Niang e Senegal, cartellini fatali: ko con la Colombia ed il Mondiale è finito

Niang e Senegal, cartellini fatali: ko con la Colombia ed il Mondiale è finito

Termina l’avventura per il granata ai Mondiali di Russia

di Marco De Rito, @marcoderito

Termina il sogno del Senegal, agli ottavi di finale dei Mondiali non ci sarà alcuna squadra africana. E’ questo il responso del match tra il Senegal e la Colombia terminato con una vittoria di misura dei secondi. A Niang e compagni sarebbe bastato un pareggio per passare il turno e, invece, si sono dovuti arrendere al gol di Mina al 74′. La rete è arrivata su calcio d’angolo battuto da Quintero, con Mina che di testa, anticipando Kouyate, segna il gol decisivo per la qualificazione. Ha pesato anche un episodio importante nel primo tempo, con un rigore dato al Senegal e poi tolto con l’ausilio del VAR.

Il granata Niang gioca per 86′ una buona partita, nonostante non sia riuscito ad incidere sottoporta e prendendo un giallo al 51′. Ammonizione ingenua, dato che se la sua squadra fosse passata era diffidato e avrebbe saltato una partita importante come gli ottavi. Una partita dove il giocatore del Torino comunque non ha sfigurato. Buon primo tempo, nella ripresa un po’ in calo ma da segnalare una bellissima girata in area di rigore potente ma centrale. Il portiere colombiano Ospina è stato costretto a rifugiarsi in calcio d’angolo. Beffardo il destino per gli africani che abbandonano la Russia solamente per la regola del fair-play, ovvero, il sistema di punteggio assegnato dalla FIFA ad ogni squadra in base ai cartellini raccolti nelle tre partite della fase a gironi. Il Senegal ne ha presi 6, di cui due sono proprio di Niang, mentre il Giappone ne aveva 4.

Senegal-Colombia 0-1

Marcatori: 29′ st Mina(C)

Arbitro: Milorad Mazic

Note: ammoniti Mojica(C), Niang(S)

Senegal (4-4-2): K. N’Diaye 5,5; Gassama 6, Sané 5,5, Koulibaly 6, Sabaly 6,5(29’st Wague 6); Sarr 6, Kouyaté 5,5, Gueye 6, Baldé 6 (35′ st Konate s.v.), Mané 6, Niang 6 (41′ st Sakho s.v.). A disp.: Diallo, Gomis, Wagué, Mbodji, Mbengue, B. Ndiaye, A. Ndiaye, N’Doye, Konaté, Sakho, Diouf, Sow. All.: Cissé.

Colombia (4-2-3-1): Ospina 6,5; Arias 6, Mina 7, D. Sánchez 5,5, Mojica 6,5; Uribe 6(38′ st Lerma s.v.), C. Sánchez 6; J. Cuadrado 5,5, Quintero 6, Rodríguez 5,5 (30′ pt Muriel 6); Falcao 6(44′ st Borja s.v.). A disp.: J.F. Cuadrado, Vargas, Díaz, Murillo, Zapata, Barrios, Lerma, Izquierdo, Borja, Bacca, Muriel. All.: Pekerman.

 

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Kalokagathia - 3 mesi fa

    Parole di Sacchi: Ci sono giocatori che rendono le cose semplici alla squadra e giocatori che le complicano, Niang appartiene al secondo gruppo.
    La mia opinione: Niang si è impegnato tanto in questo mondiale, su tale punto non è di certo attaccabile, ma quando dico – riferendomi a coloro che caldeggiano l’acquisto di Zaza – che con determinati elementi ci andrebbe un psicologo più che una giuda tecnica, e mi riferisco ai vari Niang, Lijaic, Baselli, Belotti, Boyé, Peres(?), ovviamente sono ironico ma . . . . .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granatadellabassa - 3 mesi fa

    Errore corretto…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. dukow79 - 3 mesi fa

    È stato ammonito solo perchè in questo anno in granata ha assimilato ,oppurtunamente pungolato dal presidente, il proverbiale tremendismo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13746076 - 3 mesi fa

    Ma si va bene così … Adesso un bel l’ingaggio al Monaco… Ciao ciao.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13658578 - 3 mesi fa

    il ragazzo e’ sempre decisivo….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. granatadellabassa - 3 mesi fa

    Non ho capito la regola del fair play. Se, come scritto nell’articolo, Giappone e Senegal hanno preso 6 cartellini gialli a testa perché passa il Giappone?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 3 mesi fa

      4 a testa ma due di Niang..
      In pratica è colpa di Niang se escono ahhaha

      Moh vendilo Cairo se ci riesci

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marino - 3 mesi fa

        Bene, soldi in meno in tasca al pezzente.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. prawn - 3 mesi fa

    Ottimo, cosi’ ritornano tutti freschi.
    In gara solo Ansaldi con l’argentina che guarda le partite dalla panchina.

    In fondo siamo quelli da decimo posto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Vanni - 3 mesi fa

    Non ha sfigurato…bah, un tiro in tutta la partita. Non è un cavallo, è un attaccante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy