Torino, il gol e quell’uscita palla al piede: lo stadio in piedi per N’Koulou

Torino, il gol e quell’uscita palla al piede: lo stadio in piedi per N’Koulou

Focus On / Il camerunese strappa applausi e segna un gol pesantissimo. Mazzarri e i tifosi si godono le sue eccellenti prestazioni

di Marco Notaro, @MarcoNotaro17

Grandissima vittoria del Torino, ieri, nello scontro diretto per l’Europa League contro l’Udinese di Massimo Oddo. Una partita non spettacolare, ma che è stata capace di regalare grandi emozioni ai tifosi granata che, finalmente, possono tornare a guardare con ottimismo il futuro. Il derby contro la Juventus è alle porte e per affrontare il miglior attacco del campionato – ben 61 gol segnati dai bianconeri -, il reparto difensivo granata dovrà tenere altissima la soglia dell’attenzione. Mazzarri però può coccolarsi Nicolas N’Koulou, assoluto protagonista della partita di ieri e, in generale,  della stagione della squadra piemontese.

TURIN, ITALY - FEBRUARY 11: Andrea Belotti (R) of Torino FC celebrates a goal with team mate Nicolas N koulou during the Serie A match between Torino FC and Udinese Calcio at Stadio Olimpico di Torino on February 11, 2018 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
TURIN, ITALY – FEBRUARY 11: Andrea Belotti (R) of Torino FC celebrates a goal with team mate Nicolas N koulou during the Serie A match between Torino FC and Udinese Calcio at Stadio Olimpico di Torino on February 11, 2018 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

GOLEADOR DI GIORNATA – Sul gol-non gol di Barak, a dire il vero, il camerunese si fa superare di testa da Lasagna, la cui incornata finisce sulla traversa. Ma poi arriva il riscatto in grande stileAl 32′ minuto la pennellata di Iago Falque imbecca proprio N’Koulou che con una grande incornata piazza la palla alle spalle di un incolpevole Bizzarri. Da quel momento in poi il camerunese non sbaglia più nulla: gioca d’anticipo sugli attaccanti avversari, svetta sempre più in alto di tutti recuperando tantissimi palloni. E soprattutto è una l’immagine che ben rappresenta quanto il valore del giocatore abbia ormai conquistato tutti. A un passo dal termine strappa una standing ovation strameritata ai tifosi dopo aver compiuto un recupero miracoloso su Maxi Lopez, aver saltato due uomini e subito fallo. Un giocatore chiave dal quale il Toro non può prescindere nella rincorsa verso un piazzamento in Europa. Straordinaria anche la sua intesa con Burdisso, sono infatti appena due i gol subiti dai granata nelle 5 partite disputate – 0 reti subite in casa in 3 match al Grande Torino – fin qui dall’arrivo di Mazzarri.

LEGGI: Le pagelle di Torino-Udinese 2-0: N’Koulou e Burdisso, là dietro non si passa

STAKANOVISTA – Non è certo la prima volta che raccontiamo delle grandi prestazioni di N’Koulou, i tifosi già lo adorano ed anche la dirigenza sa di aver fatto con lui un grande acquisto. Tante, tantissime le sue gare di spessore come le ultime in casa contro BolognaBenevento o andando più lontano nel tempo quella di San Siro contro il Milan, giusto per citarne qualcuna. L’ex Lione ha già collezionato 2 presenze in più rispetto alla scorsa stagione in cui, anche a causa di problemi fisici, era sceso in campo tra campionato e coppe appena 22 volte. Quest’anno le presenze sono già 26, di cui 24 su 24 in campionato e 2 in Coppa Italia. In campionato le sue statistiche parlano chiaro 2160 minuti giocati tutti da titolare, mai sostituito, due gol e appena due cartellini gialli per un difensore che ha nella forza fisica e nella tempistica sugli interventi i suoi punti forti. La sua stagione sta raggiungendo picchi elevatissimi, la sua correttezza e anche l’eleganza dimostrata in tante sue giocate. N’Koulou è sicuramente uno dei migliori difensori della Serie A, mentre Mazzarri gongola e spera di poter contare sul suo periodo di forma straripante nel derby, quando di fronte si troverà un certo Higuain.

24 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. thebrooklynbrawler83 - 10 mesi fa

    Beh, quando N’Koulou è arrivato non era proprio un signor nessuno, aveva ben più esperienza dello stesso Glik al suo arrivo al Toro. Io dal camerunense mi aspettavo ciò che sta dimostrando e va riscattato il prima possibile.
    Abbiamo una difesa degna della migliore del periodo Ventura, con in +, 2 portieri mostruosi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. policano1967 - 10 mesi fa

    nkulu e un signor giocatore e lo sta dimostrando partita dopo partita.ottimi piedi per un difensore e bravo nello scegliere i tempi giusti per anticipare l avversario.sempre signorile e mai banale.davvero bravo.nn a caso lo voleva il napoli ma la cifra era altissima per un difensore all epoca.va riscattatao alla cifra stabilita e farei anche un regalo al lione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ciccio76 - 10 mesi fa

    Ottimo centrale, spero che resti al toro per qualche anno giusto il tempo di toglierci qualche soddisfazione che so’.tipo una coppa Italia , una qualificazione champions, chiedo tanto ? FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. BACIGALUPO1967 - 10 mesi fa

    Sarebbe bello rileggere i commenti di molti criticoni da tastiera quando è stato annunciato l’arrivo di N’kolou.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13659615 - 10 mesi fa

    Charles Glik insostituibile, rimarrà nel mio cuore anche quando sarò vecchio. É una traccia indelebile del 21esimo secolo Granata e rimarrà nella storia come altri prima di lui. Spero possa finire la carriera qui o fare ritorno in futuro come dirigente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Toro71 - 10 mesi fa

    Con qualche innesto di qualità la prossima stagione possiamo puntare anche alla zona Champions, specialmente se Cairo mantiene in rosa calciatori di caratura internazionale come Sirigu, N’Koulou, Iago Falque e Belotti…..dovremmo prendere un paio di centrocampisti di qualità Laxalt a parametro zero e lo squadrone è servito….del resto se ce l’ha fatta un tirchione come Aurelio de Laurentis non vedo perché non possiamo arrivare anche noi a certi livelli!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ALESSANDRO 69 - 10 mesi fa

    Questo è un centrale di valore mondiale, grande senso della posizione, ottimo sulle palle alte e due piedi di tutto rispetto….cosa non da poco, giocatore estremamente corretto, due ammonizioni in 26 gare……Petrachi ha tirato fuori il coniglio dal cilindro…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. charles - 10 mesi fa

    Piu’ forte di un Glik ormai dimenticato ? Domanda.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele abbiamo perso l'anima - 10 mesi fa

      Secondo me si, decisamente più forte tecnicamente e anche più pulito negli interventi.
      Glik però aveva un cuore. N’Koulou ancora non lo so.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. granata70 - 10 mesi fa

      Senza dubbio. Tecnica non comparabile. Sicurezza e personalità da grande. Sero resti a lungo ma ne dubito

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. WGranata76 - 10 mesi fa

      Presto per fare paragoni direi.
      Il camerunense sembra davvero molto forte, soprattutto sul tempismo, la fisicità e la tecnica, ma già in passato è stato preannunciato come un crack in francia e dopo una stagione e mezza si è perso tra infortunio e incomprensioni con l’allenatore.
      Nonostante le grandi qualità viste, bisogna avere anche la continuità e lo spessore caratteriale per essere un gran giocatore e Glik questo lo ha dimostrato da anni ed è andato sempre in crescendo.
      N’Koulou spero segua le orme del nostro capitano polacco e allora si che, tra un paio di anni, si potrebbe dire che è ancora più forte.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. policano1967 - 10 mesi fa

      glik si basava tutto sulla potenza fisica,nkulu ha piu classe.2 ottimi difensori ma diversi.personalmente tra i due scelgo nkulu

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Gud_74 - 10 mesi fa

    Sarebbe carino rileggere qualche post di quando arrivarono N’Koulou e Burdisso…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. ottobre1955 - 10 mesi fa

    Ci sono società di calcio in Europa che stanno facendo i tutto per rovinare definitivamente il gioco del calcio investendo capitali fuori da ogni regola del buon senso. Noi abbiamo una bella squadra e una società seria.
    Tutto questo potrebbe non bastare per vincere contro una squadra che ha una proprietà che sta nel gruppo di quelle società che stanno provando a rovinare il calcio.
    Ma domenica fino a quando arbitro non la fine della partita io canterò e inciterò il Toro perché 11 siamo noi e 11 sono loro.
    Sempre FVCG:

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. WGranata76 - 10 mesi fa

      Mah… Loro sono 11+6 (inclusi Var/AVar) 😉
      FVCG

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. dukow79 - 10 mesi fa

    Prossimo anno mega plusvalenza di Urbano…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. piero - 10 mesi fa

      non c’è bisogno di ripetere in tutti i tuoi interventi le stesse cose, abbiamo capito che cairo ti sta sul cazzo, qui tifiamo toro non ti sembra di essere sul sito sbagliato per inveire continuamente contro il toro? abbi un po’rispetto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. LeoJunior - 10 mesi fa

        e poi e’ fuori luogo perche’ non ha 20 anni quindi grandi valori non puo’ piu’ raggiungere

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. dukow79 - 10 mesi fa

        Abbi un pò di rispetto? Ma tu sei fuori come un balcone.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. granata70 - 10 mesi fa

      Il problema sarà: vorrà restare al toro?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. morassut.maur_592 - 10 mesi fa

    Sarà bene esercitare velocemente il diritto di riscatto prima che il lione accampi altre pretese.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Daniele abbiamo perso l'anima - 10 mesi fa

    Grande acquisto. Uno così in difesa non lo vedevamo da quando c’era ancora la Lira (forse anche il Miro di Berlino )
    Godiamocelo e speriamo di tenercelo un paio di anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. LeoJunior - 10 mesi fa

    una provocazione: giustamente spesso ci lamentiamo per le scelte incomprensibili della nostra dirigenza su acquisti improbabili. Possiamo dire qualche cosa sulla squadra che ci ha venduto per un tozzo di pane questo giocatore?! dei geni. E adesso sembra che il PSG lo stia puntando … e lui giocava in Francia, mica su Marte. Questo anche a dimostrare che i giocatori non sono robot e il loro rendimento dipende da tanti, troppi fattori.
    Questa volta ci e’ andata bene, ma tanto. E se ci aggiungiamo Lyanco ….
    PS Nel frattempo godiamoci Burdisso. E di lui, qualche cosa vogliamo dire? preso per tappare un buco, credo a zero. Mah?!?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. PadovaGranata_dal73 - 10 mesi fa

    Stra-or-di-na-rio! Ed ora con il rientro anche del Gallo ci divertiremo non poco!
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy