Nuova anche la dirigenza

Nuova anche la dirigenza

di Valentino Della Casa

Non sarà solo un Torino nuovo a livello di squadra. Nuova è infatti la dirigenza granata, con le conferme dei soli Petrachi e Ferri (per loro, contratto biennale, nel segno di un progetto che pare stia prendendo finalmente il via), che verranno coadiuvati a livello di ricerca talenti dal nuovo capo osservatori Matteo Lauriola, mentre a livello di gestione della…

di Redazione Toro News

di Valentino Della Casa

Non sarà solo un Torino nuovo a livello di squadra. Nuova è infatti la dirigenza granata, con le conferme dei soli Petrachi e Ferri (per loro, contratto biennale, nel segno di un progetto che pare stia prendendo finalmente il via), che verranno coadiuvati a livello di ricerca talenti dal nuovo capo osservatori Matteo Lauriola, mentre a livello di gestione della società dal nuovo segretario Pantaleo Longo, che sostituisce Massimo Ienca, in granata da quando Cairo rilevò il Torino nel 2005.

Un rinnovamento societario che vuole portare un po’ di aria fresca, a questo Toro che non ha mai avuto un assetto societario solido (prerogativa fondamentale, questa, per le squadre di successo), fattore questo che probabilmente ha influito sui risultati delle varie squadre allestite, in questi anni.

Tardiva, infatti, è stata l’introduzione di un Team Manager (solo da questo Gennaio, proprio con Giacomo Ferri), figura questa molto importante e che, reputiamo, si sia decisamente fatta sentire in questi mesi, a conferma degli straordinari risultati raggiunti dalla squadra di Colantuono.

Tardiva, inoltre, continua ad essere l’introduzione del Direttore Generale, un altro importante parafulmine per la squadra, che ancora meglio riuscirebbe a mediare tra società, stampa e tifosi. Ma l’importante è partire dalle basi, che in questo momento paiono piuttosto solide e ben operanti tra loro. Certo, aspettare un Torino finalmente completo anche a livello societario non deve più essere una speranza in un futuro lontano, ma una semplice questione di tempo. Anche perché un progetto serio parte proprio dalle fondamenta, e manca pochissimo affinchè queste siano veramente complete.

(Foto: M. Dreosti)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy