Napoli-Toro: in avanti la coppia Cerci-Barreto

Napoli-Toro: in avanti la coppia Cerci-Barreto

Ci avviciniamo al calcio d’inizio di Napoli-Toro e per Ventura non sembrano esserci più dubbi di formazione. A causa dei numerosi acciaccati, le scelte del tecnico granata appaiono paiono quasi obbligate. La mancanza di altre soluzioni e di validi rincalzi…
Ci avviciniamo al calcio d’inizio di Napoli-Toro e per Ventura non sembrano esserci più dubbi di formazione. A causa dei numerosi acciaccati, le scelte del tecnico granata appaiono paiono quasi obbligate. La mancanza di altre soluzioni e di validi rincalzi potrebbero giocare a sfavore del Torino, che sfiderà un Napoli galvanizzato dal successo in Champions League e che vuole assolutamente andare all’assalto del primo posto, distante solo 5 punti. A dir la verità, anche il terminale offensivo di Benitez, Higuain, non è al meglio della condizione. Ma l’argentino può e sa far male in qualunque occasione. L’allenatore spagnolo, inoltre, schiererà due uomini di fantasia come Insigne e Mertens. Dunque, il trittico difensivo composto da DarmianGlikMoretti dovrà prestare la massima attenzione. Sia per quanto riguarda Higuain, sia nel contenimento dei due esterni, rapidi e tecnici. A centrocampo, Ventura schiera D’Ambrosio e Pasquale esterni, Vives in qualità di regista mentre i muscoli di Gazzi e l’inventiva di Bellomo potrebbero dare al Torino qualche alternativa in più. In attacco, la scelta è caduta (inevitabilmente) su Cerci – ormai leader indiscusso di questa squadra – e Barreto, al momento in vantaggio su Meggiorini.

Sponda Napoli, Benitez potrebbe operare un leggero turn over rispetto alla gara contro il Marsiglia. In difesa, la coppia di centrali sarà AlbiolFernandez con Mesto e Armero che andranno ad occupare le fasce laterali. Nel 4-2-3-1 del tecnico spagnolo, in mediana hanno trovato un posto da titolare Valon Behrami e il grande ex della partita, Blerim Dzemaili. Il centrocampo granata dovrà essere bravo a creare densità in modo da ostacolare le iniziative dei due svizzeri, precisi e potenti nel tiro da fuori. Questa è sicuramente un’arma in più nell’arsenale di Benitez, che davanti potrà permettersi di lasciare in panchina due giocatori del calibro di Callejon e Hamsik. Come detto in apertura, a supporto di Higuain unica punta ci saranno Mertens, Insigne e Pandev.

Federico Lanza

(foto Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy