Nazionale, parla Darmian: “Devo ringraziare il Toro per avermi fatto crescere con serenità”

Nazionale, parla Darmian: “Devo ringraziare il Toro per avermi fatto crescere con serenità”

Nazionale / Il laterale granata: “Sono sempre il solito ragazzo con i piedi per terra” e sul suo futuro..

 

Matteo Damian è intervenuto in Conferenza Stampa a Coverciano durante il ritiro della Nazionale azzurra: “Qui a Coverciano tutto bene, stiamo lavorando con serenità e nel migliore dei modi. Differenze tra Prandelli e Conte? Conte ci ha spiegato le sue idee, è una persona che ha sempre vinto e per lui parlano i successi. E’ uno molto attento ad ogni particolare tecnico, ma anche fisico. Vivo serenamente la Nazionale, l’anno scorso non me l’aspettavo, ma sono sempre lo stesso ragazzo con i piedi ben saldi per terra.”

E poi, ancora, sul Toro e sul futuro: “Ringrazio il Toro per avermi fatto crescere in questi 4 anni con tranquillità. Futuro? Non lo so, penso a finire il campionato con il Torino. Non è il momento per parlarne. Undici granata nelle Nazionali? Il Torino sta facendo un percorso ambizioso e questi sono i risultati. Pronto per il grande salto? Io penso solo alla partita contro la Bulgaria. Concorrenza in Nazionale? Le scelte le fa il mister, io sono qui e voglio dare il mio alla squadra.”

E sull’avventura europea in granata: “L’Europa League con il Toro è stato un sogno, non avevamo nulla da perdere e abbiamo dato tutto. Siamo stati eliminati con onore dallo Zenit, che punta alla vittoria finale, e questo sicuramente ci ha aiutato. Ci abbiamo sempre creduto, anche dopo l’andata di San Pietroburgo, dispiace che il gol sia arrivato così tardi a Torino, se no loro avrebbero avuto sicuramente più difficoltà.” 

E po, ancora, sul Milan e sulle differenze tra Conte e Ventura: “Il Milan? Sono molto legato a quei colori, se sono arrivato sino a qui è merito anche del Milan. Differenze tra Ventura e Conte? Tutti i tecnici che ho avuto mi hanno insegnato qualcosa, con Ventura ho un rapporto di ormai 4 anni e sono cresciuto molto dal punto di vista tecnico e tattico. Chiaramente ci sono analogie tra i due, come la grande preparazione al match con la cura di ogni particolare. Se ho discusso con Conte del derby con la Juve? No, mai.”

Se ho fatto bene a rimanere a Torino dopo il Mondiale? “Ho cercato di vivere il post-mondiale nella maniera più serena possibile. Dopo le vacanze ho fatto rientro a Torino e, sì, penso proprio di aver fatto bene a restare in granata, non rinnego nessuna decisione. Mi fanno piacere le voci sulle squadre che mi vogliono, ma io vado avanti e non ci penso.”

Undici granata nelle Nazionali? Il Torino ha iniziato un percorso e questi sono i frutti

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy