Niang, l’ora di fare la storia del Senegal nella decisiva sfida contro la Colombia

Niang, l’ora di fare la storia del Senegal nella decisiva sfida contro la Colombia

Nazionali / Senegal e Colombia si giocano la qualificazione nello scontro diretto. Per il Senegal, in attacco confermato il tridente composto da Sarr, Manè e il granata Niang

di Redazione Toro News

Si chiudono i gironi eliminatori di Russia 2018, e oggi è la giornata decisiva per il Senegal di M’Baye Niang. Alle 16 la sfida alla Colombia: un vero e proprio scontro diretto per il passaggio del turno. In palio c’è la qualificazione, con entrambe le squadre ancora in corsa e distanziate da un solo punto: i favoriti sono però gli africani, a cui basta un pareggio per centrare uno storico accesso agli ottavi di finale. La Nazionale africana dopo la roboante vittorie all’esordio contro la Polonia, condita anche da una rete di Niang, è andata a un passo dalla vittoria qualificazione contro il Giappone, facendosi raggiungere soltanto nel finale. Dal canto suo, la Colombia, dopo la sorprendente sconfitta all’esordio contro i nipponici, è riuscita a riscattarsi asfaltando la Polonia e ora cerca gli ottavi per poter continuare il proprio sogno mondiale.

NIANG, LA SORPRESA – Finora il mondiale dell’esterno granata è stato da incorniciare: ottime prestazioni suggellate dal gol vittoria contro la Polonia al debutto e un posto da titolare conquistato. Il Mondiale, si sa, è una competizione breve e intensa, a cui bisogna farsi trovare pronti e in forma per stupire ed è ciò che sta accadendo a Niang e al suo Senegal, che in caso di passaggio del turno, sarebbero dei seri candidati a essere considerati la vera sorpresa di questa rassegna iridata. Il granata ha stupito tutti con una prestazione da migliore in campo all’esordio contro la Polonia, condita da un gol, seguita da una partita meno brillante ma comunque arricchita da un assist nel pareggio contro il Giappone. Niang sarà titolare anche quest’oggi, avendo recuperato dal piccolo acciacco che aveva concluso il suo match contro i nipponici. All’esterno senegalese in forza al Toro non resta che stupire anche quest’oggi contro la Colombia con un ottima performance per dimostrare anche al proprio club di aver trovato finalmente la continuità che gli è sempre mancata durante tutto l’arco della carriera e convincerlo a puntare su di lui anche per la prossima stagione. Dal canto suo, anche il Torino gongola poiché un mondiale così sorprendente da parte di Niang potrebbe far lievitare il prezzo del suo cartellino e permettere ai granata di avere la facoltà di decidere se cederlo o confermarlo.

Luca Signorelli

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13657710 - 3 settimane fa

    Madama granata- se anche nella sua Nazionale facesse qualcosa di buono, poi torna da noi e fa schifo come prima, xché non ha voglia di giocare, tantomeno di impegnarsi!
    Io lo darei al primo offerente!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Gud_74 - 3 settimane fa

    Forza Niang, una bella doppietta e fuori dai Maroni a 20 mln !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. fpirci_106 - 3 settimane fa

    Anche sa fa un mondiale eccezionale siamo fortunati se riusciamo a darlo via in prestito con obbligo di riscatto al raggiungimento di un numero di presenze. E poi bisogna solo sperare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13746076 - 3 settimane fa

    Manco letto l’articolo. Noi tutti però tifiamo fortissimamente in un suo gollasso o cmq buona prestazione… In chiave mercato: fora dle bale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Vanni - 3 settimane fa

    CONFERMARLO? Ma chi è che scrive articoli cosi?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy