Nazionale, Belotti: “I tifosi granata meritano l’Europa. Derby? Lo si gioca per vincere”

Nazionale, Belotti: “I tifosi granata meritano l’Europa. Derby? Lo si gioca per vincere”

L’attaccante granata ha parlato da Coverciano: “Possiamo mettere in difficoltà tutti. Higuain? Posso segnare più di lui”

10 commenti

Andrea Belotti ha parlato dal ritiro della Nazionale azzurra. L’attaccante ha parlato del suo mento in granata: “La Juve è la favorita, ma il Toro sta cercando di fare il massimo e mettere in difficoltà anche i più forti sulla carta. Il nostro obiettivo è arrivare in Europa League, perché i tifosi granata se lo meritano, e noi vogliamo toglierci questa soddisfazione. Personalmente, penso a fare più gol possibili, e posso farne più di Higuain perché ho compagni che posso o mettermi in porta sempre. 

Ancora Belotti: “Derby? Si gioca per vincere. L’anno scorso con Ventura e quest’anno con Mihajlovic siano cresciuti sotto tutti gli aspetti. Il mister ha messo in chiaro il suo modo di giocare, aggressivo e offensivo, e questa determinazione abbiamo capito che può essere la nostra forza”. Su un futuro all’estero, poi: “Non ci penso, mi guadagno l’avvenire sul campo.Con Zaza ho parlato, sta trovando difficoltà, ma è un grande attaccante ed è forte mentalmente”

Belotti, poi, parla dei giovani in Nazionale e del suo ruolo: “Se c’è da attaccare si attacca, ma sono pronto anche a difendere. I miei compagni fanno lo stesso per me. Ora stiamo provando il nuovo modulo, c’è poco tempo, ma sono consapevole che posso dare veramente tanto qui, insieme agli altri. Qui in Nazionale noi giovani vogliamo fare la rivoluzione, dovete fidarvi di noi e non vi deluderemo. Per me è stato un sogno che si è realizzato, sembrava un passo enorme, ma non è stato difficile. I ragazzi devo continuare a sognare. I senatori? Buffon, Bonucci e De Rossi mi hanno inserito subito nel gruppo, e lo stesso stanno facendo con gli altri. Qui c’è gente che ha vinto la Coppa del Mondo, quando entra qui a Coverciano vedo quelle foto, quelle di Totti, che è una leggenda vivente…  Sentire raccontare di quella emozione ti fa sentire dentro una voglia ancora maggiore di raggiungere questo obiettivo”

Infine, Belotti parla di Pellè e Balotelli, e si lascia andare in una battuta sull’elezioni americane: “Non sono usciti dal giro, il ct decide ma è il campo che parla sopra tutti: sono grandi giocatori e avranno le loro occasioni. Elezioni USA? Le seguiamo, ma non ho un preferito. E anche se ce l’avessi, non ve lo direi…”

10 commenti

10 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. claudio sala 68 - 4 settimane fa

    Gallo , pensa solo a non farti male in nazionale……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. luna - 4 settimane fa

    Pulici fenomeno lo è stato, ma bisogna avere una fede granata per capire le sue parole, forse basterebbe essere simpatizzanti granata!
    Grande Puici Grande TORO!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. abatta68 - 4 settimane fa

    Pulici è stato un fenomeno… fà bene a sentirsi cosi, perchè a noi tifosi ci ha fatto sentire anche qualcosa di più!Dopodichè lui ha incarnato uno “spirito Toro” che sembrava non dover mai più tornare… ad oggi è il portatore sano di questo spirito e i giovani, come Belotti, devono percepire queste cose da chi la Storia se la porta sulle spalle.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. flavio - 4 settimane fa

    quando nomini il sig.paolo pulici dovresti riguardarti un po di suoi gol e poi pensare…..pulici è stato uno dei centravanti più forti di sempre e poi è un signore tra le altre cose molto educato……..prima di parlare male di pulici accendi il cervello

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Catlina - 4 settimane fa

    Pulici si sente troppo fenomeno. Solo lui è bravo. Dovrebbe calmarsi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Baveno granata - 4 settimane fa

      ”Un capisci na’ sega…
      Pulici ha scritto una delle pagine più belle di questo club

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. FVCG'59 - 4 settimane fa

      Solo un gobbo può dire una cosa del genere su Pulici: vergogna!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Akatoro - 4 settimane fa

      beh, lo era!
      era 20 anni avanti rispetto il calcio di allora.
      se uno guarda i filmati di puliciclone si rende conto che erano gli anni 70 solo per le divise, perchè dai movimenti i tocchi e le qualità l’avresti potuto scambiare per un giocatore odierno

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Alberto Fava - 4 settimane fa

      @Catlina, ti leggo spesso e generalmente condivido molta parte di quanto scrivi.
      Ma stavolta non capisco se lo fai per provocare….. boh.
      Ciao e FVCG

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. FVCG'59 - 4 settimane fa

    Gallo di derby non si parla: si deve invece fare di tutto per vincerli “perché Voi siete il Toro, loro no!” come diceva un certo Paolino Pulici…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy