Spal-Torino 2-2, Niang flop: ennesima chance buttata, è ora di cambiare

Spal-Torino 2-2, Niang flop: ennesima chance buttata, è ora di cambiare

A Ferrara, il classe ’94 gioca un’ora abbondante di scarso livello: ad un passo dal giro di boa, gli alibi stanno a zero…

di Lorenzo Bonansea, @BonanseaLorenzo

Poteva e doveva essere, quella di ieri, la partita di M’Baye Niang. L’avversario era abbordabile, e l’infortunio di Ljajic lanciava di fatto il franco-senegalese (un’altra volta) come possibile uomo in più per un Torino “orfano” del talento del fantasista serbo. Ma niente: impiegato da titolare a Ferrara contro la Spal, l’attaccante ex Milan ha fatto se possibile un ulteriore passo indietro (il “passo del gamberocitato da Miha) rispetto alla sfida contro la Roma – dove sì non aveva brillato, ma si era dimostrato leggermente più voglioso in campo. Invece, Niang è incappato un’altra volta in una prestazione povera dal punto di vista tecnico e soprattutto caratteriale. 

LEGGI: Spal-Torino 2-2, Mihajlovic: “Molto deluso. Niang e Belotti, tutti colpevoli”

E gli alibi, adesso, stanno pressoché a zero. Il classe ’94 ha avuto diverse occasioni per mettersi in mostra, con Miha che gli ha dato fiducia sin dalla prima parte di stagione. Contro la Spal è arrivata l’ennesima prestazione anonima in un momento nel quale gli si chiedeva di fare la differenza: per la situazione in granata e per le caratteristiche intrinseche alla partita. Il copione, però, non è cambiato. In assoluto, Niang non ha mai risposto alla fiducia di Mihajlovic con prestazioni all’altezza – e adesso pare giusto che il Torino faccia quello che è più conveniente prima di tutto alla squadra: cambi qualcosa, almeno finché Niang non si dimostrerà nelle condizioni di poter rendere per quello che è stato pagato. E’ il momento, insomma, nel quale deve essere data a tutti l’opportunità di rilanciarsi con continuità. Può essere quindi il momento di Alejandro Berenguer e Lucas Boyé.

Lo spagnolo, per altro, arriva da un’ottima prestazione contro la Roma da subentrato (con tanto di assist) e due settimane fa contro la Lazio ha dimostrato di poter essere un giocatore potenzialmente decisivo per le sorti di una partita. Nel “comune” nome della meritocrazia, sarebbe lui il più meritevole nella lizza die possibili titolari del prossimo impegno. Oppure Boyé, il meno impiegato nelle rotazioni – mai titolare in questa stagione.

Posto che la colpa per la figuraccia di ieri non può essere imputata ad un solo giocatore, rimane inopinabile che Niang abbia esaurito le cartucce, e che se la meritocrazia esiste allora è giusto che Miha, prima di concedere un’altra opportunità al franco-senegalese, dia alle “riserve” la possibilità di mettersi in luce. Per chiarezza, e per il bene del Toro.

20 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. fabiofantolin_426 - 1 anno fa

    Boye per me sinisa lo sta bruciando ……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. brusbi - 1 anno fa

    Io spero vivamente che Boyè venga ceduto in prestito a gennaio, perchè tanto da noi non giochera che esigui sprazzi di partita. Sulla sinistra, appena ripresosi, tornerà Lijaic la cui riserva è Niang, la terza scelta Berenguere e Boyè il quarto rincalzo. Questo nei gusti del tecnico e della società, esattamente il rovescio di quello che penso io.
    Tenere un giocatore a fare la riserva delle riserve non ha senso. Dunque vada pure al Verona (che lo voleva questa estate) ho in qualunque altra società di serie A, purchè , lo ripeto. solo in prestito e senza diritto di riscatto.
    Vedendolo giocare in molti capiranno chi dovrebbe essere la prima scelta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. KanYasuda - 1 anno fa

      La penso come te e mi dispiace molto che anche in tanti tra Noi cominciano a considerarlo inutile.
      Le partite più belle dello scorso anno le abbiamo fatte quando c’è stato quell’infortunio, ma in molti lo hanno già dimenticato.
      Che abbia talento non ci piove, ma come tutti i giovani, e soprattutto quelli che vengono da campionati così diversi dal nostro, hanno bisogno di continuità.
      Continuità e fiducia che nel Toro degli ultimi due anni sarà sempre più difficile da conquistare a causa della Ostinata valorizzazione che si dovrà “obbligatoriamente” concedere ai giocatori che hanno avuto dalla loro, solo la fortuna di essere stati pagati di più.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. FVCG'59 - 1 anno fa

    Sono molto deluso perché pensavo/speravo fosse sulla giusta strada della crescita, dopo Roma: così non è, quindi panca finché non dimostrerà di meritarsi il posto da titolare.
    Sono anche stufo di dire che Boyé merita di avere anche lui una chance, come tutti gli altri: ha litigato col mister? Mi pare lo abbiano fatto quasi tutti, per cui ora basta! Spero solo che le voci di venderlo a gennaio siano delle sparate da incompetenti ma non si sa mai…
    C’è comunque anche Edera che può giocare a sinistra e alternarsi con Iago in questa posizione, essendo entrambe mancini: cosa deve ancora fare per giocare? “Montarsi la testa” come dice il mister?
    Grosso, enorme problema, restano comunque i due terzini: sia a destra che a sinistra non abbiamo alternative e De Silvetri e Molinaro, tra poco, non c’è la faranno più…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. brusbi - 1 anno fa

    Riscrivo:
    So bene di essere controcorrente ma il guaio di aver preso uno come Niang che, sia chiaro a tutti, vale tecnicamente molto meno di Molinaro, sta nel fatto che una volta fuori squadra il tecnico lo sostituirà con Lijaic, uno che vale tecnicamente poco più di Molinaro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. KanYasuda - 1 anno fa

      …e quindi ?
      Non riesco a capire il confronto con Molinaro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. KanYasuda - 1 anno fa

        aahhh, forse che sulla fascia sinistra faremo schifo lo stesso ?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. brusbi - 1 anno fa

    So bene di essere controcorrente ma il guaio di aver preso uno come Niang che, sia chiaro a tutti, vale tecnicamente molto di Molinaro, sta nel fatto che una volta fuori squadra il tecnico lo sostituirà con Lijaic, uno che vale tecnicamente poco più di Molinaro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Scott - 1 anno fa

    Costui ha l’atteggiamento di un deportato e il portafogli di un milionario.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. prawn - 1 anno fa

    Ora capisco come mai ha rifiutato la Russia, lo facevano fuori se giocava cosi’.

    Certo che prendere uno che smette di allenarsi durante l’estate per ‘decidere’ il suo futuro, che poi viene dal suo ‘mentore’ a torino rinunciando anche a un ingaggio maggiore.

    Gli si viene data fiducia per mezzo campionato e niente, nulla assoluto.

    Passaggini laterali, indietro?

    Sta faccia scontenta, ma che problemi hai ragazzo? Sveglia!

    CMQ basta squadra, se hai bisogno di continuita’ va a giocare nella Primavera o in prestito al Benevento o in Serie B.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dukow79 - 1 anno fa

      Faceva freddo in Russia. Dovevano mettergli il numero minimo di presenze come a Rincon…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. prawn - 1 anno fa

        Credo che lo sapessero a Milano che bidone ci rifilavano, per cui niente numero minimo di presenze, ci siamo fatti fregare, alla grande

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Simone - 1 anno fa

    Da quando l’ha schierato non appena arrivato cosa è cambiato? NULLA.
    Si ostina a farlo giocare nonostante non sia in condizione fisica accettabile.
    Se non riesce a far la differenza neanche con la Spal è meglio che vada in prestito da qualche altra parte xke questo Niang non ci serve!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Jerry - 1 anno fa

    20 milioni di euro buttati!!! Con quel fisico li’, dovrebbe spaccare in due le difese e invece….. comunque il suo problema è di testa. Ha grossi limiti caratteriali…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Alberto Fava - 1 anno fa

    Speravo che vista la prestazione sufficiente di Roma, il buon Niang fosse finalmente riuscito ad entrare negli schemi.
    Errore, mi sbagliavo.
    Se non si vuole bruciarlo del tutto, da oggi in poi solo allenamenti e ( se possibile , non conosco le regole) aggregarlo alla Primavera per le partite.
    Se lo si vuole recuperare o magari cedere a giugno .
    Ma basta con la prima Squadra, ci facciamo del male da soli.
    A lui come professionista, soprattutto.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. KanYasuda - 1 anno fa

      Possibile che sei tu che hai scritto queste parole ?
      Prestazione sufficiente di Roma perché hai letto le pagelline su Toro News subito dopo la partita?
      Addirittura Bonansea in questo articolo scrive riguardo quella partita “sì, non aveva BRILLATO, ma si era dimostrato LEGGERMENTE più voglioso”. Certo, non ci voleva molto dopo le precedenti prestazioni a scrivere qualche parolina a sua favore ma penso che dopo metà campionato abbiamo capito un po’ tutti quale possa essere il suo Standard qualitativo.
      Poi se ci accontentiamo della “VOGLIA” che può metterci in Campo, figuriamoci quanto dovremmo ancora aspettare perché faccia qualcosa per farlo essere “FONDAMENTALE”.
      Tanti Auguri Alberto, e FORZA TORO !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Alberto Fava - 1 anno fa

        Auguri anche a te.
        Non commento il resto del tuo post.
        Ciao
        FVCG

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. stevetoro - 1 anno fa

    troppi errori , niang che deve giocare x contratto, belotti gia partente che ha tirato i remi in barca,miha tecnico che faticherebbe ad allenare anche in cina,petrachi e cairo che non intervengono mai,la situazione è fallimentare e quando nessuna alza i toni o reagisce…significa che il progetto calcio non esiste,ma solo uscite domenicali da parrocchiani, non mi scandalizzerei se uscisse qualche fatto da calcioscommesse.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. user-13693051 - 1 anno fa

    Non ha voglia .. fuori dalle balle!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Rock y Toro - 1 anno fa

    Ma vedrai!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy