Napoli, un attacco imprevedibile: Insigne-Mertens la novità, Milik in ripresa

Napoli, un attacco imprevedibile: Insigne-Mertens la novità, Milik in ripresa

Verso il match / Andiamo ad analizzare ai raggi X il reparto avanzato dei partenopei: la coppia di seconde punte un’intuizione di Ancelotti

di Alberto Giulini, @albigiulini

Quarantadue gol segnati in ventitré partite giocate: questo il biglietto da visita dell’attacco del Napoli. Un reparto rinnovato da Carlo Ancelotti, che ha abbandonato il 4-3-3 di Sarri in favore di un 4-4-2 in grado di offrire maggiore copertura sugli esterni.

DOPPIO FALSO NUEVE – A differenza di Maurizio Sarri, abituato a schierare tendenzialmente sempre gli stessi giocatori nel tridente, Ancelotti sta dando pochi punti di riferimento regalando spesso sorprese di formazione. Una grande intuizione del tecnico è stata l’attacco Mertens-Insigne: due seconde punte in grado di non lasciare punti di riferimento, aprendo spazi per l’inserimento di esterni e centrocampisti. Una coppia offensiva in grado di mandare in tilt i centrali, spesso costretti a cercare l’anticipo per evitare di dover duellare in velocità con i due folletti.

Napoli, Albiol operato: Maksimovic pronto per far coppia con il muro Koulibaly

MILIK, ATTACCANTE COMPLETO – Un giocatore fondamentale per il Napoli è Arek Milik, in grande spolvero soprattutto nell’ultimo periodo. In grado di abbinare un’ottima tecnica di base ad un fisico imponente, il polacco ha saputo recuperare alla grande dopo la doppia rottura del crociato, rivelandosi un’importante carta a disposizione di Ancelotti. In campionato il giocatore ha saputo rivelarsi decisivo anche sui calci piazzati, avendo già messo a segno più di un gol su calcio di punizione. Insomma, un attaccante completo che sta ritrovando la migliore condizione dopo due stagioni sfortunate per gli infortuni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy