Niang, riscatto del Rennes in forte dubbio: il Toro “spera” nel cambio allenatore

Niang, riscatto del Rennes in forte dubbio: il Toro “spera” nel cambio allenatore

Focus On / La cifra del riscatto ammonta a 15 milioni

di Redazione Toro News

M’Baye Niang di ritorno al Torino, a giugno o (difficilmente) anche prima. Uno scenario che non è irreale. L’ex numero 11 granata è attualmente in prestito al Rennes con un diritto di riscatto fissato a 15 milioni (la stessa cifra che il Torino ha investito tra 2017 e 2018 per acquistarlo dal Milan) e ha un contratto che lo lega ai granata fino al 2021. Fino ad ora con i rossoneri di Bretagna ha collezionato in campionato 9 presenze (per un totale di 346’) con 1 gol (su rigore) e 1 assist, mentre in Europa League 5 presenze e 1 assist. Il senegalese, dopo tre mesi, non sembra ancora essersi ambientato al meglio nella squadra e nel campionato francese. Questo anche a causa del suo comportamento che, un mese fa, per un ritardo a un allenamento, ha fatto sì che mister Sabri Lamouchi (esonerato proprio l’altro ieri dopo la sconfitta in casa per 4 a 1 contro lo Strasburgo) non lo convocasse per la partita contro il Caen la giornata successiva. A seguito della mancata convocazione, Niang è tornato in campo contro il Nantes, in campionato, in cui ha giocato per 84’, tornando poi a sedersi in panchina nei successivi due incontri.

RITORNO IN GRANATA – Il suo comportamento e la discontinuità del suo impiego fanno pensare che lo scenario più verosimile al momento è che a giugno possa tornare ad indossare la maglia granata. Nulla ancora di certo ovviamente ma se Niang dovesse continuare così è difficile che il Rennes sborsi 15 milioni per il suo riscatto. Sta a lui dimostrare al nuovo mister la sua voglia di rimanere nei rossoneri a suon di buone prestazioni e reti che aiuterebbero sicuramente la squadra a raggiungere tutti gli obiettivi prefissati. Proprio il cambio di allenatore  al Rennes potrebbe cambiare le carte in tavola: il nome del nuovo tecnico non è stato ancora ufficializzato, ma la speranza del Torino è che possa trovare la chiave giusta per valorizzare Niang. Nel frattempo M’Baye è impegnato con il suo Senegal nelle qualificazioni per la Coppa d’Africa.  Nel girone A i Leoni di Teranga si trovano al comando a +3 sul Madagascar. In nazionale l’attaccante non è stato convocato solo nella partita pareggiata proprio contro il Madagascar: poi nelle successive tre l’attaccante ha sempre giocato, segnando anche la rete del 3 a 0 contro il Sudan. Ora però la testa di Niang deve essere  solamente a Rennes con la speranza che l’arrivo del nuovo mister porti una svolta decisiva nella stagione del senegalese.

29 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. prawn - 4 mesi fa

    Col tridente dell’anno prossimo vinciamo la EL
    Niang Soriano Zaza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. dattero - 4 mesi fa

    nyang solo Padre Pio puo’ far qualcosa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Simone - 4 mesi fa

    Miha gli ha fatto prendere sto bidone e WM gli ha fatto partire il più talentuoso che avevamo.
    Petrachi e Cairo non pervenuti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 4 mesi fa

      Aggiungo che al posto di Ljiaic è arrivato soriano……

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13973712 - 4 mesi fa

    15 milioni non credo li valga, però 15 mila lire le potrebbe anche valere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. torracofabi_882 - 4 mesi fa

    Non è una questione di ambientamento, è scarso punto. Ma la cosa che più mi fa meravigliare è che uno che non sa stoppare una palla, e che quando corre (se ne ha voglia), se la perde per strada, sia arrivato in serie A.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ale_gran79 - 4 mesi fa

    Se ritorna da noi (cosa molto probabile) non penso che cercheranno di reinserirlo, piuttosto Petrachi cercherà di rifilarlo a qualche neopromossa, con la speranza che con un prezzo di superfavore e saldi da “Fuori tutto” riescano infine a venderlo. E nel frattempo il suo cartellino si sarà meno che dimezzato.
    Meno male che era tornato in Francia per rilanciarsi…Questo finirà a giocare coi dopolavoristi del venerdì, di questo passo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. granatadellabassa - 4 mesi fa

    Che flop pazzesco! Ancora non mi capacito di come mai Mihajlovic abbia insistito per averlo. Eppure lo aveva allenato al Milan. Roba da matti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Kieft - 4 mesi fa

    Niang è una delle cause per cui mhialovic non c’è più……dopo tante plusvalenze questa è una minusvalenza. Io non trovo che Cairo negli ultimi anni abbia venduto sempre i migliori o quando lo ha fatto come per darmian ha riinvestito bene con zappacosta e baselli. La classifica ad oggi è in linea con le aspettative. Quello di cui non sono soddisfatto è il gioco della squadra di mazzarri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Granata - 4 mesi fa

    Leggo commenti catastrofici, come spesso accade. Se si vendesse Niang a 15 ci sarebbe una piccola plusvalenza. Se non si riuscisse a venderlo a 15 si può tentare di venderlo, a rate, a circa 12 per cadere in piedi. Credo si riesca a darlo via a quelle condizioni. Per me, il Gallo non si muove a meno che arrivi offertissima o lui voglia partire e non lo credo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granatadellabassa - 4 mesi fa

      Sei super ottimista.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. granata - 4 mesi fa

        Non super ottimista, ma al servizio di qualcuno…Dire che Niang si può vendere a 12 milioni di euro visto come sta andando la sua stagione calcistica, vuol dire essere incompetenti o in malafede e cercare di gettare fumo negli occhi dei tifosi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. prawn - 4 mesi fa

    Ecco perché i riscatti con diritto sono un gran padulo..
    Zaza pure lui.
    Ci sarà da lavorare sodo la prossima estate a gestire Niang… Su Zaza magari qualche speranza c’è… A partire da domani sera…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Madama_granata - 4 mesi fa

    1) “Che l’arrivo del nuovo allenatore porti un svolta decisiva per Nyang”, recita l’articolo.
    E un peso in meno sullo stomaco per tutti noi, se resta dove ora è!
    2) “Nyang non sembra essersi ambientato al meglio nella squadra francese”,dice sempre l’articolo. Perché c’è una squadra in cui si è ambientato? I milanisti fecero festa quando ce lo sbolognarono, e noi altrettanto al suo passaggio in Francia!
    3) Cattivo comportamento e ritardi all’ordine del giorno: oltre a non dare nulla alla squadra, Nyang, x me, è anche un esempio negativo, che può turbare l’armonia dello spogliatoio.
    Ripeto e ribadisco: speriamo nel suo nuovo allenatore…
    Se farà la scelta giusta, si sarà guadagnato la stima e la riconoscenza di tutti noi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 4 mesi fa

      Solo Gasperi i l’ha fatto rendere ….ma quello è una specie di mago con gli attaccanti…fa sembrare un fenomeno anche petagna

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Hagakure - 4 mesi fa

    Anche in Francia, come sturacessi, sono al completo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Luke69 - 4 mesi fa

    ..film della prossima stagione: visto il prossimo bilancio in Rosso che il Ns presiniente sbandiererà ai quattro venti, vendita del Gallo rientro di Niang e Lui e ZaZà le punte della Cairese FCA la prossima stagione…forza ragazzi tutti in farmacia a comprare il Malox

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. anpav - 4 mesi fa

      Stando a quanto si diceva nell’ultimo mercato, sarebbero andati scappati via tutti; rettifico: scappati! Sirigu, Nkoulou, Belotti, Iago, Baselli… Non ne sarebbe rimasto uno! Io allora il Malox non lo presi; di solito compro la medicina solo dopo essermi ammalato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Fabertoro - 4 mesi fa

      ma fate furb

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. GlennGould - 4 mesi fa

      Ho letto diversi post simili, questa estate. Sono ancora tutti al toro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. rogozin - 4 mesi fa

      Ecco n’altro capace di prevedere il futuro e manco si ricorda cos’è successo ieri
      e durante l’ultima campagna acquisti/cessioni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Mestregranata - 4 mesi fa

    Penso proprio che il prossimo anno ci sarà la partenza del gallo ed il nigeriano lo avremmo in rosa con Zaza. Non oso pensare che mediocrità di attacco ci toccherà avere per errori di mercato di valutazioni o forse favori verso altre squadre.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. rogozin - 4 mesi fa

      Visto che anche lei è uno di quelli in grado di prevedere il futuro, mi darebbe qualche numero buono?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Wallandbauf - 4 mesi fa

      Immagino se ciò avvenisse che goduria sarebbe per te vero?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. valex - 4 mesi fa

    Blocchiamo la frontiera con la Francia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 4 mesi fa

      Ci hanno già pensato i Francesi a bloccarla, e da tanto tempo ormai!
      Solo però in entrata verso di loro, non in uscita, perciò Nyang tornerà tranquillamente al mittente!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. CUORE GRANATA 44 - 4 mesi fa

    Che l’operazione Niang sia stata(lo sia tuttora) una “batosta” finanziaria che avrà ripercussioni nel prossimo mercato è fuor di dubbio.Penso che almeno fino a Giugno resterà in Francia e poi, posto che i 15mln ipotizzati per il riscatto Cairo se li può scordare,delle due l’una:o verrà trovata una sistemazione a 4\5 mln.(sarebbe grasso che cola) oppure tornerà alla base e sarà uno dei tanti nodi che Torino fc dovrà sciogliere.Sulla scontata partenza di Belotti…mah!Si tratterà di capire a fine stagione quale potrà essere la realistica valutazione del giocatore lontana anni luce dalla “folle” clausola posta a suo tempo dalla Società.Penso che ne vedremo delle belle!FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Bischero - 4 mesi fa

    Il toro Spera in un miracolo. Ma niang il prossimo anno tornerà a Torino. E lui forse potrebbe essere il giocatore per fare da spalla a Zaza sia con Iago dietro. Potrebbe anche giocare in un tridente largo a sinistra con Zaza al centro e Iago a destra. E naturalmente fare la riserva di Zaza. Tutto questo dando per scontata la partenza del gallo che inevitabilmente verrà usato per fare cassa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. GlennGould - 4 mesi fa

    Grazie Sinisa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy