Torino-Frosinone, la gara dei ritorni: non solo Longo, si rivede anche Molinaro

Torino-Frosinone, la gara dei ritorni: non solo Longo, si rivede anche Molinaro

Focus On, l’ex eccellente / Il laterale sinistro è capitano del Frosinone: ha salutato in estate dopo quattro stagioni in granata

di Redazione Toro News

Torino-Frosinone sarà la gara degli intrecci tra presente e passato. Non sarà una serata particolare solo per Moreno Longo, l’allenatore dei canarini. Farà il suo ritorno a Torino anche Cristian Molinaro, per la prima volta da avversario. Dopo quattro anni passati in maglia granata, caratterizzati da 81 presenze e un gol in campionato,  l’attuale terzino sinistro e capitano del Frosinone, tornerà a calpestare l’erba del Grande Torino, con la maglia gialloblù questa volta. Rimasto svincolato poiché i granata non gli hanno rinnovato il contratto, questa estate il numero 3 ha scelto Frosinone come nuova meta calcistica.

CAPITANO – L’ex numero 3 granata fin da subito è stato nominato capitano della squadra ciociara. Scelto per questo ruolo fondamentale sicuramente per la sua esperienza e la sua professionalità dimostrata durante la sua carriera. Sempre titolare, esclusa nella gara contro la Roma all’Olimpico per farlo riposare, Molinaro sta dimostrando di poter ancora permettersi di giocare in serie A. La sua ultima stagione in granata è stata caratterizzata da una frattura alla testa del perone. Poi la decisione del club granata di non rinnovargli il contratto in scadenza lo scorso 30 giugno, per la comprensibile scelta di puntare su profili più giovani. E Molinaro dunque ha trovato un’altra sistemazione in Serie A, rimettendosi in discussione a Frosinone con la firma di un contratto annuale.

MISTER MOLINARO – L’annata certo non si presenta facile, visto il livello tecnico non eccelso del Frosinone, che sta faticando molto in questo avvio di campionato. Adesso l’obiettivo di Molinaro è sicuramente dare un buon contributo alla causa prima di rideterminare il suo futuro nella prossima estate. Non è un mistero, infatti, che nei piani del laterale campano ci sia l’idea di diventare un giorno allenatore. Prima, un campionato intenso e difficile che passa ora per una serata particolare: il ritorno nella casa del Torino.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14003131 - 2 mesi fa

    Ciao Molina…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. roplo - 2 mesi fa

    3 punti in qualsiasi modo ma.3 punti si gioca contro una squadra di serie b

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. alètoro - 2 mesi fa

    Molinaro sopperisce agli evidenti limiti tecnici con la professionalità e la grinta. Condivido la scelta della Società per il mancato rinnovo contrattuale la scorsa estate.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy