marzo 1978 il Torino di Gigi Radice arriva al San Paolo, per affrontare il Napoli di Di Marzio (papà dell’attuale giornalista di Sky). I granata partono subito forte, e dopo 23′ è Patrizio Sala a firma lo 0-1. Il gol di Savoldi ad inizio ripresa rimette tutto in equilibrio, ma ci pensano i gemelli del Gol Pulici e Graziani a siglare secondo e terzo gol per i granata, chiudendo la pratica. Degna di nota anche la sfida del 2 marzo 1986, finita 3-1 per il Napoli, ma con il portiere granata Copparoni che entra a suo modo nella storia del calcio per essere stato il primo a riuscire a neutralizzare un penalty a Maradona. Il 5 ottobre 1986, invece, la sfida del San Paolo termina sempre 3-1: al gol del granata Sabato, risponde una grande prova di forza del Napoli, con Maradona che si carica i suoi sulle spalle, e fa segnare i compagni. Prima la rovesciata di Bagni, e poi i gol di Ferrara e Giordano ribaltano il risultato, nell’anno del primo scudetto azzurro.

DALLA COPPA ITALIA 87/88 A FUSI-GOL – E’ il 2 marzo 1988, e al San Paolo si gioca il ritorno dei quarti di finale di Coppa Italia, dopo che l’andata al Comunale era terminata con l’1-1. Le marcature vengono aperte dal granata Gritti, ma una doppietta di Maradona ribalta tutto, e ci devono pensare Comi e Polster a rimontare il risultato e a regalare la semifinale al Toro. Stagione 1991/92, il Toro e il Napoli si giocano la terza piazza che vuol dire Coppa Uefa, è il 16 febbraio, e il San Paolo è la solita bolgia. Il match è tiratissimo, con entrambe le squadre decise a portarsi a casa il bottino pieno, ma ad 11′ dallo scadere, ci pensa l’ex di turno Fusi a far pendere l’ago della bilancia verso i granata. Il suo gol – che fissa il risultato sullo 0-1 finale – lancia il Toro in classifica, che terminerà il campionato al terzo posto, davanti al Napoli quarto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy